CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Falso il “cerchio nel grano” di Monteiasi (TA)

INDAGINE SUL CAMPO EFFETTUATA DAL CENTRO UFOLOGICO TARANTO (Foto scattate da Antonio De Comite)

monteiasi_2Il CUT (Centro Ufologico Taranto) ha appurato, andando in loco, che il “crop circle” apparso a Monteiasi è un falso. Una delegazione del CUT, composta dai coordinatori Vincenzo Puletto, Antonio De Comite, Franco Pavone e i collaboratori Antonello Vozza e Carmine Martino, è andato a fare una indagine sul campo. Innanzitutto bisogna dire che trovare il posto non era tanto facile. Partiamo da Taranto alle ore 16:15 del giorno 7 giugno 2009, la temperatura era afosa, con forte vento di scirocco. Nell’arco di una mezz’oretta arriviamo a Monteiasi e dopo vari giri arriviamo sul posto. La zona è adiacente al cimitero cittadino, in Contrada San Nicola. Una strada secondaria di campagna è stranamente molto trafficata. Improvvisamente notiamo, all’interno di una proprietà privata uno strano via vai di gente. Ci fermiamo e chiediamo informazioni. Il primo che si ferma è il figlio del proprietario del terreno, che gentilmente ci dice di non entrare. Ci spiega il motivo. Una volta saputa la notizia, decine di curiosi hanno invaso il campo di grano, in maniera illecita, distruggendo gran parte del raccolto e della figura. Dopo varie discussioni, civili e democratiche ed avendo detto chi siamo, ci danno il permesso di entrare nel campo per fare una indagine. Ci viene detto che il pittogramma è apparso la notte di giovedì 4 giugno 2009. Ma ecco i primi dubbi che sia autentico. Ci viene raccontato dal proprietario del raccolto che nei pressi del “crop circle” sono state trovate cicche di sigarette per terra (in famiglia non fuma nessuno) e traccie di pneumatici che proveniva dal sentiero adiacente. Il cerchio è apparso nella notte, alle ore 2 circa. Stranamente, come se fosse tutto organizzato ad arte, la mattina seguente vengono scattate foto aeree, da un elicottero, quest’ultimo visto dalla moglie del proprietario. L’elicottero viaggiava a bassa quota ed a un certo punto si è fermato. Non si sa bene da dove provenisse il mezzo aereo, ma si ipotizza che fosse militare. Per di più, prima che arrivassimo noi, una pattuglia di Carabinieri si è recata sul posto, avendo ricevuto l’ordine di andare dal comando militare di Gioia del Colle. Una volta arrivati in loco, i due marescialli non hanno fatto altro che notare che si trattava di un falso ben congeniato. Ci aspettava di vedere di persona. Andando in prossimità del “cerchio” notiamo che non ha le caratteristiche del classico cerchio nel grano di origine esogena. Innanzitutto le spighe non erano intrecciate tra di loro, non c’erano insetti bruciati ed attacati sulle spighe stesse, non c’erano i classici bulbi ingrossati e le radici delle spighe erano integre e non bruciate o “cotte”. Per di più il senso della rotazione era oraria anziche antioraria, come i veri cerchi nel grano. Secondo le testimonianze raccolte in loco ci sono volute parecchie ore per produrlo. Si è appurato anche che le spighe sono molto simili alle spighe schiacciate dai “circlemakers”, ossia tramite un asse di legno, che abbiamo ipotizzato (basandoci sulla larghezza dei tracciati) essere stato lungo circa 60 centimentri. Il cerchio aveva inoltre un diametro di circa 30 metri. Il proprietario del raccolto, che all’inizio era (giustamente) nervoso per il danno ricevuto, alla fine ha dovuto dichiarare che i delinquenti che hanno fatto ciò, gli hanno fatto perdere circa 5 quintali di grano, con un grave danno economico. Inoltre ha riconosciuto la nostra serietà ed educazione. Fattori non di poco conto in questo campo. Per di più non è la prima volta che riceve “strane” visite all’interno della proprietà privata. Più o meno nello stesso periodo, l’anno scorso gli hanno incendiato il campo. C’è da evidenziare che le cicche di sigarette sono state notate prima che avvenisse l’invasione scellerata di curiosi ed appassionati, che hanno distrutto gran parte della formazione. Inoltre è molto sospetto il fatto che dopo poche ore la creazione del “cerchio”, un elicottero abbia sorvolato la zona e fotografare il tutto. C’è il sospetto che chi abbia creato il cerchio abbia telefonato alla base vicina di Gioia del Colle, informando del caso. Ma è solo una ipotesi. Una volta appurato che il “cerchio nel grano” era di origine terrestre, ci salutiamo cordialmente con i proprietari del terreno. Una volta usciti fuori dalla proprietà privata, il proprietario prende il suo trattore e distrugge tutto ciò che un gruppo di delinquenti ha creato. La nostra solidarietà va ai gentili proprietari e ci auguriamo che le indagini dei Carabinieri facciano il suo corso e arrestino i responsabili. Gli alieni non lasciano traccie di pneumatici o fumano sigarette.

Ecco sotto le immagini che abbiamo potuto prendere. Ringraziamo i proprietari del terreno per averci dato l’assenso di fotografare

1

Sopra una immagine ravvicinata delle spighe

2

Sopra l’indagine sul campo, si notano al centro Vincenzo Puletto (con la testa abbassata mentre analizza il “crop”), dietro di lui il collaboratore Carmine Martino e all’estrema destra l’altro collaboratore Antonello Vozza. La persona con la maglietta arancione è il proprietario del terreno

3

Sopra una tracciatura del “crop”

4

Sopra uno dei quattro piccoli cerchi della formazione originaria. Si nota lo schiacciamento delle spighe, sinonimo di utilizzo di una semplice asta di legno, fatta da ignoti “circlemakers”

About these ads

17 risposte a “Falso il “cerchio nel grano” di Monteiasi (TA)

  1. Antonello giugno 7, 2009 alle 11:29 pm

    Dopo la constatazione sul campo devo dire che risulta davvero difficile credere all’operato di entità E.T.. I padroni del campo hanno innanzitutto sentito abbaiare i cani nella notte del presunto accaduto -ma questa forse non è una prova inconfutabile-, la mattina seguente sono state trovate cicche di sigarette, impronte di scarpe e di auto. Inoltre, da come mostrano sia le foto di Antonio De Comite che le mie, le spighe non sono curvate e non formano un intreccio che può rimandare ad un vero Crop Circle, vado a mostrare il dettaglio che dovrebbe far pensare più degli altri in quanto si notano gli “arrangiamenti” dell’ opera:

    Come si può notare le spighe non sono tutte perfettamente ricurve, ma sono malamente piegate tanto che molte tornano verso l’alto, ed alcune sono addirittura spezzate. Inoltre, a prescindere dal verso orario e non, non costituiscono un cerchio perfetto ma le spighe all’ interno risultano formare un disegno squadrato, ed il buco al centro indica come se qualcuno, con un’asse, avesse girato su se stesso per poi far comparire il disegno scavando involontariamente questa piccola fossa. Terra che stranamente non è bruciata o null’altro, così come le spighe stesse non presentano anomalie.

    Insomma, dire al 100% che sia falso comunque non me la sento, ma ci avviciniamo al 99%, e se sono stati gli E.T. hanno fatto proprio un pessimo lavoro. Ma più che di alieni credo qui si parli di alienati, di gente che proprio non ha nulla da fare, perchè per sprecare una notte per una cosa simile bisogna avere un certo grado di intelligenza.

    Vorrei inoltre fare un applauso a tutti coloro che sono entrati nel campo senza il consenso dei proprietari, avete semplicemente distrutto un anno di lavoro e sopratutto avete precluso il guadagno economico al proprietario, spero che vengano identificati presto coloro che hanno inflitto tale danno. Naturalmente mi riferisco sia agli autori del cerchio che ai curiosi che, infischiandosene della proprietà privata, hanno invaso il campo. E ancora un ringraziamento ai Circle Makers, grazie .. è grazie a voi se l’ufologia -in Italia e non- viene screditata, così come per chi realizza false riprese UFO. Grazie a tutti voi.

    Altre foto del cerchio:

    http://img19.imageshack.us/i/dscf1433.jpg/

    http://img411.imageshack.us/i/dscf1434s.jpg/

    Le foto in questo commento sono state scattate dal sottoscritto.
    Vozza Antonello.

  2. Manu giugno 8, 2009 alle 12:48 pm

    Forse il centro ufologico non è al corrente del fatto che a Monteiasi vi sono molti elicotteri che sorvolano il paese, provenienti dall’aereoporto di Grottaglie…quindi penso che non sia passato apposta l’elicottero!!! e poi il propietario del terreno non doveva assolutamente prendere il suo trattore e cancellare ogni traccia!!!

  3. veridas giugno 8, 2009 alle 10:06 pm

    E brutto e triste vedere come la popolarita tanto ricercata da questi circlemakers distrugga cosi. Prima hanno rovinato il campo del contadino che presumo viva grazie anche al suo grano, infine i curiosi calpestandolo hanno apportato ulteriori danni. Tutto cio e davvero triste, ma allo stesso tempo le cicche di sigaretta ti indicano 2 cose:

    Forte nervosismo
    Forte inesperienza

    Questo e cio che sento, complimenti per il blog.

    Giuseppe Veridas

  4. marco giugno 10, 2009 alle 10:13 pm

    io penso che non è vero,non ci sono prove

  5. diegoregina giugno 11, 2009 alle 8:28 pm

    vi ho citato nel mio blog

  6. niK giugno 13, 2009 alle 3:01 pm

    Fondamentalmente non credo alla natura aliena dei crop,
    ma mentre leggevo le varie fonti ho pensato ad una cosa anche se abbastanza fantascientifica..
    la coincidenza con gli avvistamenti dei giorni successivi..
    chi esclude la possibilita’ che se davvaro i crop rappresenterebbero coordinate per E.T. quest crop ,di natura umana, non sia stato fatto volontariamente da qualcuno in contatto recatosi li’ proprio con questo compito..?
    SI ragazzi so che e’ mera fantascienza..ma mai escludere nulla prima di esser certi di qualcosa..
    ciao a tutti..non mi date del pazzo sono solo un visionario :)

  7. Darck Shade giugno 15, 2009 alle 4:13 pm

    Ciao a tutti, volevo solo precisare 2 o 3 cose, come è stato detto il crop circle è apparso durante LA NOTTE del 4/6/09 io credo che se fosse opera dell‘ uomo nemmeno il più bravo in questo campo avrebbe potuto fare una cosa del genere al buio in quanto la perfezione del crop circle è abbastanza elevata, oltretutto alcune persone nel luogo hanno notato delle strane formazioni luminescenti in cielo questo sempre quando il sole era già da un bel pezzo calato, dicono di una forma luminescente che inizialmente era un corpo unico dopo un pò di tempo si è sdoppiato sparendo del tutto in cielo. poi si parlava anche di alcune cicche di sigarette trovate nelle vicinanze, be….. io credo che le cicche di sigarette non pesano 10 kg! quindi credo che basta un pò di vento per spostarle oppure qualcuno che si era fermato li vicino e si è potuto fumare una sigaretta, non credo che una cicca possa far capire a qualcuno se il crop circle e vero o meno cmq ognuno può esprimere un proprio parere, io credo che quando non si arriva a una risposta concreta si pensa che il tutto sia un falso.

  8. Telefono casa giugno 15, 2009 alle 6:33 pm

    Ragazzi ma ancora credete alle favole.

    I cerchi nel grano o sono frutto di trovate geniali da parte di qualcuno (il motivo non lo so, nè mi interessa) o sono frutto di esperimenti fatti utilizzando microonde, qui chiaramente rientrano tecnologie militari, a noi proletari sconosciute. Molti infatti sostengono che le spighe si piegano per irraggiamento utilizzando microonde.

    Ora, qui non ci sono nè insetti bruciati, nè spighe piegate

  9. Dark Shade giugno 15, 2009 alle 10:07 pm

    Io non credo che siano trovate militari in quanto non vedo per nulla un nesso logico fra i crop circle e i militari, non devono avere proprio nulla da fare che mettersi a fare disegnini nei campi di grano. capisco lo scetticismo ma credo che davanti ad alcune cose o si trova un nesso logico scientifico oppure è inutile stare a discuterne,cmq resta il fatto che se qualcuno si fosse messo a passare il tempo a fare una cosa del genere nel campo un minimo di luce artificiale deve averla usata e vi assicuro che di notte in una campagna una luce si noterebbe, io vi dico ciò perché a Monteiasi ci vado tutti i giorni per motivi personali e la conosco abbastanza bene. in quella campagna se qualcuno ci entra di notte con una piccola torcia viene notato perché è molto vicino alla strada principale che collega la strada statale a Monteiasi, d’altronde credo che per fare una cosa così occorre del tempo e farla di notte rende le cose di sicuro + difficili e quindi meno perfette, io prima di esprimere un parere e quindi giudicare se è un falso o meno preferisco avere delle risposte SENSATE e possibilmente con un senso anche scientifico e non scuse per far tacere la gente.

  10. Domenico giugno 17, 2009 alle 10:46 am

    Dark Shade la genialità dell\’uomo non ha confini. Hanno rappresentato anche il simbolo di Firefox con un diametro di 70 metri e il risultato è stato ottimo.
    Per porre ulteriori questioni bisognerebbe fare delle analisi sul campo (che però non possono essere più fatte ora,considerato che il cerchio non esiste più).
    Il fatto che siano stati trovati mozziconi di sigarette, tracce di pneumatici e soprattutto assenza di insetti bruciati (evento presente nella maggior parte dei ritrovamenti), fa pensare ad una natura \”molto\” rudimentale del cerchio.

    Quindi che cosa intendi per risposte sensate? Mi sembra l\’articolo risponda bene e molto sensatamente.
    Il cerchio, mancando di alcune caratteristiche (ricordate sopra), è giusto che sia ritenuto un falso. Se fossero comparsi altri elementi (spighe piegate e non spezzate, insetti bruciati o esplosi), allora le carte in tavola cambierebbero.

    Per la redazione del sito: Ho inserito la foto del cerchio e qualche dato preso dal vostro sito.Chiaramente ho inserito il vostro riferimento.
    Inserisco qui il link

  11. Daniele giugno 17, 2009 alle 10:47 am

    CIao a tutti, io penso che chi abbia avuto il genio di creare un cerchio del grano così perfetto non abbia la stupidità di lasciare tracce come cicche di sigarette(che potevano ardere il faticoso lavoro) o impronta di piedi.credo anzi che queste prove siano false create dai curiosi che hanno bazzicato lì vicino non curandosi dei fatti.Poi c\’è da dire che io ho un mio amico che vive a Monteiasi e mi ha riferito che proprio li vicino c\’è L\’Alenia(chi non la conosce può ricercarla sul web) quindi ogni giorno con una frequenza elevata sorvolano elicottere e areoplani…Lui mi ha confermato che il cerchio è apparso di notte nel giro di pochissime ore e se fosse realmente un falso i \”circlemakers monteiasini\” non avrebbero avuto le capiacità e i mezzi(senza offesa agli onesti lavoratori) per farlo.Il cerchio visto dall\’alto non presenza difetti geometri quindi è ASSOLUTAMENTE da escludere che sia stato fatto con un\’asta di legno pergiunta di notte.Sfido chiunque a riprovarci ma di giorno :D!!!! secondo me ci metterà un intero pomeriggio senza ottenere gli stessi risultati.Concludo dicendo che non bisogna credere cecamente che questo sia un falso,anzi….Però c\’è da dire anche che potrebbe essere stata un trovata pubblicitaria(nessuno ci ha pensato?)

  12. centroufologicotaranto giugno 17, 2009 alle 10:53 am

    Caro Domenico c\’è stato un errore nel tuo inserimento del link della notizia del sito di \”Grottaglie in rete\”. Il link giusto dovrebbe essere questo http://www.grottaglieinrete.it/public/post/i-cerchi-nel-grano-ritrovati-a-monteiasi-tutto-falso-e-vi-spieghiamo-perche-1703.asp#more

  13. Domenico giugno 17, 2009 alle 10:57 am

    Si il link giusto è quello, quando tento di aggiungere i link col tag href appende automaticamente il link vostro, penso sia qualche impostazione o bug di WordPress. Comunque tutto ok ora. Ciao!

  14. Darck Shade giugno 17, 2009 alle 10:00 pm

    ok è vero l’ uomo se vuole è capace di tutto ma il simbolo della Firefox non credo l’ abbiano fatto in poche ore e soprattutto di sera al buio,per quanto riguarda le sigarette e le tracce di pneumatici e perchè quelle zone sono frequentate da ragazzi che vanno a fumare e da coppiette che si appartano ecco la motivazione di quelle tracce per quanto riguarda gli insetti io credo che qualsiasi mezzo hanno usato per schiacciare il grano avrebbe cmq ucciso degli insetti e cmq come hai appena detto gli insetti bruciati si trovano nella maggior parte dei casi ma non in tutti, e cmq resta il fatto che questo crop circle è apparso di notte che secondo me è la cosa a cui ancora non vi è pervenuta spiegazione, quindi io credo che, dato la mancanza di ulteriori prove altamente concrete a causa della distruzione del crop circle non si può, a parer mio stabilire la falsità del crop circle. Con questo voglio semplicemente dire che quindi secondo me ne la vostra ne la mia teoria può essere provata o smentita e che quindi questo crop circle rimane un semplice mistero.

  15. Domenico giugno 17, 2009 alle 11:24 pm

    Ciao Darck Shade, un paio di precisazioni

    1- Ti rimando a questo link (http://lug.oregonstate.edu/gallery/v/Summer-06/firefox-crop-circle/?g2_GALLERYSID=TMP_SESSION_ID_DI_NOISSES_PMT), ci sono tutte le fotografie che sono state scattate dal Firefox Crop Circle Team, nel 2006. Anche qui il lavoro si svolse anche di notte, ma la vastità del cerchio (ben 70 metri di diametro) rispetto ai 30 di quello di Monteiasi fece in modo che il lavoro fosse terminato in poco più di mezza giornata. Il team era composto praticamente da giovani studenti dell’Oregon, quindi novizi spinti da tanta passione per il proprio browser, ben allenati (progettualmente) visto che si erano preparati all’evento già due settimane prima. Tutto questo per dirti che nessuno saprà mai in quante ore il cerchio di Monteiasi può essere stato realizzato (tranne ovviamente i realizzatori), ma una realizzazione in poche ore non deve destare tanto scalpore, anche se realizzata di notte.

    2- L’aspetto degli insetti bruciati è quello più interessante e misterioso proprio perchè molti scienziati che studiano il fenomeno hanno indicato come possibile causa l’applicazione di un campo energetico considerevole sul grano. Da queste ipotesi partirebbero le più svariate considerazioni che è inutile fare visto che chi ha fatto i sopralluoghi non ha notato quanto detto prima.

    Il mistero io non lo vedo. Magari posso domandarmi chi è che abbia avuto tanta volontà e quasi sicuramente tanta organizzazione,questo si.

  16. ANONIMA giugno 30, 2009 alle 1:44 am

    MA SE A MONTEIASI PULTROPPO CI SONO DEI GRANDISSIMI VAGABONDI CHE NN HANNO NIENTE DA FARE DALLA MATTNA ALLA SERA , QUALCOSE PER CAMBIARE LA LORO VITA MONOTON LA DEVONO PURE FARE ROMPENDO I MARONI AD ALTRI.

  17. ALEZ luglio 1, 2009 alle 10:31 am

    …secondo me il cerchio di Monteiasi rappresenta un motore magnetico..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 149 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: