CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Monaci tibetani, UFO e il 2012

“Succederà qualcosa nella politica mondiale e questo accadrà intorno alla fine del 2010. In quel periodo i poteri mondiali minacceranno di distruggersi reciprocamente. Tra il 2010 e il 2012 tutto il mondo si polarizzerà e si preparerà per il giorno delle ultime condanne.Verranno attuati, con poco successo, dure manovre politiche e negoziati. Nel 2012 il mondo inizierà ad affondare in una guerra nucleare distruttiva totale. In quel momento avverrà qualcosa di eclatante”. Lo dicono i monaci buddisti del Tibet e la loro poco tranquillizzante visione ha già fatto il giro della Rete, in vari siti. Lo riprendo anch’io, per il nostro blog, essendoci di mezzo valenze “aliene” nel panorama che è stato tratteggiato. Procediamo, dunque: “Interverranno poteri divini soprannaturali. Il destino del mondo non è l’autodistruzione in questo tempo”, si legge ancora. L’interpretazione delle dichiarazioni dei monaci rende plausibile che i poteri extraterrestri osservino ogni passo del nostro cammino: gli alieni interverranno nel 2012 e salveranno il mondo dell’autodistruzione. Quando è stato chiesto ai monaci la loro interpretazione riguardo ai recenti avvistamenti di Ufo in India e Cina, essi hanno sorriso e hanno detto che i poteri divini tengono tutti sotto osservazione. L’umanità non può alterare il futuro e soprattutto non le sarà permesso. Ogni essere umano, attraverso le proprie azioni compiute nella sua vita attuale, chiamate karma, può alterare le vite future, ma verrà posto un limite all’estremo. I monaci hanno riferito anche che dopo il 2012 la nostra attuale civiltà comprenderà che la frontiera finale della scienza e della tecnologia vada a collocarsi nella sfera della spiritualità e non della fisica, né in quella chimica materiale. “Dopo il 2012 le tecnologie prenderanno una piega diversa. La gente acquisirà l’essenza della spiritualità, la relazione tra Corpo e Anima, la facoltà della reincarnazione e il fatto che siamo collegati l’uno con l’altro e che tutti siamo parte di Dio”. In India e Cina sono aumentati gli avvistamenti di Ufo. Molti sostengono che i governi cinese e indiano vengono contattati dagli extraterrestri. Recentemente le attività degli Ovni avrebbero interessato soprattutto Paesi che hanno sviluppato capacità nucleari proprie. Quando è stato chiesto ai se gli extraterrestri si mostreranno nel 2012, la risposta è stata questa: “Loro si riveleranno in modo che nessuno di noi si spaventi. Lo faranno soltanto se sarà necessario”. Con il progredire della nostra scienza e della tecnologia, siamo destinati a vederli e a interagire in qualche modo con loro. Secondo i visionari remoti, la nostra Terra è benedetta e viene salvata quotidianamente da pericoli di ogni tipo, dei quali nemmeno noi siamo coscienti. Con il progresso della nostra tecnologia ci renderemo finalmente conto di come siamo stati salvati da forze esterne al nostro pianeta.

Fonte: http://misterobufo.corriere.it/

Nota Redazione Centro Ufologico Taranto: quando si parla di profezie è legittimo che il dubbio ci avvolga in tutte le sue ramificazioni, ma anche se ciò che è scritto sembrerebbe (ai più) improbabile che accada, non bisogna mai escludere quella infinitesima parte di percentuale che invece la rende probabile.

Annunci

36 risposte a “Monaci tibetani, UFO e il 2012

  1. CodiceAscii maggio 17, 2010 alle 11:23 am

    Beh alla fine nel 2012 accadrà qualcosa per forza, ora ci aggiungiamo anche la guerra nucleare……

  2. franco29337 maggio 17, 2010 alle 12:17 pm

    La percentuale non è infinitesima, è ben di più,se conoscessimo maglio e sopratutto applicassimo la sola legge universale “CAUSA ED EFFETTO” potremmo addirittura mutare la nostra vita attuale, lo strumento c’è e non è solo per iniziati. N-I-H-R-K Saluti F.

  3. skater maggio 17, 2010 alle 12:31 pm

    (“Loro si riveleranno in modo che nessuno di noi si spaventi. Lo faranno soltanto se sarà necessario”)
    che vi dicevo del fatto degli alieni che non si fanno vedere…
    concordo con codiceascii stanno iniziando a esagerare mo addirittura la guerra nucleare.secondo il mio parere la vita è bella e rovinarla con ste “cazzate” scusate il termine un po dispreggiattivo di chi ha mandato in giro sta storia del 2012 (anche se vera ritenuta offensibile dal cern o nasa che sia)non ha pensato ai danni sulla popolazione.”e come se ci hanno messo un traguardo e quindi vivi adesso che il 2012 si avvicina”

    ragazzi mi potete rispondere anche se “secondo voi sto dicendo un mucchio di cavolate”almeno un giudizio per potermi migliorare ho scritto gia una decina di messaggi ma nemmeno una risposta… grazie

  4. Andrea maggio 17, 2010 alle 12:34 pm

    Ciao Francesco, N-I-H-R-K intendi Nam Myo Ho Renghe Kyò? Si decisamente è lo strumento più forte, in assoluto, è la legge di causa ed effetto, è la legge dell’universo, la “mutua compenetrazione tra la vita e tutti i fenomeni”(N.D.)…
    Ben venga se si espandesse ancor di pù 😉

    Con profondo rispetto
    Andrea

  5. skater maggio 17, 2010 alle 12:48 pm

    ragazzi propio in questi ultimi giorni sono andato a “pradicare” il buddismo che lo fa mio zio da anni e si trova abbastanza bene(ancora oggi sto leggendo il libro “i protagonisti del XXI secolo” che è molto bello per i giovani che hanno ancora un sogno,ma nn vi siete accorti buddismo=natura natura=buddismo ovvero mi spiego

    *quando si recita nam myo ho renghe kyo pare una magia,ma perche pare una magia? perche siete voi stessi con tutta la volontà e la forza che avete a rendere quell’azione magica,a me per avere la stessa senzazione mi basta vedere un scottaiolo che gioca con la sua ghianda in tranquillità senza che nessuno lo disturbi.

    *un’altro esempio quando si recita tutti insieme il gongyo pare che vieni attraversato da una grandissima scossa dentro lo stomaco,ma ci siete mai andati allo stadio a cantare tutti insieme e la stessa cosa magari sarà un po diversa ma è la stessa cosa.

    distinti saluti Daniele

  6. skater maggio 17, 2010 alle 12:58 pm

    sto scrivendo un libro o diario o semplicemente un agenda “questo prima di praticare buddismo” e dopo due o tre sedute (le chiamo io sedute) di buddismo mi sono accorto che quello che dicevamo era quello che ho scritto, un po appartiene al buddismo un po alla natura, tutte ste senzazioni che avete da quando iniziate a praticare il buddismo sono tutte cose che prima non le avevate viste. e poi ma a chi gli va di pregare un ora davanti a una “scatola di legno” mi basta fare quelle 4 preghiere la notte prima di andare a dormire e sto benissimo mi sento purificato libero senza peccati(questo testo non indico di smettere di praticarlo ma soltanto di riflettere)

    distinti saluti Daniele

  7. Andrea maggio 17, 2010 alle 1:24 pm

    skater :
    ragazzi propio in questi ultimi giorni sono andato a “pradicare” il buddismo che lo fa mio zio da anni e si trova abbastanza bene(ancora oggi sto leggendo il libro “i protagonisti del XXI secolo” che è molto bello per i giovani che hanno ancora un sogno,ma nn vi siete accorti buddismo=natura natura=buddismo ovvero mi spiego
    *quando si recita nam myo ho renghe kyo pare una magia,ma perche pare una magia? perche siete voi stessi con tutta la volontà e la forza che avete a rendere quell’azione magica,a me per avere la stessa senzazione mi basta vedere un scottaiolo che gioca con la sua ghianda in tranquillità senza che nessuno lo disturbi.
    *un’altro esempio quando si recita tutti insieme il gongyo pare che vieni attraversato da una grandissima scossa dentro lo stomaco,ma ci siete mai andati allo stadio a cantare tutti insieme e la stessa cosa magari sarà un po diversa ma è la stessa cosa.
    distinti saluti Daniele

    Ciao Skater, sono Andrea, pratico il buddismo di Nichiren da 10 anni… concordo con te sul fatto che buddismo=natura.. ma semplicemente perche sono indivisibili: non ci può essere essere uamno senza “ambiente”.. lo studio del buddismo arriva a dare una visione veramente ampia del funzionamento della vita. Dai tempo al tempo, capirai anche che non esiste il “peccato” (per fortuna) ma solo responsabilità, e che noi siamo responsabili di tutto nella nostra vita.
    Altra cosa che mi permetto di chiarirti è che non c’è niente di “magico”, ma al limite di “mistico”, mistico come la vita stessa… Mistico perchè “funziona” come pratica! Anche io come dici te, nel tempo ho ritrovato tutto ciò che pensavo prima all’interno della pratica, ma questo perchè il buddismo non è una “cosa lontana”, e perchè non può, ne deve esserlo, altrimenti non aiuterbbe. E la cosa più affascinante è che il praticare mi ha anche (tra le tantisssssssime cose ed esperienze fantastiche che ho avuto) “confermato” la mia visone della vita nell’universo.. cioè non è in antitesi con l’ufologia e anzi, da per “scontato” che ci siano altri esseri nell’universo..

    Parliamone mi fa molto piacere questa cosa, se gli amministratori del CUT ce lo permettono

    Andrea

  8. skater maggio 17, 2010 alle 2:29 pm

    innanzitutto grazie andrea per avermi risposto
    perchè dovrebbero essere indivisibili natura e buddismo visto che la natura esiste prima del buddismo? ovvero è possibile che la natura ci stia facendo uno “scherzo”
    per quelli che hanno cambiato la loro religione,
    e semplicemente una punizione per coloro che lo praticano da quando so nati.

    “lo studio del buddismo arriva a dare una visione veramente ampia del funzionamento della vita.”

    sono tutte cose che con il tempo capiresti anche da solo,lo capito da questo “LIBRO,DIARIO AGENDA” che sto scrivendo. I stessi argomenti trattati quando sono andato a buddismo “in quei due giorni” erano i stessi argomenti che tratto in famiglia: il pregare perchè ti è capitata una cosa
    il pregare per sentirsi più vicino alla natura
    su cosa ti è successo il giorno
    i significati dei momenti che ti rimangono più impressi
    le cose che hai capito della natura

    in poche parole come hai fatto a superare quel determinato momento.sono le stesse cose che diresti a un amico per aiutarlo,vedo il buddismo come un circolo che ci si scambia consigli,come i ragazzi\e che stanno tutto il giorno a non fare nulla(perche alla fine quando stai a chiaccherare nn stai facendo nnulla).
    Forse il termine MAGIA e ancora un po presto,la vita esiste perchè qualcuno la creata! ma cosa intendi per

    E la cosa più affascinante è che il praticare mi ha anche (tra le tantisssssssime cose ed esperienze fantastiche che ho avuto) “confermato” la mia visone della vita nell’universo..

  9. Andrea maggio 17, 2010 alle 2:53 pm

    Perchè il buddismo, un po come tutte le religioni, bada bene, nasce per essere di supporto all’uomo e alle necessità dell’essere umano, perchè se il buddismo si staccasse dalla “realtà delle cose” non sarebbe più utile, sarebbe qualcosa di lontano… Si chiama “pratica” proprio per questo: è una cosa “pratica”! E’ pur vero che questo buddismo, quello di Nichieren, si distacca dalle altre scuole proprio per questo motivo: non devi andare in un monastero, o in tibet: è per noi come siamo ora, in questa società con queste difficoltà! Ed è per questo che è così sviluppato. Puoi leggere molti articolì sul questo sito: http://www.sgi-italia.org/riviste/bs/InternaElenco.php?R=1&G=5 mentre per quello che è il legame tra uomo e ambiente qui hai un altro interessantissimo articolo che te lo spiega in modo dettagliato: http://www.sgi-italia.org/riviste/bs/InternaTesto.php?A=817&R=1&C=106
    Comunque il concetto è questo: “l’individuo è collegato al suo ambiente: è inseparabile, come la cellula di un organismo più complesso. […] l’essere umano è parte dell’“organismo” famiglia, luogo di lavoro, società… In tutti questi ambienti avviene un interscambio paragonabile a quanto visto per il rapporto corpo-mente. A un livello più esteso, anche la Terra può essere considerata un organismo complesso con la sua rete di equilibri e influenze fra “cose” ed esseri viventi.
    La convinzione illusoria della specie umana di essere in qualche modo indipendente e separata dal tutto (se non addirittura superiore, privilegiata, “eletta”) è ciò che la ha portata a comportarsi spesso come un’arrogante cellula cancerogena, che aggredisce e distrugge lo stesso organismo in cui vive. Sia esso la famiglia o il pianeta intero.
    Quindi, come già affermato prima, secondo il Buddismo tutto è collegato. Ognuno di noi ha un suo preciso ambiente (il sé, gli altri, le cose), in cui agiscono i mille mondi. L’influenza reciproca fra noi e l’ambiente dipende dallo stato vitale: possiamo essere schiacciati dalle circostanze, trovarci in perenne conflitto, farci guidare passivamente dalle situazioni. Oppure, decidere noi la direzione. Attivando la Legge universale di Nam-myoho-renge-kyo, ognuno può esercitare un’influenza positiva su se stesso e ciò che lo circonda.”

    Quello che intendo è che prima di incontrare il buddismo credevo nella reincarnazione, credevo nella visione “globale” della vita, che l’universo stesso è vita… Cioè, intendo che nel buddismo ho proprio trovato la “logicità” delle cose, l’ho trovato “consono a me” e pure mooolto più pèrofondo. Ho trovato quello che noi “occidentali” abbiamo scoperto da poco, con la psiologia nelle sue varie correnti, i buddisti lo avevano già scoperto nel 5à sec avanti cristo, come anche il funzionamento dell’universo: nei scritti di Nichiren Daishonin si parla chiaramente di sistemi infiniti di mondi (inteso come sistemi solari), dove la vita è presente, si parla di “galassie” etc etc.. Poi di “esperienze di pratica” personali ne ho fatte di”sconvolgenti” come poche.. appunto, quasi di “magiche”….

    Sempre a disposizione,
    Andrea

  10. Kla maggio 17, 2010 alle 3:16 pm

    Io sono sempre più convinto che qualcosa di veramente sconvolgente sia alle porte x colpa del uomo. Basta pensare al progetto H.A.A.R.P, ridurre la popolazione mondiale x salvare il pianeta dal riscaldamento globale e creare il tanto voluto NWO (nuovo ordine mondiale).Non so com’e il tempo dalle vostre parti, qui in Piemonte ultimamente si fa fatica a prendere un po’ di sole x via delle scie chimiche.Cmq, vi consiglio questo link: http://fruimex.splinder.com/post/21764433/AGGHIACCIANTE: DAL RAPPORTO AN

  11. skater maggio 17, 2010 alle 3:23 pm

    ognuno può esercitare un’influenza positiva su se stesso e ciò che lo circonda.”

    ma anche senza recitare il nam-myoho-renge-kyo,le persone vere quelle che nn hanno peli sulla lingua che dicono tutto in faccia quelli che non si creano problemi di politica, religione o sesso sono loro che hanno trovato questa “felicità” che il buddismo va a ricercare.la felicità di esprimere le propie opinioni in un occassione importante,e nn ripetere un testo che altri hanno scritto al posto tuo.

    Dio è ingegnoso, ma non disonesto.

  12. Andrea maggio 17, 2010 alle 4:03 pm

    Skater, recitare il mantra di NMHRK (chiamato “Daimoku”) permette di pulire il Karma negativo, cosa che altrimenti non sarebbe possibile: puoi mettere cause positive nuove, ma non puoi pulire il karma negativo creato in passato, ne in questa vita ne nelle precedenti, lo puoi fare solamente (per la ns visione) recitando daimoku. La felicità di cui parla il buddismo è una felicità assoluta, non dovuta da “eventi esterni”: amore-lavoro-soldi-macchina etc etc. Le riunioni di cui parlavi prima, non sono delle runioni per fare 4 chiacchiere, ma sono riunioni che servono a trasmettere esperienze di pratica cioè come affrontare la vita con la pratica del buddismo. I link che ti ho riportato li ho riportati solo per “semplificare”.. all’interno del sito c’è anche un articolo mio con l’esperienza di pratica che ho fatto fino al 2007..

    Non capisco invece la citazione “dio è ingegnoso ma non disonesto”…

  13. Andryx maggio 17, 2010 alle 4:21 pm

    Guardando come sta andando avanti il Mondo non mi stupisce che si arriverá sempre a rimedi piú estremi. Una possibile minaccia atomica cé stata e ci sará ancora.

    Quello che i Monaci raccontano
    (sempre che sia la veritá e non un racconto di qualche giornalista) non é nuovo.

    Se quello che raccontano é “vero” allora fa veramente PAURA.

    Fra Economia a rotoli, Catastrofi Naturali(terremoti), Catastrofi provocate dall’uomo(petrolio in mare) non si riesce per niente a vedere un sbircio positivo per il futuro.

    Quello che fa ancora piú paura e tutti noi sappiamo in cosa stiamo andando in contro.

    Anche se molti di noi vorrebbero intraprendere qualcosa,
    la paura di perdere il posto di lavoro, di perdere quel poco di sicurrezza che ci resta, ci fa rimane comodi sulla poltrona a sperare che qualcosa cambi o che qulacuno ci aiuti(E.T.)

    E speriamo sia veramente cosí, perché fidarci dei nostri politici non é piú possibile.

  14. Aiace maggio 17, 2010 alle 4:53 pm

    Bha !!!!
    Il gioco stà nel dirle tutte e il contrario di tutte: una di queste sarà sicuramente vera. Poi l’autore della profezia si alzerà in piedi proclamando la sue gloria; e la gente, pecorona, gli andrà dietro dimentica delle mille cazzate che aveva detto oltre alla fortuita cosa esatta.

    nano nano
    Aiace

  15. franco29337 maggio 17, 2010 alle 6:34 pm

    @Andrea sì mi riferivo proprio a Nam Mio-ho Renghe Chiò (la grafia corrisponde al suono)che ho conosciuto nel 1989 ed è stato come sintonizzare una radio-vita che prima trasmetteva solo scariche e runori,su una stazione perfettamente centrata.
    Ragazzi credeteci, non state a chiedervi il perchè ed il percome,il mantra in ogni caso funziona, sempre e con tutti,credenti o no. QUASIMODO il poeta, scrisse una bella e brevissima poesia, “Siamo soli sul cuor della terra,trafitti da un raggio di sole,ed è subito sera” si sbagliava,non siamo soli,infiniti fili ci legano l’un l’altro e con il resto dell’universo.E’ la nostra poca saggezza che ci impedisce di vedere ed apprezzare il tutto.Parecchi di Voi si chiederanno che significhi il mantra, che suona così ermetico. Vuol semplicemente dire: “Traggo energia dalla legge mistica di causa ed effetto attraverso il suono” la mia voce.Quì torna in ballo la saggezza, perchè il termine “mistico” è oltre la portata umana,occorrerebbe la saggezza del Budda. Saluti F.

  16. gimbo maggio 17, 2010 alle 7:53 pm

    Mah,io non conosco il buddhismo,non conosco la lingua di chi abita nel Tibet,ma vorrei sapere chi possa essere il traduttore di questo articolo che poco si veste a un buddista.
    Per chi pensa al giornalismo come ad una spada,beh sarebbe ora di smetterla.Apprezzo il CUT che sempre specifica la fonte dei propri articoli e sino ad ora è sempre stato implacabilmente imparziale.Ma mettere in bocca ai monaci buddhisti ste minchiate mi fà rantolare lo stomaco.Ho pieno rispetto per la loro saggezza e la loro religione,ma disprezzo chi ne sfrutta il potere mediatico.
    A me sembra palese che si siano strappate delle parole dette in un contesto per appiccicargli un significato diverso.
    Se erro nel pensiero mi si corregga.
    Scusate per lo sfogo ma se non mettiamo paletti tutto è valido per giustificare l’azione aliena su tutto.Preferisco avere un solo Dio che più di uno!

  17. skater maggio 17, 2010 alle 8:22 pm

    con la frase Dio è ingegnoso, ma nn disonesto. intendo che nel tempo previsto sistemerà tutto basta che iniziamo a crescere perche in fondo siamo ancora tutti un po bambini, dobbiamo pensare a un futuro migliore i giovani al potere e no questi vecchi che nn hanno più idee che ci privano di pensare che ci privano di vivere, che sanno solo campare con i nostri soldi, una persona ci ha donato questa meravigliosa vita (o semplicemente come dite voi siamo sempre esistiti)e per un mucchio di persone in giacca e cravatta la stiamo buttando al “cesso”. e come se tutti noi ragazzi e ragazze signori e signore stiamo facendo un giro nell’inferno e l’inferno e propio qua dove viviamo,siamo tutti collegati come si dice allora perche non ci viene un idea tutti insieme per come cambiare il mondo?come dice rocky se una persona puo cambiare puo cambiare tutto il mondo!!

    franco anche tu pratichi buddismo?

    distinti saluti Daniele

  18. franco29337 maggio 17, 2010 alle 10:17 pm

    @ Skater rispondo alla tua ultima domanda, SI ,per tutte le altre non ritengo di essere sufficentemente saggio per darti la soluzioine al tutto.La sola cosa valida che ti posso dire è che il cambiamento lo dobbiamo iniziare da noi stessi,nel nostro intimo ed il mantra e proprio lì per questo, sintonizzare la nostra radio-vita.Per finire informo GIMBO che nel buddismo non esistono ne dei ne divinità di sorta, ma solo la legge di causa ed effetto. Una legge valida per tutte le manifestazioni materiali,fisiche e matematiche che per ora noi conosciamo. Cordiali saluti a tutti F.

  19. skater maggio 17, 2010 alle 10:47 pm

    grazie per aver risposto

    per tutte le altre non ritengo di essere sufficentemente saggio per darti la soluzione al tutto.

    per poter affermare una cosa del genere vuol dire che conosci qualcuno di saggio,e poi perchè nn sei saggio? che sei “handicapato”(mi fa anche un po di tristezza citare questa parola,perchè loro veramente stanno peggio di noi) vedi perchè dovresti pensare una cosa del genere ti bastano 5 parole “non condivido cio che dici o semplicemente non sono altezza” e la persona dall’altra parte capisce che con te di quel argomento non puo trattare o trattare in magniera più semplice. ma citare che non sei saggio è brutto,ognuno dentro di se ha quella sagezza che conta per tutte l’esperienze che ha fatto e per tutti i momenti che ha passato felice ha sempre una cosa da dire in quel preciso momento che viene citato.io questo cambiamento che dici già lo ho iniziato da quasi un anno e mi trovo benissimo 🙂 posso dire che mi trovo in estasi…(nel buddismo)un estasi che pare continuare per tempo indeterminato.

    distinti saluti daniele

  20. franco29337 maggio 17, 2010 alle 11:54 pm

    Caro Daniele, apprezzo molto la tua risposta e la freschezza del tuo pensiero,ti rammento che siamo su un BLOG di ufologia,stiamo andando ampiamente fuori tema e non mi pare la sede adatta per fare uno Shakubuku a tutti,anche se in pratica lo stiamo facendo.Un tempo mi dissero che autodefinirsi saggio indicava arroganza,ed io non voglio ulteriormente appesantire il mio karma. Ancora un caro saluto a tutti F.

  21. simone grassi maggio 18, 2010 alle 12:35 am

    Prego i lettori che poco conoscono il Buddhismo di non fraintendere assolutamente l’Associazione Soka Gakkai, la loro dottrina e il loro canto – Nam Mio-ho Renghe Chiò di cui sopra si parla – con la pratica buddhista. Non mi dilungo su spiegazioni… con una piccola ricerca (anche in rete) ciascuno può provvedere da sè. Riguardo all’articolo, il CUT e Flavio Vanetti del Corriere in primis, essendone l’autore, propongono questa volta un articolo vuoto e senza fonti…gossip. Aspetto quindi i vostri meravigliosi soliti post!

  22. Andrea maggio 18, 2010 alle 10:52 am

    @Franco, concordo in todo con la tua ultima risposta a Daniele, invece con il Sig Grassi, pur concordando di “ritornare in ambito ufologico”, per cui questo blog nasce, vorrei specificare che il fondatore dei questo buddismo era un Monaco Buddhista Giapponese scuola Mahayana, cioè intendo che è Buddhismo a tutti gli effetti, non è New Age o similari.. E’ una delle tante scuole di pensiero del Buddismo.

    Scusate il disturbo
    Andrea

  23. skater maggio 18, 2010 alle 12:25 pm

    grazie franco che continui a rispondere hai ragione siamo usciti un po fuori con i discorsi,e molto vero cio che dici autodefinirsi saggio indica arroganza, infatti questo untimo periodo sono molto arrogante cello con il mondo… ringrazio il CUT che mi ha permesso di postarli.ultima osservazione per andrea

    E’ una delle tante scuole di pensiero del Buddismo

    che hai bisogno di una scuola per imparare a pensare? (schersosamente)

    e ora ritorniamo a l’ufologia (scusate ma so pocchissimo sono nuovo in questo meraviglioso mondo)grazie ancora di avermi dato una chance,spero di essermi presentato bene.

    distinti saluti Daniele

  24. franco29337 maggio 18, 2010 alle 1:09 pm

    Ragazzi qui stiamo incrementando il successo del C U T cosa buona e lodevole, che permette di allargare la sfera di pensiero e di espressione a tutti. Mi permetto una piccola precisazione per il Sig. Simone Grassi, il buddismo di N.D. non è una religione, bensì uno stile di vita che si concretizza con il rispetto del prossimo senza distinzione di razza, fede, cultura , ciò che manca purtroppo al nostro contesto mondiale.
    Cordiali saluti a tutti F.

  25. Cavaliere maggio 18, 2010 alle 4:43 pm

    Se queste entità ci vegliano e osservano passo per passo, perchè intervenire a devastazione compiuta e non fermarci intempo? Per la serie “prima lasciamo che vi polveriziate e POI ci facciamo vivi”! Ma dai!

  26. franco29337 maggio 18, 2010 alle 6:43 pm

    @Cavaliere, bypassando il concetto di libero arbitrio il “Ma dai!” ci starebbe pure bene, ma dato che sulla terra dovremmo comandare noi, provi un po’ lei a dissuadere l’attuale capo dell’Iran a non architettare la distruzione d’Israele o tutti gli altri Stati bellicosi a rinunciare ad usare la forza. Ergo, un bello spavento alieno forse riuscirebbe a raffrescare un po’ di teste calde. Saluti F.

  27. gianpiero maggio 21, 2010 alle 12:51 am

    Il buddismo è attualmente la religione che rappresenta, per me, la volonta’ di dio, o meglio la consapevolezza di chi siamo…..Pero’ facciamo attenzione che non dobbiamo confrontarla con altre religioni, perche’ fa parte di un progetto, ovvero il ” DIVIDERE E CONQUISTARE”…..
    E, in breve, se mai c’è un tipo di civilta’ aliena ” buona” ( che si sia sviluppata, oltre che tecnologicamente, ma soprattutto spiritualmente) che ci osserva, sapra’ di sicuro la cosa piu’ giusta per noi. Perche’ credo che noi per loro siamo ” UN FILM GIA’ VISTO”…..

  28. franco29337 maggio 21, 2010 alle 12:01 pm

    @ Gianpiero, mi ero ripromesso di non intervenire in questioni che esulassero dall’ufologia o temi connessi, ma questo tuo post, mi suggerisce alcune precisazioni. Il buddismo non è una religione, non ha un dio o un’immagine antropomorfa da venerare (perlomeno il buddismo Mahaiana).Lo scopo del buddismo è si conquistare, ma dice che è la PACE NEL MONDO che sogna di conquistare, con quale mezzo ? Con la consapevolezza della legge di causa ed effetto,che attraverso i nostri pensieri,parole ed azioni determina il nostro karma. Il karma è la manifestazione reale della somma di tutti i crediti e debiti generati durante il vivere quotidiano di ogniuno di noi. E’ ovvio che ogniuno vorrebbe generare solo crediti, ed il buddismo ci dice come fare nel suo insegnamento principe,
    “Genera valore per te e gli altri contemporaneamente”. Insegnamento difficilissimo da mettere in pratica perchè presuppone che ogniuno sia sempre “consapevole” di ciò che stà facendo,dicendo e pensando.Questo è in estrema sintesi ciò che il buddismo professa ed insegna.Detto questo capirai che ogni giorno giriamo un film divero cercando di dividere è vero, ma i debiti dai crediti,non le genti come fai intendere nel tuo scritto. Un caro saluti a tutti F.

  29. Diego maggio 21, 2010 alle 1:01 pm

    Il rischio è che ormai la profezia Maya sarà usata dai Governi, molto terrestri, come copertura per “giustificare” i loro piani; il 12.12.2012 succederà qualcosa sicuramente, fosse anche che gli Alieni si sveleranno alle popolazioni mondiali per dire pubblicamente: “Hey, con il complotto terrestre noi non c’entriamo niente, non scaricate a noi la colpa se siete così fessi da autoeliminarvi !”

  30. gianpiero maggio 22, 2010 alle 3:24 am

    Scusami GIANFRANCO, non voglio assolutamente entrare in una discussione con te, perche’ credo di essermi spiegato bene, dove per me il buddismo è attualmente, per me, ripeto pr me, la religione che rappresenti la volonta’ di dio sulla vera esistenza di chi siamo……..
    Il ”dividere e conquistre” non era riferito sul buddismo, spero che mi hai capito…..e quando ho scritto che per noi siamo per loro ( alieni ) un ” film gia’ visto”, mi riferivo che gia’ sanno quello che è migliore per noi….
    Per me,GIANFRANCO, l’importante è capirsi……ciao amico.

  31. pina giugno 15, 2010 alle 12:08 pm

    bhè non ce da sorprendersi con quello che ho letto e decifrato io stessa dai segni
    che gli ufo a crispano hanno lasciato e leggendo quello che dicono i monaci tibetani
    mi trovo perfettamente
    ci vorrebbe troppo per dire tutto quello che ce da dire quindi in bocca al lupo ragazzi
    x il 2012

  32. debraee agosto 5, 2010 alle 11:56 am

    Il quadro del 2012 dovrebbe essere scisso in progresso da parte degli alieni, in avvenimenti da parte dei maya, in carismi spirituali da parte dei tibetani: Ponendo insieme questi tre elementi otteniamo cambiamenti nel pianeta per opera di fatti esterni ed interni in una parola l’immortalità. Si ottiene il germe immortale, primi segni della lettera ALFA e OMEGA. OK.

  33. ELSA settembre 8, 2010 alle 10:04 pm

    IL 12.12.2012 DOVRA ESSERE IL GIORNO MONDIALE DELLA PACE NEL MONDO.
    E PENSARE COME CAMBIARE IN MEGLIO.
    MA NON ECONOMICA MENTE!!!!
    MA BENSI UMANAMENTE.

  34. mary febbraio 17, 2011 alle 4:24 pm

    salve a tutti maio e i miei figli dove ci dobbiamo mettere ho un po di paura cosa fare ditemi in quale punto mi metto qualche piazza oppiure dove lavoro io diterme ciao a tutti

  35. tenshi febbraio 22, 2011 alle 1:15 pm

    Visto che il titolo menziona i tibetani, quoto Daniele Grassi riguardo l’affermare che il Buddhismo Tibetano (Vajrayana) non ha nulla a che vedere con Soka Gakkai ne Nichiren Shoshu o altre forme di cosiddetto Buddhismo Giapponese. Pratiche, rituali premesse e obiettivi sono decisamente diversi. Le prime sono “sette” monastiche religiose (in occidente si tende a ridurre il Buddhismo ad una corrente di pensiero filosofico), l’altra è una oraganizzazione laica. Chi è interessato al primo può trovare molte risorse in rete.

  36. RICCARDO settembre 15, 2011 alle 4:34 am

    A guardarla ora, a 3/4 del 2011, la profezia trova conferma in tutte le sue rivelazioni, le dure manovre politiche (economiche che si stanno attuando in tutto il mondo) e i negoziati (Libia, Siria, Israele, Palestina, così come, anche se ormai mascherati e dimenticati, Egitto, Tunisia, Maroco, Sudan, Cile etc. etc.) e la cosa che mi ha sempre lasciato perplesso e com molti quesiti a cui non trovo risposta, è: come mai Paesi come Cina, Giappone, Russia, India, che sono così forti, lasciano terreno libero agli USA e alla NATO in tutte queste guerre a scopi economici? La risposta forse me l’ ha data questa profezia, arriverà il momento in cui questi Paesi, che sono rimansti anni a guardare l’ Occidente giocare con il Mondo, entreranno in azione e allora per l’ Occidente sarà la fine, anche perchè stiamo accettando il (presunto) nemico a casa nostra, qualcosa dovrà pur succedere per ristabilire gli equilibri politici, economici e culturali del Mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: