CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Archivi Categorie: ARTICOLI

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 92

DOMENICA 9 SETTEMBRE 2007
“OOPARTs”: LA MAPPA DI “PIRI REIS”
La mappa di Piri Reis, disegnata su pelle di gazzella, fu rinvenuta negli archivi del palazzo reale di Costantinopoli nel 1929. Il suo nome deriva dal suo disegnatore, l’ammiraglio Piri Reis della flotta turco-ottomana vissuto nel XVI sec. d.C., autore di un celebre libro sulla navigazione mediterranea. In questa mappa sarebbero chiaramente distinguibili i confini costieri di una terra di impossibile identificazione. L’ammiraglio Piri Reis nel 1513 circa avrebbe così cartografato con la massima precisione una terra coperta dai ghiacci da almeno 6.000 anni. Una precisione che il mondo moderno ha conosciuto solo dal 1949, mediante rilevazioni sismografiche e satellitari.

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a domenica, settembre 09, 2007 0 commenti
Etichette: OOPARTspirireis

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 91

“OOPARTs” : IL VASO DI DORCHESTER
Nel 1852 alcuni operai, facendo brillare delle cariche esplosive a Dorchester, Massachusetts, trovarono, all’interno dart5-4i un pezzo di roccia, un vaso metallico decorato di una lega sconosciuta, dall’altezza di circa 13 cm ornato da strani intarsi floreali. La roccia che racchiudeva il vaso è stata datata a 300 milioni di anni.

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a domenica, settembre 09, 2007 0 commenti
Etichette: OOPARTs

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 90

SABATO 8 SETTEMBRE 2007
UN “UFO” A FORMA DI CUNEO FOTOGRAFATO SOPRA IL NEVADA?
La foto di sopra è stata scattata sopra il “New Hogan Lake”, nel deserto del Nevada (California) ed è stata riportata dal sito http://www.coasttocoastam.com/ . Mostra un velivolo a forma di cuneo di origine ignota. Lo strano velivolo è stato immortalato da una persona che si trovava ad Agosto 2007, nel mentre di una vacanza. Bisogna ricordare che il “New Hogan Lake” è di proprietà della U.S. Army Corps of Engineers. Il misterioso velivolo è un UFO extraterrestre o un aereo avveneristico dell’USAF?
Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a sabato, settembre 08, 2007 3 commenti
Etichette: UFOLOGIAwedge_shaped_craft090707a

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n°89

UFO CIRCLE1VENERDÌ 7 SETTEMBRE 2007
UN “UFO” IMMORTALATO IN CALIFORNIA?

Un misterioso oggetto volante, di colore bianco, è stato fotografato in una località della California, il giorno 30 Agosto 2007. Tutto è nato quando, sentendo le urla di sua figlia che giocava in giardino, una mamma ha deciso di uscire fuori casa e capire cosa fosse. La bambina disse che nel cielo c’era una “nave”. La signora sentendo invece il rumore di due caccia militari, alza gli occhi al cielo e nota questi due velivoli. Ma nota anche il terzo “intruso” che non aveva affatto le caratteristiche di un “jet” militare. Torna cosi in casa, prende la macchina fotografica e immortala l’UFO (Unidentified Flying Object). Le foto sono nelle mani del MUFON per analisi.
Fonte: http://www.mufon.com

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a venerdì, settembre 07, 2007 0 commenti
Etichette: UFOLOGIAUFO CIRCLE

ARCHIVIO C.U.T. -Documento n° 85

IMG_0668MERCOLEDÌ 5 SETTEMBRE 2007
L’ASTRONAUTA DI “SALAMANCA”?: UFFICIALMENTE UN FALSO DEL 1993
Era stato indicato ed è ancora indicato, soprattutto in seno a molte associazione ufologiche, come un reperto anacronistico, un’anomalia contemporanea impressa su una facciata di un Cattedrale del XVII°-XVIII° secolo. Stiamo parlando dell'”Astronauta di Salamanca”. Ebbene la certezza del falso ci è stata fornita da un nostro collaboratore, il quale conosce il Professor Antonio De Montalvo, docente di Diritto civile e penale all’Università di Salamanca. E tramite questa persona abbiamo ricevuto un messaggio in spagnolo, che riproponiamo (con relativa traduzione in italiano) di seguito. Messaggio che definitivamente afferma che l’Astronauta ha solo…14 anni di vita.
Ecco il testo in spagnolo:
El astronauta se puede ver en la Puerta de Ramos (norte) de la Catedral Nuova, en la parte que da a la Plaza de Anaya, esculpida en el lado izquierdo. Sin lugar a dudas un curioso elemento mas de la historia salmantina. La historia de este astronauta se remonta al momento en que Salamanca acogio las Edades del Hombre en el ano 1993, y por tanto se decidio restaurar la Puerta de Ramos, muy deteriorada por el paso del tiempo. El numbre completo de la exposicion era: “Las Edades del Hombre. El contrapunto y su mirada”, y por tanto, los canteros decidieron dar su propio contrapunto en la restauracion de este Portal, y es por eso que aparece un astronauta, simbolo de la modernidad. Ademas del astronauta tambien se pueden contemplar otros adornos: debajo del astronauta hay un lice, a su derecha un toro, debajo del toro podemos ver un dragon con helado de tres bolas que esta sonriendo (este elemento hace referencia a los estudiantes). Mas a la derecha, junto a la puerta podemos ver tres fuguras que representan agua, cielo y tierra en Salamanca, veremos entonces un cangrejo de rio, una ciguena y una liebre.
Di seguito la traduzione in italiano:
L’astronauta può essere visto nella Porta dei Rami (nord) della Cattedrale Nuova, nella parte che da alla sede di Anaya, scolpita nella parte di sinistra. Senza dubbio è un elemento particolare ma della storia salmantina. La storia di questo astronauta va indietro al momento in cui a Salamanca iniziano “le età dell’uomo” nel 1993 e quindi si decide di recuperare la Porta dei Rami, molto deteriorata dal passaggio del tempo. Nome completo della mostra era: “Le età dell’uomo. Il punto di partenza e relativa visione„ e quindi, gli scultori decidono, per dare inizio, al loro proprio punto di partenza, al ripristino di questo vestibolo ed ecco perchè compare un astronauta, simbolo della modernità. Oltre che l’astronauta anche altri ornamenti possono essere contemplati: sotto l’astronauta c’è una lince, alla sua destra un toro, sotto il toro possiamo vedere un drago che sorride, con un gelato che contiene tre sfere (questo elemento fa riferimento agli studenti). Ma alla destra, vicino alla Porta possiamo vedere tre figure che rappresentano l’acqua, il cielo e la terra a Salamanca, e quindi si puà vedere un astaco, un cicogna e una lepre.
Quindi mistero ufficialmente risolto, da una missiva pervenutaci direttamente da una informazione del Professor De Montalvo, docente dell’Università della città di Salamanca. dati di prima e indubbia mano. Quello che ci chiediamo è questo, dato che è una struttura Cattolica e per creare figure e inserirle in un contesto storico inestimabile come, in questo caso, le Cattedrali, ci vuole un permesso speciale degli alti vertici della Chiesa, perchè il Vaticano abbia messo un senso di “modernità” in Spagna, mentre in Italia siamo ancora rimasti a Santi, Santini e Santarelli? Per di più volevamo, senza polemica e senza drammatizzare, sapere come mai oltre all’Astronauta non si è dato l’assenso per mettere, magari, un profilattico oppure un simbolo sull’eutanasia? Fanno anche loro parte della modernità. O sbagliamo?

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 82

MARTEDÌ 4 SETTEMBRE 2007
TRE PRESUNTI “UFO” IN FORMAZIONE, FILMATI IN ORIENTE? DUBBI CONCRETI E IL “CUN” E’ SEMPRE DENTRO QUANDO SI TRATTA DI FALSI.

Quello che vi proponiamo sopra è un video, che si può scaricare su un sito pugliese di astrofili, che collabora anche con il CUN (Centro Ufologico Nazionale) della Puglia, quest’ultimo gestito dal Dottor Mauro Panzera. Secondo i curatori del sito è “uno dei filmati più “veri” effettuato da un gruppo di ricerca indipendente in Oriente”. Inoltre il fenomeno sarebbe stato ripreso da ” un ingegnoso sistema automatico di ripresa”. Personalmente noi del CUT (Centro Ufologico Taranto) abbiamo seri dubbi (a livello preliminare) sulla autenticità del filmato. Primo perchè non si conosce chi lo ha filmato, nemmeno in che località dell’Oriente. Secondo non si sa nemmeno l’anno, anche se dal video risulterebbe effettuato nel 2003. Terzo e più importante fattore, non si conosce la marca di questo “ingegnoso” sistema di ripresa. Chi è un ricercatore serio sa che se mancano i più elementari fattori di provenienza e dati concreti su un reperto documentale, in questo caso un “video, si sposa subito la tesi del falso concreto. E questo lo sanno anche i bambini, i quali sono molto intelligenti. E anche in questo caso, come al solito, ci meraviglia la collaborazione del CUN, con questa associazione, che a livello di fenomeni astronomici sarà sicuramente preparata e ferrata, ma a livello UFO sembrebbe peccare di provincialismo e superficialità. E il CUN, anticiarpame e razionale (a suo dire), è sempre presente dove ci sono falsi, preliminarmente, evidenti. Come si sono ridotti.

Fonte video:

http://www.aeritel.com/ADIA/ufo/index.html

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a martedì, settembre 04, 2007 3 commenti
Etichette: COMUNICAZIONI

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n°81

Una gigantesca e misteriosa “fireball” si è immersa nell’oceano, nei pressi del Jersey Shore, la scorsa notte. Minimo 15 testimoni hanno visto lo strano fenomeno. L’oggetto cadente è stato visto alle ore 08:40 p.m, da testimoni della Normandy Beach , nel County Ocean. E stato visto anche da funzionari del Dipartimento dei Vigili del Fuoco locale, i quali hanno dichiarato, tramite la voce del Comandante Deputato del Corpo, Tim Cook, che “l’oggetto si è avvicinato all’oceano e si è immerso. Secondo ufficiali della Guardia Costiera (Coast Guard) è davvero “un reale mistero”. La FAA (Federal Aviation Amministration) non ha idea cosa fosse il misterioso “intruso”. Si afferma che nessun elicottero o aereo risulta scomparso. C’è chi ipotizza meteoriti o detriti spaziali, ma ufficialmente il tutto si può catalogare come avvistamento di “UFO”, visto che nella zona, dopo rilievi di rito, con aerei ed elicotteri, non è stato trovato nulla.

Articolo completo (in inglese) su

http://www.nypost.com/seven/09022007/news/regionalnews/fiery_ufo_blows_up_off_n_j_.htm

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a lunedì, settembre 03, 2007 0 commenti
Etichette: UFOLOGIA
Fireball14031210

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 80

DUE AEREI DI LINEA AVVISTANO DUE PRESUNTI “UFO” SUI CIELI DI MOSCA.
Due aerei di linea, un TU-134 e un Boeing 737, hanno incrociato due oggetti sconosciuti, presunti grandi “palloni”, sopra i cieli di Mosca. Malgrado il “ritrovamento” insolito, i due aerei hanno proseguito la propria rotta. L’equipaggio del TU-134, appartenente alla compagnia aerea “Aeroflot-Nord “, ha notato il primo “pallone volante” ad un’altezza di circa 2100 metri. Ciò è accaduto non lontano dall’aeroporto di Sheremetyevo (Mosca), il 2 settembre 2007, alle 06:36 p.m. Otto minuti più tardi è stata la volta dell’equipaggio del Boeing 737, della compagnia aerea Transaero, il quale ha notato un “pallone volante rosso” ad un’altezza di circa 4500 metri. Indagini sono in corso, da parte dei responsabili del Traffico Aereo e del Ministero dei Trasporti, per capire cosa fossero quei misteriosi “palloni”.
Articolo completo (in inglese) su

http://www.russia-ic.com/news/show/4677/

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a lunedì, settembre 03, 2007 0 commenti
Etichette: UFOLOGIA

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 79

MISTERIOSE “LUCI ARANCIONI” AVVISTATE NEL CIELO DI CHELTENHAM (UK).
Numerosi testimoni della cittadina di Cheltenham hanno avvistato, la notte del 2 Settembre 2007, una formazione misteriosa di circa 11 oggetti volanti, di colore arancione. Sono stati avvistati per parecchi minuti. Alcuni di loro hanno formato una specie di triangolo in cielo. Secondo alcuni, sarebbe stato lo scherzo di un gruppo di studenti della University of Gloucestershire, i quali avrebbero utilizzato, per una festa per raccolta fondi, un attrezzo laser per creare immagini sui muri delle costruzioni e anche nel cielo. Ma secondo i testimoni oculari non è cosi, anzi gli oggetti non hanno effettuato nessun “flash”, erano raggruppati e per di più volavano sulla stessa linea di rotta.
Articolo completo (in inglese) su

http://www.thisisgloucestershire.co.uk/displayNode.jsp?nodeId=231771&command=displayContent&sourceNode=231754&home=yes&more_nodeId1=231776&contentPK=18279990

Pubblicato da COORDINAMENTO CUT (CENTRO UFOLOGICO TARANTO) a lunedì, settembre 03, 2007 0 commenti
Etichette: UFOLOGIA

ARCHIVIO C.U.T. – Documento n° 78

DOMENICA 2 SETTEMBRE 2007

“OOPARTs”: LA MISTERIOSA PIETRA “UOVO” DEL LAGO “WINNIPESAUKEE”.

New Hampshire, 1872. Mentre erano intenti a costruire una recinzione a Meredith, vicino al Lago Winnipesaukee, un gruppo di operai rinviene una misteriosa pietra a forma di “uovo”, con impressi numerosi simboli su di essa. Tra i vari simboli che si riscontrano sul misterioso artefatto si notano, su un lato, un volto dalle fattezze umane, una tenda indiana e un cerchio. Mentre sull’altro lato un granturco, frecce invertite, alcuni puntini, il simbolo della spirale e ciò che ricorda la Luna. Alle estremità della pietra misteriosa ci sono dei fori. A tutt’oggi esiste un dibattito sull’età dell'”uovo” litico, c’è chi parla di pochi secoli, c’è chi invece parla della preistoria del Nord America. Quel che è certo è che, dalle analisi chimiche effettuate è costituita da un tipo di quarzite, derivato da arenaria o mylonite….assente però nel New Hampshire.

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 147 follower