CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Anno 1959: scoperto vapore acqueo su Venere. Potrebbe esserci vita

Nel Dicembre del 1959, l’Agenzia di Stampa Internazionale (UPI) pubblicava le dichiarazioni del Dottor John Strong, del Johns Hopkins University il quale ha affermato che su Venere c’è vapore acqueo e di conseguenza l’esistenza stessa della vita non può essere esclusa. E oggi? Come mai dopo circa 40 anni si afferma il contrario?

Sopra l’articolo apparso sul “The New York Times” il giorno 1° dicembre 1959

Annunci

6 risposte a “Anno 1959: scoperto vapore acqueo su Venere. Potrebbe esserci vita

  1. Matteo Agosti marzo 26, 2010 alle 12:38 pm

    E’ un banale quanto efficace esempio che ho citato nei miei articoli e che talvolta ripeto in pubblico. Se un giorno TIZIO, scoprisse un giacimento di diamanti nel proprio giardino, su un’isola sconosciuta o in una terra di nessuno.. avrebbe mai il coraggio di annunciarlo? Per il valore che può avere, il mio unico pensiero costante rimane questo: Sovietici e Statuninensi hanno mentito e continueranno a farlo.

  2. Arthur McPaul marzo 26, 2010 alle 2:49 pm

    Ma dai non diciamo assurdità…anche si fosse stato davvero il vapore acqueo nell’alta atmosfera, non avrebbe voluto significare nulla… ce ne drovrebbe essere anche su Encelado ma da li a dire che c’e’ vita… e poi sempre ad accusare le agenzie spaziali… A me sembra un atteggiamento sbagliato.

    La vita potrebbe esistere ovunque anche su Venere, basata magari sul silicone che è acido resistente, ma al momento sono solo ipotesi.

  3. gianpiero carucci marzo 26, 2010 alle 6:43 pm

    Venere, per me, e’ il rassunto di come noi ( pianeta terra) potremmo un futuro prossimo diventare, per colpa del riscaldamento e il troppo consumo di energia che stiamo facendo sul nostro pianeta. E credo che forse ( forse anche 1 o 2 miliardi di anni fa’) c’era la vita come la conosciamo oggi sul nostro bellissimo pianeta.

  4. olp marzo 26, 2010 alle 7:29 pm

    questo articolo è stupido! che significa: “E oggi? Come mai dopo circa 40 anni si afferma il contrario?”
    Questa frase non ha senso, solo dagli anni’60 si è iniziato a studiare Venere da vicino, prima praticamente non se ne sapeva nulla, era solo una pallaa chiara nel telescopio, per i dati che si avevano poteva perfino essere abitato dai fantasiosi venusiani di Adamski.

  5. Matteo Agosti maggio 29, 2010 alle 11:40 pm

    Vi auguro tutto il bene e di aver ragione sul sottoscritto. Più di così, nulla posso offrirvi di più. Se non altro ADESSO, potrete dormire sonni tranquilli.. DICO BENE?

    Cordialità,
    Matteo Agosti

  6. otto82 luglio 29, 2010 alle 8:21 pm

    gli studiosi al giorno d oggi conoscono ancora ben poco di venere che tra l’altro non e un vero e proprio pianeta ma un meteorite gigante che si e aggregato al nostro sistema solare impattando contro la terra in tempi remoti e forse allontanando la terra dal sole quel tanto che basta x creare la vita.gli scienziati non hanno ancora stabilito il suo esatto movimento x quanto ne sappiamo la parte esposta al sole e sicuramente inabitabile ma forse dal lato opposto….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: