CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Un articolo particolare da commentare: “UFO e asini che volano”

Volesse il cielo comparissero delle navicelle extraterresti guidate da marziani, vesuviani o altri, purtroppo i supposti avvistamenti forniti da osservatori “oculari” restano solo degli  UFO ! “oggetti volanti non identificati” e finché restano tali possono essere qualsiasi cosa.    -   Non certo reparti avanzati di qualche potenza extraterrestre, che abbia puntato potenti telescopi su “questa piccola zattera nell’immenso mare dell’universo, su cui regna non armonia, ma ferocia”.   -   Sarebbe un bel giorno quello in cui vi fosse la fondata preoccupazione per la possibile invasione di un esercito “non terrestre”.   -   Uno sconosciuto, un diverso, forse un nemico, un pericolo concreto e differente, avrebbe una conseguenza straordinariamente benefica  per le relazioni umane, considerato che, i fatti lo confermano: Sin dai tempi più remoti ad oggi, si deve dar ragione all’hobbesiano homo homini lupus, evidenziando che l’uomo nei riguardi del suo prossimo si comporta peggio degli animali. Nemmeno le belve dirigono i loro attacchi mortali ad individui della stessa specie; solo l’uomo è erede di Caino.   -   La  scandalosa eccezione umana fa parte  della storia del divenire, sprofonda le sue radici nell’era primordiale in cui i nostri antenati, a causa dello svilupparsi dell’intelligenza, riuscirono a dominare i nemici dell’uomo, a controllare i devastanti elementi naturali e ad assoggettare le enormi e più potenti creature terrestri come gli elefanti, e le pericolose belve.   -   Da quel momento gli uomini, non esportarono più l’aggressività fuori, verso elementi esterni, ma presero a dirigerla sui loro simili, dando inizio alla corsa al dominio dell’uomo sull’uomo, ad una razza guerriera che per consolidare il potere ancora oggi insanguina la Terra. Razza guerriera intelligentissima, che accortasi della pericolosità delle armi, ha preferito trasformarsi nella razza politichese, a lasciare che siano gli altri ad insanguinarsi, calpestando gli ideali di fratellanza e trascurando gli insegnamenti delle più diverse religioni e ideologie di palingenesi.   -   Una pericolo imminente dallo spazio riconvocherebbe l’umanità ad un’unione contro  il Nemico Esterno. Al sovrastare di un pericolo spaziale, i terrestri, forse… riscoprirebbero la solidarietà della specie, riconsegnando un significato alla parola: fratellanza.   -   Si avrebbe un equilibrio nei rapporti internazionali (Israeliti  e  Palestinesi, Americani e Bin Laden – Cattolici, Ebrei, Mussulmani –.)  e interumani.

Purtroppo l’uomo non riesce a stipulare un rapporto associativo se non è costituto contro un nemico comune (si pensi all’ultima guerra mondiale, il cui nemico comune era il nazismo- e all’11 settembre 2001 il cui nemico comune è il terrorismo).   -   Se gli UFO fossero navi militari extraterrestri  e non ordigni terrestri, sarebbero la salvezza. http://www.youtube.com/watch?v=6T7l7vx5ycI&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=7d6nqZvslas&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=xfD-X23ue3Y&feature=related

L’umanità si unirebbe contro un nemico, o a limite a far fronte comune, verso uno sconosciuto, per conoscerlo meglio. (sarebbe la classica manna piovuta dal cielo).

Alcuni decenni fa comparve su dei quotidiani il seguente articolo: “(Arizona) – Due cadaveri di extraterrestri dalla pelle argentata, che misurano circa un metro e venti, con tute metalliche che sembrano saldate dal calore ai loro corpi, sarebbero stati recuperati dalle autorità americane dopo la caduta di due oggetti volanti non identificati (UFO).   -   Lo afferma l’organizzazione Ground saucer watch (osservazione a terra dei dischi volanti) che ha sede a Phoenix nell’Arizona, citando dichiarazioni di due ufficiali in pensione dell’aviazione americana. Riuscita ad infrangere i segreti dei servizi di informazione americani ed in base ad una legge americana sulla libertà dell’informazione, l’organizzazione afferma dinanzi ai tribunali di essere in possesso di mille pagine di documenti della C.I.A. dalle quali appare che quest’ultima aveva l’incarico di sorvegliare sin dal 1949 le manifestazioni degli UFO”.   -   Che un’astronave extraterrestre avesse un incidente era fatale, che qualcuno ci rimettesse l’osso del collo era inevitabile. (tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino)  La notizia americana è inverosimile e lascia dei seri dubbi? I due sciagurati piloti, se viaggiavano sui dischi volanti avvistati fino ad oggi, non possono essere che fasulli come le loro navicelle spaziali.   -   Galileo Galilei puntò il suo rudimentale cannocchiale circa 400 anni fa verso Venere. Meraviglia non era solo una sfera brillante, era un pianeta falcato,  come la Luna. Galilei affidò la sua scoperta ad una massima latina: “Cynthiae figuras aemulatur mater amorum”, la madre degli amori, emula Cinzia – ossia Venere dea dell’amore per la mitologia greca rassomiglia a Cinzia  nome con cui la Luna veniva chiamata dai poeti latini.   -   Non Soddisfatto dell’adagio lo anagrammò traendone fuori un altro aforisma  “Haec immatura a me iam frustra leguntur o y”. per voler affermare che non erano i tempi  maturi per far conoscere determinate scoperte. Forse presumeva sventure, per colpa dell’inquisizione e scelse di tener segreta la sua scoperta.   -   Sono trascorsi più di 400 anni, le osservazioni sono tantissime, le foto di Venere vengono trasmesse per televisione e via internet eppure qualcuno esclama: “ho visto un Ufo”.   -   Basta pensare al caso da me stesso vissuto e riportato in un articolo di qualche anno fa: << Da qualche tempo, quasi con puntualità giornaliera viene avvistato un “sigaro”, un “globo” un “Disco luminoso”, o altro, che con le sue piroette, le sue evoluzioni nei cieli incanta i vari spettatori e fa galoppare la fantasia collettiva. La maggior parte degli scienziati rifiuta l’esistenza di navicelle, con a bordo visitatori extraterrestri, eppure c’è chi fotografa, chi filma queste immagini. “sono tutti dei falsi, dei fotomontaggi!?”            No, non lo sono!”  Basta pensare a quanti oggetti militari ruotano intorno al nostro pianeta, oggetti coperti tutti da  ‘top secret’ . forse si sono costruiti triangoli, piatti ed altri oggetti volanti che i nostri militari non ne confermeranno mai l’esistenza.   -   La maggior parte dei casi  restano comunque delle pure fantasie, dei puri abbagli, se non delle recondite speranze di chi vede tali oggetti. Rimembro il caso di qualche anno fa:  “erano verso le ore sei del mattino, mi recavo al lavoro, ed un piccolo gruppo di persone sul lungomare di Agropoli attrasse la mia attenzione, col naso in su guardavano un oggetto luminoso, e fra di loro già si parlava di marziani, di alieni, dell’UFO. Scesi dalla macchina e guardai anch’io nella stessa direzione. Mi fu indicato un oggetto luminoso, ma non era un UFO, era solo Lucifero, la Venere del mattino”. Quando diedi la mia logica spiegazione quei signori, mi guardarono in faccia, quasi avessi detto un’eresia, solo qualcuno mormorò: “Ha ragione u’ signore ch’ella è ‘na stella!!”. Seguirono degli sguardi e dei mormorii un po’  delusi. Quasi come dei bimbi che avessero dovuto rinunciare alla favola di Cappuccetto Rosso.  -   La gente ha bisogno di queste fantasie ragion per cui, chiunque faccia una foto e colga qualcosa di strano, la presenta come un disco volante, si può quasi affermare che oggi si vedano i dischi volanti come ieri si vedevano le Madonne. Si può affermare con certezza che nella società moderna vi è un recondito desiderio di vedere oggetti volanti provenienti da altri mondi. Un desiderio che si trasforma in un bisogno, perché si è persa la fiducia negli uomini, è una necessità umana che si arrivi a sognare qualcosa di diverso.  -    Ogni fenomeno sconosciuto ci porta a sperare nel fratello dell’infinito che viene da lontano per risolvere i nostri problemi.   -   Si è creduto nel Messia, nella buona novella, ma nell’era moderna questa filosofia è stata abbandonata, lasciando un vuoto che dev’essere colmato. L’uomo ha un gran bisogno del magico dell’aldilà, persa la fede si ha una crisi di valori, di atteggiamenti, di scopi, non avendoli più non ha nulla.   -   Gli Dei dell’Empireo sono svaniti, con essi i Santi, gli Angeli, ecc. ecc.! Sono svaniti gli Dei, sono comparsi i dischi volanti, abitati sempre da esseri più intelligenti di noi, con un’evoluzione che noi non abbiamo avuta, che sono stati capaci di compiere cose a noi precluse. Esseri dotati di un’intelligenza superiore alla nostra ai quali possiamo sempre dire “Aiutateci”. Del resto sono esseri che indubbiamente devono somigliarci, guai se fossero diversi, forse ne avremmo paura, allora ricorreremmo di nuovo a rifugiarci presso il Vecchio Buon Dio. Ricorreremmo di nuovo alla preghiera, quanto è orrendo misterioso e inaccettabile il diverso, lo sconosciuto, che può essere venuto non per guidarci verso la salvezza, ma per approfittare di esseri a lui inferiori, diversi.  -   Quindi oltre che somigliarci deve essere di sesso maschile (del resto non ho mai  sentito dire una marziana, una extraterrestre, ecc. ecc.). E questo perché qualcuno che venga a salvarci, qualcuno che venga per consigliarci, per guidarci, è molto più facile accettarlo come un uomo, che come una donna.   -   Vi immaginate avere per guida una coccodrilla? Sarebbe rifiutata come guida, anche da chi tanto spera e predica la venuta dei marziani.   -   Quel che è certo è che i dischi volanti rispecchiano solo le nostre illusioni, rispecchiano la rinuncia della fiducia in se stessi e negli altri esseri umani. Sono convinto che nel momento in cui supereremo le nostri crisi anche i nostri cieli saranno purificati da tali avvistamenti>>.  -   Quel che è certo quattro secoli di osservazioni con telescopi sempre più potenti e vari studi scientifici non servono a nulla, vengono scambiati per UFO meteoriti, satelliti, arcobaleni, fulmini globulari, miraggi e fate morgane. I fisici, gli astronomi, la maggior parte degli scienziati anche se pongono un veto a dei visitatori, non escludono che la vita possa essersi sviluppata in altri sistemi solari, e che vi sii la nostra stessa voglia, di avere contatti con altre intelligenze. Il problema resta la lontananza; noi terrestri abbiamo inviato segnali nello spazio, affidato alle sonde tavolette con disegni in rappresentanza della nostra civiltà.   -   È lecito aspettarsi una risposta? Ho i miei dubbi! E sono i seguenti: La capacità d’interpretazione! La possibilità e il tempo per riceverli! La possibilità e il  tempo per comunicarci la loro esistenza?   -   Il Professore Antonio Zechichi, afferma che: Il conte Monaldo, padre di Giacomo Leopardi  anche se era uno degli uomini più colti del suo tempo, non credeva alla teoria eliocentrica. Lo stesso Galilei, arrivò a scrivere che qualcuno avrebbe dovuto liberare la Terra da questi assurdi moti. Mi creda, non è cambiato molto. Anche gli intellettuali oggi sono privi di cultura scientifica. La nostra civiltà ha una tecnologia avanzata, sofisticate sonde automatiche sfiorano Venere e ci trasmettono, da distanze di milioni di chilometri, la composizione chimica della sua atmosfera, ma come lei ha scritto nel suo articolo, la gente scambia un pianeta per un UFO. Questi fatti dimostrano che c’è bisogno di massicce dosi di cultura scientifica. Posso conclude solo con un aforisma: la definizione di UFO non è altro che, la versione 2000 dell’asino che vola”. http://www.youtube.com/watch?v=B4P5vKrzuCo 

Fonte: http://www.reset-italia.net/2009/12/07/ufo-o-asini-che-volano/

About these ads

19 risposte a “Un articolo particolare da commentare: “UFO e asini che volano”

  1. dr.kathrine martinez-martignoni dicembre 7, 2009 alle 12:51 pm

    Il prof. Zechichi é,a mio parere ,lui… UN “ASINO CHE VOLA” (o meglio: non vola neppure perché é talmente “miope”,”ottuso” e limitato “mentalmente” …che non riesce neppure a “spiccare il volo” con l`immaginazione.
    Indipercui,secondo me,Zichichi é per definizione “UN ASINO CHE NON VOLA NEPPURE” (ossia: un ACNVN !!!).
    PUNTO E BASTA.
    RITENGO PROPRIO CHE SIA MEGLIO PARLARE DI ALTRI PERSONAGGI MENO “CHIUSI MENTALMENTE” E QUINDI,SECONDO ME,MOLTO PIU` INTERESSANTI DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE PER NOI “UFOLOGI” (Come l`astronauta lunare Edgar Mitchell,che ci conferma la realta` degli UFOs & ALIENI quali mezzi di trasporto e creature DI ORIGINE estraterrestre).
    Credo che tentare di avere un “dialogo” ufologico costruttivo con gli “scettici ad oltranza” (tipo questo Zechichi)CHE TI “PARLANO QUASI SEMPRE CON FRASI FATTE” E CHE RICORRONO A “VERITA`
    PRE-CONFEZIONATE E BECERE” SIA OLTRE CHE FRUSTRANTE ANCHE UNA GRAN PERDITA DI TEMPO (ALMENO PER NOI APPASSIONATI DI UFOs ED ALIENI).
    QUINDI,LA SOLA COSA CHE MI VIENE DA DIRE A QUESTO “OTTUSO” PROF.ZECHICHI É QUESTA:
    -”Prof, pensa e scrivi quello che ti pare che tanto io continuo a credere quello che mi pare a me (ossia: che gli UFOs & ALIENI ESISTONO VERAMENTE )E…VISTO CHE noi due NON “DORMIAMO”assieme la cosa di avere questa radicale differenza di pensiero non mi sembra poi cosi` grave.
    Vorrei solamente ed “amichevolmente” consigliarti questo:
    -OSSIA: CARO PROFESSOR ZECHICHI,prova almeno ad “aprirti un pochino” lo “spirito” (o la mente),poiché nel 2009 questa “elasticita` mentale” serve sempre ANCHE AGLI “SCIENZIATI”…e dopo vedrai come ti sentirai meglio.”
    Naturalmente, tu “caro” Professore (che ti credi pure spiritoso ma sappi che la tua “battuta” sugli “asini che volano” nel contesto dell`ufologia seria é semplicemente patetica e non fa per niente ridere,ANZI…!!!), sei libero di non seguire il mio “consiglio” sui benefici per la tua salute di una “maggiore apertura mentaleda parte tua” cosi` come io sono libera di “ignorarti tranquillamente quando tu “spari” le tue cavolate “megagalattiche” sugli “UFOs e sugli ALIENI” (e,credo proprio,che io non saro` l`unica “ufologa” a “ignorarti” e a “passare oltre” come diceva, a suo tempo,anche il famoso Dante Alighieri, ma sono sicura che saro`comunque
    in compagnia di tutti (o quasi tutti) gli altri “ufologi” seri che di “certi scettici ad oltranza” non sanno proprio piu` che farsene.)

    Cordialissimi saluti a tutti quanti Voi.
    Dr. Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

  2. Amazing90 dicembre 7, 2009 alle 1:38 pm

    mmm ma xke in ogni cosa ste persone vogliono fare gli psicologici?ogni cosa è dovuta ad una mancanza d ideali,alla fede ke nn c’è +..bla bla bla…ma ki sta declassificando centinaia d files ultimamente?e tutte quelle persone pluridecorate ex militari ecc ke hanno dato la loro testimoninanza ke sono?fanatici ke hanno visto asini volanti!? ma x piacere…ho perso solo tempo a leggere st’articolo..a saperlo mi guardavo i simpson almeno avrei riso d +…l’unica cosa ke mi turba è ke qst articolo lo leggeranno kisà in quanti e sarà appoggiato,aiutando così sempre + la disinformazione ke c’è in giro..fermateli!!!^^^

  3. Markuzzo dicembre 7, 2009 alle 2:18 pm

    Ribadisco un mio personalissimo pensiero espresso un po di tempo fa…. a volte ho l’impressioni che certi scienziati siano la vera palla al piede del progresso…. e io che mi sono pure comprato un libro di Zichichi…. qualcuno lo vuole? :-)

  4. DR.KATHRINE MARTINEZ-MARTIGNONI dicembre 7, 2009 alle 2:47 pm

    Caro Signor Amazing90,
    dia retta a me:
    -ignori bellamente le “castronerie” che va dicendo “il Prof. Zechichi” sugli UFOs& ALIENI.
    Questo le evitera` di “arrabbiarsi” inutilmente per capire come mai questo strano signore (Zechichi)é COSI`”CHIUSO DI MENTE” riguardo il fenomeno reale degli UFOs e degli alieni (tanto da non considerare neppure come vere le sempre maggiori “evidenze” inoppugnabili del fenomeno UFOs E ALIENI che vengono portate avanti in tutto il mondo).
    Quando uno vuole essere o restare cieco, cosa si puo`fare?
    NULLA.
    Creda a me quando le dico che di persone come Zechichi (ossia:persone ottuse,saccenti,chiuse e mentalmente limitate,ecc…)in questo nostro bel pianeta,purtroppo, ce ne sono ( e ce ne saranno sempre…)moltissime(ossia:troppe).
    Cosa vuole farci,caro Signor Amazing90?
    QUESTE PERSONE NON SI POSSONO MICA SOPPRIMERE E,QUINDI,NON CI RESTA (A NOI “UFOLOGI”) CHE IGNORARLE COMPLETAMENTE.
    OSSIA:
    DOBBIAMO (TUTTI NOI “UFOLOGI” SERI)FINGERE DI NON SENTIRE LA FASTIDIOSA VOCE DI “DISTURBO” DI QUESTI “SUPER SCETTICI PER PARTITO PRESO”(QUASI COME SE LA LORO VOCE FOSSE IL RONZIO FASTIDIOSO DI UNA ZANZARA CHE NON SI RIESCE A VEDERE E CHE CERCA DISPERATAMENTE DI “PUNGERCI”).
    LASCIAMOLI PURE CREDERE CHE HANNO RAGIONE LORO (COME SI FA CON I BAMBINI O CON I MATTI!!!) PERCHé discutere con questa gente saccente,ottusa e “piena di sé” tipo Zecchicchi(che pensa-ahinoi- di avere sempre ragione!!!),purtroppo, non serve a nessuno/a (anzi,si perde solamente tempo prezioso per fare altre cose (sicuramente piu`utili))e men che meno, serve a noi “ufologi” cosidetti seri.

    TANTI SALUTI A LEI E TANTE BELLE COSE A VOI TUTTI.
    Dr. Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

  5. Kla81 dicembre 7, 2009 alle 5:31 pm

    Io ho letto solo l’ultima parte!!Siamo a l’enesima disinformazione.Devono averlo pagato bene x dire queste cose scandalose, senza senso.Ma non se ne’ accorto sto professore che oramai siamo vicini alla verità?E possibile farli un po di domande quando torna nel mondo reale?

  6. simone grassi dicembre 7, 2009 alle 6:56 pm

    vi leggo ogni giorno oramai da un anno e questo è il mio primo intervento sul vostro sito; intanto allo staff del CUT vanno i miei più vivi complimenti per l’energia con cui quotidianamente svolgete l’attività di screening tematico sulla rete e con cui ci informate.
    in merito all’articolo, l’illustre professore è una delle tante voci dell’establishment scientifico-accademico allineate alla teoria negazionista. Il suo intervento infondo è solo un’opinione, una convinzione, seppur di grande referenza, contro una mole oramai ingente di documenti istituzionali che legittimano l’esistenza di UFOs (nella sua accezione più neutra e letterale). Non intendo ora dibattere il significato e il valore dell’espressione “civiltà avanzata”, in base alla quale alcuni descrivono o delegittimano l’indagine ufologica come psicosi di massa; la vera questione credo, appurata l’oggettività del fenomeno fisico, consiste oggi nell’indagare in modo strutturato la sua identità: quindi, questione di metodo e autorevolezza dell’indagine (che è appunto riconosciuta rispetto alla natura e al ciclo di vita dei dati acquisiti e dal trattamento degli stessi). Operando come consulente e docente nel settore della comunicazione e delle strategie di relazione, ho spesso prestato le mie competenze professionali alla riflessione ufologica (si badi bene, mai nulla di più strutturato di letture, ricerche e congetture personali a margine delle ore lavorative), vorrei qui condividere con voi e i lettori alcuni punti che ritengo per l’ufologia contemporanea del tutto cruciali:
    1) la necessità di costituire un team multidisciplinare, internazionale e indipendente che raccolga e affronti il patrimonio documentale inerente il fenomeno UFOs in modo trasparente, serio e coordinato; se è vero che la galassia di Associazioni, Gruppi e Centri di ricerca (o presupposti tali) oggi esistenti in tutto il mondo è garanzia di pluralismo allo stesso modo in questo pulviscolo confluiscono sensazionalismo, malposta e sterile competizione, approssimazione, letteratura di genere, falsità… quanto basta per soffocare e livellare la qualità degli output, sedimentare a buon diritto nell’opinione pubblica la percezione dell’Ufologia come di una pseudo-disciplina, aiutare (qualora veramente esistano) i cover up e le operazioni di discredito svolte dalle Istituzioni; d’altra parte molti governi hanno desecretato files-ufos raccolti in più di un decennio di indagini accreditate, sempre più spesso giornalisti di spessore, ricercatori e perfino militari si incontrano e si confrontano in pubbliche convention scambiando le proprie espreienze… ma tutto avviene in quadro sempre più frammentato e più ampio in cui impossibile risulta un’oerazione di sintesi e senso;
    2) la necessità di un software e di una banca dati centralizzata utile all’archiviazione, consultazione e analisi dei report: ogni fenomeno UFO, come ogni altro fenomeno, è caratterizzato da diverse “misure identificative” che hanno in questo caso valenza sociologica, geografica, fisica, politica, temporale, ecc… l’analisi informatica comparata sarebbe capace di individuare e organizzare le diverse classi di variabili e/o costanti dei report tentando di disegnare un modello conoscitivo del fenomeno e un relativo e graduale “campo di senso”. (Linux è solo un esempio di come una community professionale può competere con un’istituzione del settore – mercato informatico in questo caso – spostando addirittura le sue strategie operative e di prodotto).
    … per questioni di tempo e di rispetto della “netiquette” (di cui ho già abusato per la lunghezza del mio post) mi fermo. I due punti indicati sottintendono molti aspetti che ho dovuto per forza qui esporre con molta leggerezza… Un caro saluto, sperando di trovare dialogo ed entusisamo sulle questioni sollevate.

  7. Ipazia dicembre 7, 2009 alle 11:21 pm

    Ciao Simone! Condivido in larga parte quanto hai detto, ma ho paura che tutto ciò sia un po’ un’utopia. Purtroppo, pur seguendo da tempo l’ufologia italiana, devo dire che sono rimasta molto delusa da tutte le lotte interne e le sterili polemiche fra pinottiani, baiatiani, malanghiani, CISUiani (?), e quant’altro. Mi sembra che qui in Italia si faccia molta più attenzione alle minime divergenze di opinione, piuttosto che (come si dovrebbe) alle cose che ci uniscono. Per questo ho paura che in Italia non potrebbe mai nascere un centro ufologico unico, che riesca a unire tutti i vari gruppi che operano sul territorio… Mi sembra che ne manchi del tutto la volontà. E se non riusciamo a metterci d’accordo nemmeno noi in Italia, figuriamoci farlo a livello internazionale! :(

  8. serTorre dicembre 8, 2009 alle 11:36 am

    si si come no…..attenti pero’ a con opporre allo scetticismo a priori una ‘i want to belive’ altrettanto aprioristico. evidenze ad oggi non ce ne sono e le prove sono molto frammentarie e discordanti….
    del resto una fanatismo fideistico serve a poco o nulla. de facto gli elementi psicologici e antropologici riportati nell’articolo sono innegabili…mentre le ricerche spesso vengono volutamente mistificate….ricordiamo…l’ufo di cagliari con la cartaigenica…il peschereccio delle asturie fatto dalla tv….il previsto discorso di braccobalbo obama del 27.. tutte cose che assomiliano piu’ a spot per vendere l’argomento….su oggetti reali come i cerchi del grano si puo fare indagine scientifica di un oggetto reale…ma di filamtim voci e complotti? come palare dei savi di sion….(scienza su documenti fasulli) come copstruire verita’ storiche sulla donazione di costantino….tuttavia fino a quamdo internet non avra troppi bavagli una esile speranza lmabbiamo….come dimostra l’haker che ha divulgato le mail di allarmismo programmato sul riscaldamento globale….quindi cerchiamo di essere piu obbiettivi

  9. Kla81 dicembre 8, 2009 alle 1:48 pm

    X serTorre
    Come dimostra anche l’haker Inglese che nel 2006 e’ riuscito ad entrare nei file NASA e’ a dimostrare che gli UFO sono reali come me e te,che la NASA e in possesso della loro teknologia.E stato condanato a 20anni di carcere.Le prove ci sono e come,sono i scettici che non vogliono vederle, xche x loro non può esistere un essere più superiore del uomo in questo universo infinito.E così non resta che coprire con disinformazione(come il professore qui sopra) una verità che può far male.

  10. Franco dicembre 8, 2009 alle 2:03 pm

    Bella la prima parte dell’articolo, è vero siamo una razza che segue unicamente il poco morale istinto di conservazione e arraffiamo quanto possiamo in base al nostro potere nella società, una invasione aliena ci farebbe trovare quell’unità di base e di fratellanza. Ricondurre però tutto ai nostri bisogni reconditi non è sufficente, la fenomenologia ufologica vanta casi (es. Caselle 1973) dove i radar o le immagini riprese non hanno desideri e la spiegazione terrestre fa acqua da tutte le parti, anzi sarebbero proprio fessi i militari a fare esperimenti sopra i centri abitati con velivoli luminosi alla faccia della segretezza. Sarebbe ancora più triste il lato morale del farci viaggiare da decine d’anni col petrolio quando esiste una tecnologia così avanzata. Evidentemente gli alieni non vogliono fare comunella con noi, e come dargli torto?

  11. DR.KATHRINE MARTINEZ-MARTIGNONI dicembre 8, 2009 alle 3:08 pm

    Egregio Signor Franco,
    secondo il mio modesto punto di vista, gli alieni non c`entrano NULLA con la “segretezza” che circonda il tema “UFOs e ALIENI”.
    Esssi,semplicemente,si adeguano alla “dottrina della segretezza” che ci é stata
    IMPOSTA,volenti o nolenti, da alcuni apparati di sicurezza americani (USA IN PRIMIS!) di alto livello(che sono,purtroppo, i soli a conoscere la verita` dettagliata sugli UFOs & ALIENI!!!).
    QUESTI “SIGNORI DEL COVER UP”
    “MANOVRANO” QUOTIDIANAMENTE AFFINCÈ IL “COVER UP” SUGLI UFOs E SUGLI ALIENI NON VENGA COMPROMESSO DA NESSUNO/A (naturalmente,questo “COVER UP” viene mantenuto vivo tramite tecniche di intelligence, quali:
    - “pagamenti a scettici ad oltranza per negare tutto” (vedi: prof. Zechichi),
    -”disinformazione sistematica e diffusa”,
    -”creazione di” storie ufologiche false (e di falsi “ufologi”) per poi creare il discredito e “gettare fango” sull`ufologia tutt`intera”,ecc…)).

    Quando questa assurda “dottrina della segretezza ufologica” ,portata avanti ed “inventata” oltre 60 anni fa da ALCUNI DI NOI ESSERI UMANI (E NON DAGL ALIENI) verra` soppressa COMPLETAMENTE
    (e-lo ricordo- questo fatto dovrebbe succedere grazie esclusivamente all`azione di alcuni di noi esseri umani che conoscono la verita`completa sugli UFOs&ALIENI), ALLORA
    PROBABILMENTE,ANCHE GLI UFOs E GLI ESTRATERRESTRI (che,credo io, rispettano le “nostre” scelte!!!)SI ADEGUEREBBERO E POSSIBILMENTE COMINCEREBBERO AD APPARIRCI ANCHE ALLA “LUCE DEL SOLE” (cosi` da permettere anche a tutti noi,GENTE COMUNE, di poterli ammirare e vedere per davvero).

    Cordialissimi salutoni a tutti (e a tutte) Voi.
    Dr.Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

  12. Markuzzo dicembre 8, 2009 alle 5:11 pm

    Scusate, ho provato a documentarmi ma non sono riuscito a capire se il famoso hacker inglese che si è introdotto nel sistema informatico del pentagono ha effettivamente scoperto qualcosa o meno… voi sapete qualcosa di piu?

  13. Anunnaki68 dicembre 8, 2009 alle 5:43 pm

    Non ho ben capito chi sia l’autore dell’articolo che scrive “Zechichi” invece di “Zichichi” e “Vesuviani”, forse riferito a dei misteriosi abitanti dell’area vesuviana vicino Napoli? Boh! Visto che l’autore ha citato il Galilei allora, parafrasando il noto astronomo dico: ” … eppur si muovono! …” Un saluto a tutti.

  14. Kla81 dicembre 8, 2009 alle 11:31 pm

    L’hacker inglese (Gary Mckinnon) e riuscito a scoprire che gli UFO sono reali e che l’America e in possesso della loro tecknologia.
    Naturalmente il pentagono nega tutto!!
    Intanto e stato condanato a 20 anni di carcere in America

  15. serTorre dicembre 9, 2009 alle 12:10 am

    Proprio l’haker inglese penetrato alla nasa (non al pentagono) non ha prodotto in realtà manco uno straccio di file su quello che ha visto…e, guarda caso, ha inventato scuse assurde come un collegmatno con un 56K etc etc….

    ma se sei così fiko manco uno screenshoot riesci a fare????
    BHA!!!!

    de facto l’hanno estradato e messo al gabbio per 20anni…

  16. Fra dicembre 9, 2009 alle 12:24 pm

    In Italia c’è libertà di espressione quindi chiunque può dire quello che vuole (salvo calunniare).. La sua è una opinione, chiaramente condivisa da molti. Ma è una opinione. Io so con certezza che il fenomeno esiste, in quanto testimone oculare, però non sono in grado di dire che natura abbiano questi fenomeni. Posso slo avanzare una opinione, ma tutto qui.. Cosa penso? Che il fenomeno sia ben noto agli organi ufficiali, ma che anche loro non abbiano la minima idea di che cosa si tratti. Ed è una sconfitta per la scienza. Potrebbero essere forme di vita, potrebbero essere alieni, potrebbero essere fenomeni naturali, potrebbero essere angeli…

  17. Paolo agosto 26, 2010 alle 9:13 pm

    Ragazzi, questo è il miglior sito italiano sull’argomento, complimenti!

  18. giulia gennaio 22, 2011 alle 1:00 pm

    ragazzi lo ho letto ed e un sito stupendo e per voi ahahahah kome si mettono le faccine :))

  19. Angelo gennaio 14, 2013 alle 2:28 pm

    Non sottovalutate i casi di mutilazione umana da parte degli alieni….o da una parte di essi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 144 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: