CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Roberto Pinotti: “gli alieni? Ci osservano, ma non si fidano di noi”

Roberto Pinotti è un uomo che fa discutere. Veneziano, 65 anni, sociologo e scrittore, è il maggiore esperto italiano di ufologia. Crede negli alieni. Contro ogni scetticismo e ogni pregiudizio. Dice che solo negli ultimi sessant’anni sono stati documentati almeno 150mila casi per i quali ogni ipotesi di spiegazione convenzionale non si è rivelata valida e credibile. Spiega che molti ancora non credono alla teoria extraterrestre, anche perché le autorità politiche e militari continuano a mettere in campo strategie di discredito. Per questo ha scritto un libro, «Alieni: un incontro annunciato» (Oscar Mondadori, 10 euro). Dove apre tutti gli X Files per rileggere la storia umana sotto una luce tutta nuova: dalla Bibbia alle pagine latine dello storico Giulio Ossequente, dalle osservazioni astronomiche dal Seicento in poi alle relazioni top secret del Pentagono e del Kgb. Anche religioni, mitologie, leggende e tradizioni potrebbero trovare una spiegazione alternativa legata a interventi alieni. Ci incontreremo mai? Per ora ci accontentiamo di incontrare l’autore…
Qual’è oggi la prova più evidente dell’esistenza degli alieni?
«Sul fronte scientifico e dell’astrofisica nessuno nega più su basi statistiche l’esistenza di civiltà aliene. Gli scettici ritengono però che, considerate le enormi distanze fra la Terra e le stelle, un contatto fisico sarebbe pressochè impossibile. Il che in realtà è una falsa argomentazione, in quanto se è pur vero che il limite fisico della velocità della luce costituisce un ostacolo, è anche vero che la fisica d’avanguardia ci conferma che curvando opportunamente lo spazio si potrebbero colmare grandi distanze in tempi brevi bypassando il problema».
…ma aldilà delle considerazioni della fisica?
«La casistica degli ultimi sei decenni, più di un milione di casi accertati, migliaia dei quali autenticati da vari governi conferma la presenza di apparecchi volanti rivoluzionari di ignota provenienza e dalla tecnologia superiore, estranei alla realtà che conosciamo. E dunque extra-terrestri».
Perchè gli alieni non si mostrano ai terrestri in maniera chiara ed evidente?
«Un evento simile ci precipiterebbe nel caos. Per cui… a chi conviene complicare il quadro complessivo? Il non intervento da un lato e il silenzio dall’altro imposto dall’intelligence delle superpotenze sono la garanzia dello status quo…»
Ma davvero, secondo lei, dopo anni di film e libri non siamo preparati a incontrare l’alieno?
«É vero: media, cinema e TV ci hanno ormai più preparati alla prospettiva aliena. Pare addirittura che l’intelligence americana abbia varato a Hollywood negli anni 50 un “Progetto Produzioni Orientate” per acculturare le masse ed evitare scomodi contraccolpi psico-sociologici. A gennaio poi un sondaggio di Raiuno ha rilevato che il 74,8% dei suoi telespettatori accetta l’esistenza degli UFO e degli alieni».
…però?
«Uno choc culturale non sarebbe più un devastante etnocidio come quello subito dai popoli precolombiani ad opera degli europei 5 secoli fa, ma metterebbe in crisi le autorità di ogni genere politiche, militari e religiose in un incontrollabile processo sociologico di anomia che azzererebbe la nostra leadership, delegittimata e bypassata da sovrumani esseri alieni finora dimostratisi di fatto non ostili e quindi implicitamente più affidabili di leader che ci hanno finora mentito temendo che il tutto scappi loro di mano».

Chiesa compresa?
«La Chiesa ha messo le mani avanti ammettendo la possibile realtà di alieni che devono essere considerati nostri fratelli e che anzi devono esistere perché altrimenti ciò contraddirebbe l’onnipotenza creatrice di Dio».
Ma l’esistenza degli alieni alla fine cosa prova?
«Che l’uomo non è solo nell’universo e non è al centro del creato. Mica poco…»
Gli alieni governano e in che modo i nostri destini?
«Gli alieni non governano i nostri destini non più di quanto non lo facciano i nostri antropologi nei confronti degli aborigeni della Nuova Guinea…»
Si può dire che anche Dio, o gli dei, potrebbe essere alieni?
«In un lontano passato le visite di extraterrestri potrebbero in effetti avere facilmente generato certuni miti, culti e religioni, come ipotizza il saggista Erich Von Daeniken…»
Lei ha avuto contatti con intelligenze aliene?
«Personalmente non ho mai avuto rapporti con occupanti di Ufo, ma studiando il problema ho più volte indagato episodi con al centro testimoni insospettabili che hanno vissuto tale esperienza».
Cosa vogliono da noi?
«Di sicuro non vogliono problemi con noi. Usano certo la Terra come scalo, ma da sempre non interferiscono con una civiltà inferiore e violenta mantenendosi a debita distanza. Non si fidano, e forse fanno bene».
Cos’è la paleoaustronautica?
«La paleoastronautica, termine da me coniato, è lo studio di attività di tipo astronautico nell’antichità. Ovviamente di origine non terrestre».
Si può davvero riscrivere la storia attraverso la presenza aliena?
«Volendo, attraverso lo studio delle segnalazioni ufologiche e di presenze “altre” nel corso del tempo dall’antichità ad oggi, la storia si, potrebbe essere riscritta».
Perchè noi dovremmo essere la specie meno evoluta dell’universo?
«Nessuno dice che siamo la specie meno evoluta dell’universo. Ma certamente, con chi almeno da millenni effettuerebbe voli spaziali interstellari il divario è immane».
Che vita c’è allora dopo la vita?
«Anche se apparentemente questo problema esistenziale non c’entra più di tanto con gli Ufo, se stiamo a quanto presunti alieni avrebbero dichiarato in proposito, dopo la vita ci sarebbe la vita».
Cioè?
«Ci si reincarnerebbe in più esistenze successive, proprio come dicono i Celti, i filosofi greci, gli Indù, i Buddisti e i Primi Cristiani. Poiché nulla in natura si crea o si distrugge, perché escluderlo? Comunque, sempre secondo le stesse fonti gli alieni onorerebbero lo “Spirito Creativo” dinanzi a cui “tutti i mondi dovrebbero inchinarsi”».
Che succede nel 2012?
«Nel 2012 potrebbe accadere, come dicono i nostri stessi scienziati, un picco di attività solare atteso da tempo che nel caso manderebbe quanto meno in tilt la nostra rete satellitare, la telefonia cellulare, internet e le comunicazioni elettroniche, forse danneggiando i grandi sistemi elettrici. Tecnologicamente torneremmo allora indietro di un secolo. Ma in ciò UFO e alieni non c’entrano, anche se forse lo sanno».
É vero che lei ha comprato casa sulla luna?
«Per le mie attività aerospaziali la Rai mi ha solo regalato nel 1988 un appezzamento di suolo lunare acquisito dalla Lunar Land Co. statunitense, il cui valore è solo formale, in quanto penso che il Diritto Spaziale ritenga tale atto non valido. Così pure nel 1997 mi è stato intestato dagli astrofili che l’hanno scoperto il pianetino Pinotti 12470-1997BC9».

Fonte: http://www.ilgiornale.it/interni/il_prof_che_svela_x_files_gli_alieni_ci_osservano_ma_non_si_fidano_noi/libri-attualit-storia-cia-alieni-2012-pinotti/15-12-2009/articolo-id=407142-page=0-comments=1

16 risposte a “Roberto Pinotti: “gli alieni? Ci osservano, ma non si fidano di noi”

  1. Kla81 dicembre 15, 2009 alle 2:13 pm

    Roberto Pinotti dicce sempre cose giuste.E veramente bravo

  2. Contatto2012 dicembre 16, 2009 alle 1:52 am

    Sono un estimatore di Pinotti e credo anch’io che gli alieni ci osservano ma si tengono a debita distanza da una razza poco pacifica come la nostra. Una cosa che mi affascina tantissimo è capire le connessioni tra ufologia e religione, per conoscere tante verità a noi ancora oscure.

  3. DR.KATHRINE MARTINEZ-MARTIGNONI dicembre 16, 2009 alle 4:40 am

    Caro Pinotti,p.f., dacci le prove di quanto stai dicendo (che dopo ti facciamo un monumento e ti veneriamo come se fossi il “Padre Pio dell`ufologia moderna”…ossia:ti venereremo come il piu`grande “ufologo di tutti i tempi” !!!).
    Comunque sia, tu dici cose e “lanci” ipotesi a cui credo (a livello intuitivo)pure io (senza pero`,purtroppo,averne (ancora) le prove scientifiche).
    Salutoni a tutti.
    Dr. Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

    POST SCRIPTUM:
    Amici del Centro Ufologico di Taranto (CUT) avete letto la “novita`” (veramente sensazionale se fosse vera!!!) di oggi 15 dicembre 2009?
    Ossia:
    La ditta irlandese Steorn oggi ha lanciato da Dublino la sua “seconda dimostrazione pubblica” (la prima dimostrazione era,purtroppo, fallita nel 2007!)della sua “rivoluzionaria tecnologia Orbo” che sembrerebbe produrre piu`energia di quella utilizzata (ossia: stiamo parlando qui di quella “free energy” gia` postulata (e forse anche realizzata) dal grande fisico e scienziato serbo Nickolas Tesla).
    Questa “imprevista seconda pubblica dimostrazione” (aperta al pubblico sia direttamente sia via web-cam)durera` da oggi 15 dicembre 2009 fino al 31 dicembre 2010 (e…se questa “dimostrazione”-questa volta- dovesse andare per il verso giusto (come tutti noi ci auguriamo),gli scienziati ed i fisici saranno obligati semplicemente a RISCRIVERE TUTTI I LIBRI DI FISICA ATTUALI … (quindi, questa “novita`” non sarebbe di poco conto per l`Umanita`tutt` intera e sarebbe paragonabile forse solo alla scoperta della “ruota”-)).

    Perché Voi del CUT (che siete sempre aggiornati su tutto!) NON CI PROPONETE UN ARTICOLO DA COMMENTARE A PROPOSITO DI QUESTA “NUOVA
    SECONDA DIMOSTRAZIONE PUBBLICA” DELLA SUPPOSTA TECNOLOGIA “FREE-ENERGY” STEORN-ORBO LANCIATA OGGI (15.12.2009)DA DUBLINO?
    Credo che diversi dei nostri lettori “ufologi” sarebbero felici di “fare eventuali commenti”
    su questa ipotetica notizia “bomba”(anche poiché un “derivato” secondario della nostra ufologia potrebbe
    chiaramente e benissimo essere anche l`ipotetica ed eventuale scoperta della cosidetta “free-energy” (cosa che,peraltro,in ambienti ufologici,viene discussa,a torto o a ragione,gia` da moltissimo tempo).

  4. gianni dicembre 16, 2009 alle 1:42 pm

    negli anni ’60 un popolo extraterrestre (Iargani)
    così rispondeva a Stefane Denaerde:

    “Violare la libertà di una specie chiamata all’integrazione cosmica è il più grande delitto che una specie supercivile possa commettere. Non possiamo aiutarvi. Non possiamo entrare in contatto apertamente, ma ci sentiamo autorizzati a percorrere una certa zona di confine. Abbiamo fatto venire fin qui un gran numero di dischi volanti, operanti con sistemi gravitazionali, nella speranza che voi una volta o l’altra ricercaste il motivo per cui altre razze intelligenti vi ammonissero pur senza entrare in contatto fra di voi.

    Il significato di alcuni nostri sforzi con voi è di fornire un’ipotesi, una possibilità rispetto alla quale ogni uomo, dopo una certa scelta, possa dire di sì o di no. Come possiamo, in nome del Cielo, impedire che questa Terra salti in aria senza violare la vostra libertà? Se uno di voi, riferisse il proprio rapporto, accompagnato da una prova materiale inconfutabile, ciò creerebbe una mancanza di libertà, un coercizione a credere, un discriminazione”.

    “È stabilito nelle Leggi Naturali che i viaggi spaziali veri e propri siano possibili solo a razze intelligenti, socialmente stabili. Dallo spazio non dovete temere nessun pericolo. Le altre si annientano anzi tempo e procedono senza sosta da un caos all’altro. Il tempo della conoscenza per voi terrestri non è ancora venuto. Solo quando sarete divenuti STABILI, interromperemo il vostro isolamento e vi accetteremo nel nostro sistema. Consigliamo un dialogo tra religioni ed ideologie, senza arroganza di nessuno. Dovete imparare a riconoscere in ogni uomo pensante la creazione più grande, non discriminando mai tra razze, ideologie, fedi politiche e religiose. Vai, compi la tua opera di messaggero, i pensieri di miliardi di esseri intelligenti ti saranno vicini nell’adempiere al tuo difficile compito”.

    Consiglio a chi se lo fosse perso di leggere l’intero link da cui è tratto, in cui si parla dei concetti (così semplici ma così potenti!) di:
    “società stabile”, onnicreativirà, rapporti inter-personali,
    “efficienza originale dell’ordinamento naturale” (altro concetto favoloso):
    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5582

  5. olp dicembre 19, 2009 alle 10:33 am

    Premesso che Roberto Pinotti non è un sociologo, è laurerato in scienze politiche con indirizzo in sociologia (che è tutt’altra cosa dall’essere un sociologo), detto questo bisognerebbe analizzare ogni sua risposta perchè in tutte ci sono fatti non provati.
    Mi limiterò, per il momento, alla prima risposta: “Sul fronte scientifico e dell’astrofisica nessuno nega più su basi statistiche l’esistenza di civiltà aliene.”

    Ma da chi, dove, quando, ha sentito o letto sta baggianata ?!?

    Sul fronte scientifico e astrofisico la maggior parte è propensa a pensare che la probabilità che ci sia vita nell’universo è molto alta.
    Nessuno parla di: civiltà aliene.

    Anche un verme, un fiore, del muschio, un batterio, è vita.
    Questo dicono.

    Sto Pinotti è incredibile.

  6. centroufologicotaranto dicembre 19, 2009 alle 12:31 pm

    Caro Olp, il suo tono nei confronti del dottor Pinotti è a dir poco strano. Come mai questo suo tono nei confronti (può piacere o meno)dell’icona dell’Ufologia italiana (e non solo)? Forse perchè il Pinotti non è avezzo a ciarpame o “conigli squartati”?

    Antonio De Comite

  7. GiBi dicembre 19, 2009 alle 4:53 pm

    Grande Dott. Pinotti.

    Sottoscrivo tutto quello che dice.
    Ha ragione che non si fanno vivi con noi per paura…
    Due giorni fa stavo facendo vederead un mio amico un video su Youtube di un alieno che si affaccia alla finestra (forse un fake… non saprei) e lui esclama…
    “Se si presentasse a casa mia in questo modo… gli sparerei”

    Ovvio che non si fanno vivi… per quanto ci siano persone che, preparate all’incontro, potrebbero farlo senza sussulti.
    Resta il fatto che sono diversi da noi, e noi non siamo propriamente… avvezzi ad accettare il “diverso”.

    GiBi

  8. Kla81 dicembre 19, 2009 alle 7:43 pm

    X Olp
    Tu continua pure a credere alle balle dei scienziati pilotati dal potere politico.Io mi tengo Pinotti xche e’ uno che dice verità. Un vero scienziato sa con certezza che in questo universo ci sono altre civiltà oltre la nostra.E da stupidi e contro le leggi del creatore pensare diversamente dato che ci sono migliaia di pianeti simili alla terra

  9. giaco 95 dicembre 19, 2009 alle 10:00 pm

    Roberto Pinotti è il MIGLIORE.

  10. Distako agosto 19, 2010 alle 1:44 pm

    Il dott. Pinotti affronta il tema UFO con grande professionalita’ … Malanga invece guarda troppi film a mio parere. Neanche lui sa quando inizia un discorso dove va a finire, spesso nell’idiozia camuffata da conoscenza. Grande Pinotti.

  11. aldo ottobre 14, 2011 alle 2:53 pm

    caro pinotti,ti seguo da molto tempo.ho visto nel lontano 1963 nel mese di settembre alle ore 19.35
    e per 3/4 minuti una grande astronave,solo cosi’ si puo’ definire un enorme aereo che senza alcun rumore ,senza ali,coda , senza alcuna elica volava a circa 1000/1500 m passando su castelgiubileo
    roma/salaria e sopra la centrale idroelettrica di castel giubileo,dirigendosi verso nord ovest.ho molto studiato gli ufo da allora e sono giunto ada mia conclusione ,ma vorrei parlarne con te,se possibile.
    ho anche effettuato una ipnosi regressiva per quel fatto,giungendo a conclusioni incredibili. ne possiamo parlare?aldo guarriello roma

  12. aldo ottobre 14, 2011 alle 5:46 pm

    vorrei avere il tel del dott.Pinotti,grazie aldo

  13. centroufologicotaranto ottobre 16, 2011 alle 3:19 pm

    Carissimo Aldo, non deve rivolgersi a noi per questo genere di informazioni. Con il CUN e con Pinotti e compagnia non c’entriamo assolutamente nulla.

    Antonello Vozza,
    Componente CUT.

  14. Giuseppe Natta giugno 21, 2013 alle 11:57 am

    Caro Roberto, sono un medico di Sanremo, classe 1933, interessato alle Sue ricerche. Da quando sono in pensione ho scrtto su argomenti di scienza e religione. Tra i miei scritti Le interesserà sicuramente “La ruota dell’esistenza dalla creazione al giudizio universale”, che può scaricare dal mio blog: mimonatta.blogspot.com la mia E-mail è: mimonatta@yahoo.it
    Mi mandi la sua E-mail e un messaggio di riscontro. Cordiali saluti da Mimo Natta

  15. aldo luglio 1, 2013 alle 4:30 pm

    cari amici ufologi,sono stato testimone nel lontano 1963,un sera di settembre di un avvistamento veramente particolare.. era un enorme sigaro ce sorvolo0 per 3/4 minuti roma nord io ero con un amico e potemmo osservarlo con un piccolo binocolo. non era munito di ali coda e motori o eliche .aveva una vventina di oblo’ dai quali si vedeva all’interno un luce di un blu elettrico che ssi intensificava e si abbassava
    ho scritto molte volte nche a l sig pinotti.ma maai nessuno mi ha risposto.mi interessa parrlarne perche’ negli anni ho maturato una mia teoria sull’argomento. saluti ,aldo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: