CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 78

DOMENICA 2 SETTEMBRE 2007

“OOPARTs”: LA MISTERIOSA PIETRA “UOVO” DEL LAGO “WINNIPESAUKEE”.

New Hampshire, 1872. Mentre erano intenti a costruire una recinzione a Meredith, vicino al Lago Winnipesaukee, un gruppo di operai rinviene una misteriosa pietra a forma di “uovo”, con impressi numerosi simboli su di essa. Tra i vari simboli che si riscontrano sul misterioso artefatto si notano, su un lato, un volto dalle fattezze umane, una tenda indiana e un cerchio. Mentre sull’altro lato un granturco, frecce invertite, alcuni puntini, il simbolo della spirale e ciò che ricorda la Luna. Alle estremità della pietra misteriosa ci sono dei fori. A tutt’oggi esiste un dibattito sull’età dell’”uovo” litico, c’è chi parla di pochi secoli, c’è chi invece parla della preistoria del Nord America. Quel che è certo è che, dalle analisi chimiche effettuate è costituita da un tipo di quarzite, derivato da arenaria o mylonite….assente però nel New Hampshire.

 

AUGURI DI UNA FELICE PASQUA

Auguriamo a tutti i nostri amici ed affezionati lettori una felice e serena pasqua 2014 e sopratutto “IN BOCCA ALL’U.F.O”!images

Comunicazione di servizio

Riceviamo dall’amico Edoardo Russo e volentieri pubblichiamo la notizia dell’uscita del secondo numero del bollettino interno del Centro Italiano Studi Ufologici “NOTIZIE C.I.S.U.” Ringraziamo gli amici del C.I.S.U. per il puntuale invio e gli auguriamo una serena Pasqua.download (2)

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 77

SABATO 1 SETTEMBRE 2007

IL DIPARTIMENTO DI DIFESA “USA” STUDIA LE MISTERIOSE “LUCI KILLER MESOSFERICHE”.

Scienziati del Minnesota State University, che collaborano con il Dipartimento di Difesa USA per il Progetto di Difesa Missilistica, stanno studiando delle misteriose luci e “flash” di luce, che si svilluppano nella Mesosfera. Vengono denominate “Sprites”. A differenza dei normali lampi (carica negativa) che si verficano poco sotto le nubi, in caso di violenta tempesta, gli “sprites” sono di carica positiva. Questo rende pericolose queste “luci”, definite “assassine”, le quali “sciolgono” i sistemi elettrici ed elettronici dei mezzi aerei e satellitari. La Mesosfera è una parte dell’atmosfera, che si trova a circa 20/50 miglia sopra la superficie terrestre. Gli scienziati affermano che l’esistenza di queste “luci killer” è documentata sin dal 1800 e si crede che, alcuni rapporti UFOs siano da addebitare a queste potenti e letali fonti luminose.
(Nota della Redazione CUT, Centro Ufologico Taranto: ci chiediamo come mai questo morboso interesse per queste “luci killer” da parte dei militari USA? Come mai se ne interessa il Dipartimento di Difesa che si occupa del Sistema Missilistico, ubicato anche nello Spazio? Serve a scovare i veri “UFOs” o serve a capire come attuare ciò per scopi bellici? O tutti e due i fattori sono contemplati?).
Articolo completo (in inglese) su

 

A colloquio con la Dott.essa Fiorella Terenzi , astrofisica e professoressa alla Florida International University . di Franco Pavone CENTRO UFOLOGICO TARANTO

Nei giorni scorsi abbiamo avuto un proficuo scambio di e-mail con la Dott.essa Fiorella Terenzi , astrofisica di fama mondiale nonchè fisico e professoressa che insegna alla Florida International University di Miami negli Stati Uniti d’America , dopo che abbiamo letto il suo bel libro ” La musica delle stelle ” , che tratta dei suoi studi sulla conversione in suoni delle onde elettromagnetiche che provengono dall’Universo . L’astrofisica italiana ha risposto gentilmente e con entusiasmo ad alcune domande che ci ha consentito di pubblicare sul nostro sito .   Eccole di seguito :

Franco Pavone – Nella conversione di queste onde elettromagnetiche in suoni , ha mai ritenuto che tra queste ci  sia stato un suono o un’onda di natura intelligente ?

Fiorella Terenzi – No poichè sono suoni con contenuto di natura fisica , dinamica e chimica . Non sono segnali modulati secondo un linguaggio di una civiltà intelligente che con antenne o radiotelescopi invia questi segnali verso  il pianeta Terra .

F. P. – Cosa pensa della ricerca di vita intelligente nell’Universo ?

F. T. – Una ricerca fondamentale da espandere sicuramente . SETI at home dovrebbe essere su ogni computer, iphone e ipad . Il sito dove farne un download è setiathome.ssl.berkeley.edu/.

F. P. – Che impatto potrebbe avere una tale ipotetica scoperta nella nostra civiltà ?

F. T – Forse vi sarebbe un ampliamento delle nostre capacità  di accettazione di un’altra forma di vita . Un ampliamento dei nostri orizzonti e significati .

F. P. – e inoltre quale utilità porterebbe anche per un progresso di mentalità da parte nostra , perchè in effetti siamo cittadini del Cosmo ?

F. T . – Cittadini del Cosmo e fatti degli stessi elementi di cui sono fatte le stelle . Anche il ferro del nostro sangue è  stato forgiato nel cuore di una stella . Mi piacerebbe avere questa memoria dentro di me ma purtroppo ne l’acqua ne il ferro mantiene queste memorie di 5 miliardi di anni fa . 

F . P . – Cosa pensa del fatto che scienza e fede hanno bisogno l’una dell’altra ?

F. T . – Dove una non arriva , l’altra dà una mano . Non c’è contraddizione e nemmeno conflitto fra intuizione e ragione , analisi ed arte , fede e scienza . Siamo noi che creiamo questi spaccamenti . 

F . P . –  Queste melodie del Cosmo potrebbero essere il sistema che l’Universo ha per comunicare qualcosa alle specie intelligenti ?

F. T . – No ripeto sono fenomeni semplicemente di fisica , chimica e dinamica che creano questi suoni. Tuttavia si cerca sempre un messaggio modulato che possa portare un Ciao da una civiltà distante .

Ringraziamo la Dott.essa Terenzi per la sua disponibilità e per averci risposto da Miami in Florida . Prossimamente pubblicheremo un approfondito articolo su questi interessanti studi sui suoni provenienti dalle profondità dell’Universo , facenti parte dell’astrofisica d’avanguardia , che dimostrano come bisogna studiare il  Cosmo anche da nuove prospettive di ricerca e in sentieri più profondi .downloaddownload (1)

 

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 76

VENERDÌ 31 AGOSTO 2007

UCRAINA: GLI “UFO” SONO CONSIDERATI UNA MINACCIA ALLA SICUREZZA NAZIONALE.

 

In Ucraina gli UFO (Unidentified Flying Objects) sono considerati una seria minaccia alla sicurezza nazionale. Lo ha affermato Artem Bilyk, rappresentate ufficiale del’”Anomaly Centre Zond” ucraino. Ha dichiarato che questi oggetti volanti sono dei velivoli di ricognizione segreta, che effettuano test, inviati da altre nazioni della Terra sul territorio ucraino. Inoltre, sempre secondo Bilyk, gli UFO possono influenzare, in modo negativo, la salute dei cittadini. Il Direttore di “Zond”, Alexei Perekhod, dichiara che ci sono “sufficienti ragioni per affermare che ci troviamo davanti ad una minaccia seria”. Sconcertante è poi la dichiarazione che dice “…non vorremmo chiamare i cittadini e autorizzare a sparare agli UFO”.
Articolo completo (in inglese) su

 

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a venerdì, agosto 31, 2007 0 commenti

Etichette: 

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 75

MISTERIOSI “VORTICI MAGNETICI” IN OREGON?

C’è un mistero in Oregon, la cui conoscenza risale all’epoca dei Nativi Americani. Viene chiamato “The Oregon Vortex”. Ma la sua conoscenza documentata risale al 1904, quando fu costruita una casa adibita prima ad uffici e poi a deposito di attrezzi. Ma secondo delle leggende, un UFO o una strana forza magnetica, all’epoca, avrebbe tirato giù una selva di alberi e rendendo curva, in modo perenne, sia la zona circostante, che la cosiddetta “House of Mystery”. Ma probabilmente, questo presunto avvenimento è accaduto prima del 1904, visto che già i Nativi Americani ne erano a conoscenza, non entrando mai in quella zona coi cavalli, denominata dai Nativi, “Forbidden Groung” (Terra Proibita). Cosa è presente allora nella zona, magari nel sottosuolo, per il quale già i Nativi erano terrorizzati e che avrebbe causato quelle anomalie in zona, come la famigerata “Casa dei Misteri”. Perturbazioni magnetiche anomale o tutto si può spiegare convenzionalmente? Le diatribe tra scienziati a tutt’oggi sono accese, ma il mistero continua. Non dimenticandoci che non solo l’Oregon ha il suo presunto “vortice magnetico”, ma anche Santa Cruz in California. Il giallo permane.
Articolo completo (in inglese)

 

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a venerdì, agosto 31, 2007 0 commenti

Etichette: 

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 74

GIOVEDÌ 30 AGOSTO 2007

QUALUNQUE PIANETA PUO’ CONTENERE VITA INTELLIGENTE, LO AFFERMA FRANK DRAKE, FONDATORE DEL “SETI”.

 

Su qualunque pianeta o corpo celeste (anche del nostro Sistema Solare) è possibile che si sia sviluppata “vita intelligente”, seppur con stadi differenti. E’ questa la clamorosa rivelazione fatta ad “Astrobiology Magazine” dal Dottor Frank Drake, fondatore del SETI e ideatore della famosa formula matematica della percentuale della presenza di forme di vita intelligenti nell’Universo. Drake nell’intervista afferma anche che il famoso segnale “Wow”, ricevuto nel 1977 dal telescopio “Big Ear”, dell’Ohio State University, rimane a tutt’oggi “sconosciuto” e tra le varie ipotesi la sua origine “extraterrestre artificiale” non può essere esclusa.
Intervista completa (in inglese) su

 

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a giovedì, agosto 30, 2007 0 commenti

Etichette: 

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 73

LO SCIENZIATO “WERNHER VON BRAUN” VIDE GLI “ALIENI” CADUTI NEI PRESSI DI “ROSWELL” NEL 1947?

 

Il padre della missilistica moderna, il Dottor Wernher Von Braun, avrebbe visto l’UFO che si è schiantato a Roswell nei mesi estivi del 1947. Lo ha affermato Clark C. McClelland, scienziato e collaudatore NASA, il quale ha anche detto che lo scienziato tedesco avrebbe visto i “corpi alieni”, questi avevano la pelle come quella dei “serpenti” e che aveva visto molto spesso nella base USAF di White Sands. Inoltre il Dottor Von Braun fu tra i primi a vedere l’oggetto caduto in quel periodo e le sue affermazioni furono sconvolgenti. La macchina volante non era rivestita di metallo ma sembrava essere generata da qualcosa di “biologico”, come la pelle. Sembrava che la macchina volante fosse una macchina “vivente”.
Articolo completo (in inglese) su

 

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a mercoledì, agosto 29, 2007 0 commenti

Etichette: 

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n°72

MARTEDÌ 28 AGOSTO 2007

UN “UFO” FOTOGRAFATO SOPRA IL MARE DELLA TASMANIA?

Un misterioso oggetto volante non identificato è stato fotografato sopra il Mare della Tasmania, nei pressi di Kaitaia, il 28 Aprile 2007. Le foto sono state analizzate dall’associazione ufologica della Nuova Zelanda (UFOCUS NZ) e dal noto ufologo e fisico ottico, Dottor Bruce Maccabee. L’oggetto volante è stato immortalato alle ore 05:42 pomeridiane. E’ stato visibile per circa 5 minuti e non sembrava essere nulla di convenzionale. Dalle prime analisi sembra una misteriosa sfera infuocata che un vero oggetto luminoso. L’oggetto è stato catalogato come UAP (Fenomeno Aereo Anomalo).
Articolo completo (in inglese) su

 

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a martedì, agosto 28, 2007 0 commenti

Etichette: 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 143 follower