CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Marte, la città dimenticata di Tithonia

ESCLUSIVA NAZIONALE

Articolo scritto da Antonio De Comite (Centro Ufologico Taranto)

Ormai sul tema Marte si è fantasticato, ipotizzato, conclamato o ridimensionato per secoli. Da Schiapparelli a Richard Hoagland il passo è breve. Entrambi hanno scoperto, il primo con la Scienza, il secondo con l’occhio da detective, anomalie sul pianeta “rosso”, che vanno dai canali alle presunte piramidi e “sfingi”,che sarebbero di casa sul 4° pianeta del nostro Sistema Solare. Vere o meno che siano, resta il fatto che molti ufologi hanno ormai fatto entrare nel “mito” questi ritrovamenti, molto spesso ignorando che ci sono state delle prove, le quali hanno ridimensionato leggermente il caso di “Cydonia”. Ma ci sono però molti ufologi che ignorano che dall’altra parte di Marte, a migliaia di chilometri, esiste una zona davvero misteriosa, che raffigurerebbe qualcosa di sconvolgente e, soprattutto, artificiale. Ci stiamo riferendo alla zona di Tithonia. Tithonium Chasma è una valle marziana situata ad Est del cratere Oudemans, parallela a Ius Chasma, lungo una diretrice comune Nord- Sud. Le due valli condividono gli stessi aspetti morfologici, sebbene Tithonium Chasma sia di dimensioni leggermente inferiori e sul suo letto siano presenti polveri modellate dal vento. La valle è separata da Ius Chasma d auno strato di materiale di formazione recente, costituito da lava solidificata, legata all’attività vulcanica della regione di Tharsis. Si trova ad un’altitudine di 4,6° Sud e una longitudine di 84,7° Ovest. Ha una estensione di 810 chilometri. Su questa zona si sono concentrati alcuni ricercatori statunitensi e in principal modo quelli del sito http://www.marsanomalyresearch.com . Analizzando le immagini rilasciate dalla sonda statunitense “Mars Global Surveyor, nell’anno 2000, hanno rilevato un qualcosa che ricorda una città. Sotto vedete le loro analisi fotografiche, migliorate con sofisticati programmi per ottenere risultati più definiti.

Foto 1 (Cliccare sopra immagine per ingrandire)

Foto 2 (Cliccare sopra immagine per ingrandire)

Come si evince dalle immagini risulterebbe per davvero la presenza di una città, posizionata sulla riva di qualcosa che ricorderebbe acqua o qualcosa di simile, liquido presente anche oggi, ma più probabilmente in estensione più immani nel lontanissimo passato geologico del pianeta. Come risulta dalle foto risulterebbero (il condizionale è d’obbligo) presenti delle mura, delle costruzioni variegate e un qualcosa (segnato con la freccia) che ricorda un gigantesco palazzo. Dalle immagini ingrandite e migliorate del gruppo di ricerca statunitense si notano meglio queste particolarità. Tutto fa pensare per davvero ad una città. Siccome un buon ricercatore non deve basarsi soltanto su ciò che dicono altri (seppur con analisi piuttosto complete), vado a fare una ricerca sulle immagini in questione ed entro su uno dei tanti siti della NASA (National Aeronautics and Space Administration), ossia http://www.msss.com , che cataloga le immagini del Mars Global Surveyor e del Mars Orbiter. Trovo così la pagina che riguarda Tithonia o meglio Tithonium. La foto che mi interessa è la “MOC narrow angle image M0204304”,  scattata da un’altitudine di 380,43 chilometri. La foto è stata rilasciata il giorno 22 Maggio 2000. Scarico la foto sul mio PC e inizio a fare un viaggio “virtuale” su questa zona, arrivando finalmente sul luogo in questione. E noto con stupore e meraviglia che i ricercatori statunitensi non avevano camuffatto le immagini. Quello che ricorda una città è lì presente. Quindi anche la foto del sito NASA del MSSS mostra un qualcosa di completamente estraneo all’aspetto geologico del terreno, un qualcosa che ricorda un agglomerato urbano, con varie strutture, che stranamente la NASA non ha censurato. Come mai? Per me il motivo è semplice, la zona non è famosissima come Cydonia e “perdere tempo” con un nome misconosciuto come Tithonia non deve essere il massimo della vita. Oppure questa foto è stata dimenticata di essere analizzata minuziosamente. Foto che mostra una evidente anomalia, con ogni probabilità (non certezza) artificiale. Quindi Marte è ancora vivo biologicamente? E soprattutto esiste ancora una civiltà intelligente marziana? Il mistero permane.

18 risposte a “Marte, la città dimenticata di Tithonia

  1. sole luglio 11, 2008 alle 8:46 pm

    notizia interessantissima,sto aspettando che davvero si sappia qualcosa di concreto,speriamo che presto venga alla luce la verità! magari che ci siano veramente delle città su Marte ,ma forse sono disabitate ,altrimenti gli abitanti ci avrebbero contattato ,visto che stiamo esplorando Marte piu’ da vicino,oppure le alte sfere cercano di impedirci di arrivare alla verità…io voglio conoscere i marziani! uffa!…poi per anonimo voglio dire che è inutile che commenti,tanto io al CUT sono fedele nei secoli 😉

  2. centroufologicotaranto luglio 11, 2008 alle 8:55 pm

    Per motivi tecnici il commento di Anonimo non è stato pubblicato. Cmq era polemico nei nostri confronti, parlava che noi molto spesso, oltre a scrivere cose interessanti,scriviamo boiate:) Ripetiamo noi non abbiamo la verità, ma non dobbiamo escludere nulla, anche ipotetiche rovine di costruzioni sul pianeta Marte. Per Sole, sei una persona squisita. Continua a segurci. Grazie:)

  3. giac luglio 11, 2008 alle 9:03 pm

    notizia interessante, mi sembra di vedere una casa con porta e finestra… e per favore non ditemi che è stato il vento
    ciao

  4. Cavaliere luglio 11, 2008 alle 9:08 pm

    La natura difficilmente (anzi mai) realizza angoli retti come quelli mostrati nella foto (da quel poco che si vede almeno), per cui…o anche qua la causa sono i ricci in amore, come per i cerchi nel grano??

  5. giac luglio 11, 2008 alle 10:29 pm

    sperando sempre che la foto non sia stata manipolata….
    ci vuole una seria missione su marte

  6. zret luglio 11, 2008 alle 10:31 pm

    Ricerca molto interessante. Il Cairo significa Marte. Gli antichi Egizi avevano un legame con il pianeta rosso? Che cosa nasconde la N.A.S.A.?

  7. sole luglio 12, 2008 alle 12:02 am

    grazie CUT…è talmente interessante questa notizia che voglio postarla sul mio blog su splinder…se permettete(carissimi amici miei ;-)))

  8. centroufologicotaranto luglio 12, 2008 alle 9:42 am

    Certo che puoi pubblicarla sul tuo blog la notizia. Agli amici sinceri non si dice mai no:)

  9. CodiceAscii luglio 12, 2008 alle 11:13 am

    Bella questa foto. Già la conoscevo postata molto tempo fa su marsanomalyreserch. Peccato non siano state scattate foto a più alta risoluzione, perchè comunque il dubbio c’è sempre. E’ vero che ci sono molti angoli retti, ma è anche vero che stiamo parlando di una foto non ad altissima risoluzione e ingrandita al punto tale che è troppo sgranata e priva di definizione….

  10. lunarexplorer luglio 12, 2008 alle 4:09 pm

    La storie di questa costruzione marziana è una bufala, d’altronde vista la fonte dove proviene, piena di bufala e foto ritoccate, la cosa non mi meraviglia.
    D’altronde ci sono decine di migliaia di appassionati di astronomia che studiano seriamente le foto nasa e se non hanno trovato mai alcun segno di strutture su Marte e sulla Luna ci sarà un perché…..perché semplicemente sono competenti in materia e sanno come guardare le foto.
    Gli unici a presentare le strutture sulla luna e su marte sono sempre i soliti imbroglioni che devono vendere libri…
    Poi non ci meravigliamo che qualsiasi forum di astronomia/astrofili rida sempre dietro a qualsiasi cosa riguardante le strutture lunari e marziane.

  11. centroufologicotaranto luglio 12, 2008 alle 7:50 pm

    Gentile Lunarexplorer, ciò che afferma non è proprio insito nei nostri lavori e nella nostra rappresentazione. Siamo felicemente contenti che coloro che ci seguono, evidentemente molto acculturati e sensibili, hanno già offerto le loro opinioni negative circa i suoi interventi. Per la verità, non conoscendo nè le sue capacità, nè la sua cultura, ci sembra di poter affermare un detto :” disse la volpe al lupo, che non riusciva a raggiungere i grappoli dell’uva, non conviene raccoglierla, tanto è acerba”.Per quanto riguarda i presunti risolini di scherno, di sedicenti astrofili/astronomi, rispondiamo come i maestri latini: “Risus Abundat In Ore Stoltorum”. Continui a seguirci. Grazie.

  12. zret luglio 12, 2008 alle 8:40 pm

    Infinitus est numerus stultorum purtroppo e Lunarexplorer è tra quelli.

  13. lunarexplorer luglio 12, 2008 alle 9:58 pm

    continuando con questa linea rendete sempre più palese la vostra ignoranza in materia e la voglia di passare come vere delle cose che sono palesemente false.
    Non dite che chi vi segue è acculturato perché è una grave offesa a chi è davvero acculturato. Se avete coraggio andate in un forum di astrofili ed andate a proporre notizie bufale come questa, e poi vediamo se avete ancora il coraggio di parlare.
    Infinitus est numerus stultorum….

  14. elgringo luglio 12, 2008 alle 10:25 pm

    lunarexplorer lascia perdere, qui si viaggia con la fantasia, mica pretendono che certe cose palesemente impossibili possano essere vere….
    D’altronde siamo in campi dove la gente vuole le balle e ti chiama anche stupido se glielo fai notare….
    Tanto alla Nasa sono tutti scemi ed incompetenti, non come voi, promesse della scienza e futuri premi nobel di astrofisica, biologia, elettronica informatica ingegneria scienze planetarie ecc……….

    ah, se lunarexplorer è chi è che penso, allora siete stati bacchettati da una fonte molto ma molto importante, e non ditemi che non la conoscete perché allora è davvero molto ma molto grave.

  15. Luca luglio 13, 2008 alle 5:31 pm

    “Per motivi tecnici il commento di Anonimo non è stato pubblicato. Cmq era polemico nei nostri confronti, parlava che noi molto spesso, oltre a scrivere cose interessanti,scriviamo boiate”
    Però parlava che non si dice. 😀

  16. Sandro aprile 21, 2009 alle 12:32 pm

    L’autore della “Sensazionale Scoperta” sta sorvolando virtualmente il Pianeta Rosso su una serie di fotografie scattate dalla sonda Mars Global Surveyor e dal Mars Orbiter. alla altezza di 380 Km dalla superfice marziana.
    Improvvisamente “vede” le rovine, anzi le strutture di una città!
    Ovvio che c’è solo UNA città su tutto il pianeta, pazzescamente simile ad una città terrestre con case, palazzi, templi e chiese (chissa come sono i preti marziani? Adorano Dio o Allah? Ovviamente sono simili a noi… anzi sono i notri antenati!), e non esiste nessuna struttura o infrastruttura artificiale ne’ vicina ne’ lontana!
    Già questo è un’assurdo.. avete presente cosa si vede da 380 Km di altezza? Non certo città e persino particolari di palazzi…
    Provate con Google Earth a mettervi a 380 km di altezza sul Nord Italia, nemmeno Milano è riconoscibile come una struttura artificiale, a 38 km è visibile giusto l’aeroporto della Malpensa e per percepire case e strade bisogna scendere a 3,8 Km (ossia di cento volte!!!)
    Quelli non sono case ma sono pixel…. Fine della mia breve e, spero, esauriente dissertazione!
    Mars non Attack…..! e non comprate immobili marziani da Tecnocasa perché è una fregatura!
    🙂

  17. Zipacna settembre 12, 2010 alle 12:47 am

    Personalmente una foto del genere non mi dimostra granchè,però non è da escludere che su marte qualcosa del genere ci sia.Aimè credo ci vorrà ancora molto tempo prima che l’umanità raggiunga la tanto attesa svolta,ovviamente spero di sbagliarmi!
    Abbiate fede in Dio

  18. piero novembre 1, 2012 alle 1:55 pm

    vorrei farvi vedere centinaia di foto della luna e marte con costruzioni ecc. come faccio??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: