CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

UFO: due nuovi libri sugli scaffali degli appassionati

Esce in questi giorni, per i tipi di Mir (www.miredizioni.it) l’ultima fatica libraria di Alfredo Lissoni. Si intitola “Progetto Omega – I dossier Ufo del Santo Uffizio” (139 pagg., 10 euro) e mette a nudo la casistica raccolta in duemila anni dagli uomini in tonaca nera, i Fox Mulder della Quarta Sezione dell’ex Santa Inquisizione.

Progetto Omega: l’ipotetico scenario di ciò che accadrebbe alle istituzioni religiose nel caso di un contatto alieno. La Chiesa da sempre se ne preoccupa e per questo gestisce una Specola per lo studio dei reperti alieni, una cattedra universitaria di ufologia, un radiosservatorio per la ricezione dei messaggi extraterrestri ed un archivio – il più antico al mondo e con tanto di manuale di istruzioni in caso di contatto – per la raccolta delle segnalazioni UFO. A schedare il tutto, la Quarta Sezione del Sant’Uffizio, l’ex Santa Inquisizione, presieduta dal cardinal Ratzinger, oggi papa.

In questo altro libro, scritto da Roberto Volterri, troverete buona parte di quella documentazione raccolta nei secoli, gli avvistamenti di famosi papi e semplici prevosti, ma anche i molti brani dei testi ebraici e dei vangeli gnostici cristiani volutamente censurati perché riferivano di visite extraterrestri e di viaggi attraverso stargate cosmici; scoprirete le parole perdute di Gesù e le narrazioni rabbiniche riferite a civiltà extraterrestri incaricate di sorvegliare e custodire il pianeta Terra, come una sorta di colonia penale; leggerete delle vere origini del mondo e del perché certe verità non siano state sino ad ora rivelate. Ma soprattutto scoprirete che cosa farà la Chiesa qualora un contatto pubblico dovesse realmente verificarsi.

Sarebbe ben arduo sperare di rintracciare in qualche Museo alcuni dei reperti descritti in questo libro. Perché? Ma è  semplice: perché… non esistono o non sono mai esistiti. Almeno ‘ufficialmente’…
Questo lavoro vorrebbe, quindi, colmare tale lacuna e dovrebbe essere inteso come un vero e proprio manuale di “Archeologia eretica”, indispensabile a tutti quei ricercatori dell’ignoto che vogliono affrontare uno studio sperimentale sulle “possibili tecnologie antiche”, con l’indispensabile apertura mentale necessaria ad intraprendere una strada irta di ostacoli, ma soprattutto nel pieno rispetto dell’ortodossia scientifica. L’Autore, pur occupandosi in ambito universitario degli aspetti più concreti della ricerca archeologica, ha tentato di ricostruire impossibili oggetti, basandosi in alcuni casi su testi biblici, in altri su testimonianze storiche e in qualche caso facendo “atto di fede” neiì confronti di qualche studioso del passato che ha sostenuto di averli visti o di averli realizzati egli stesso. Pila di Baghdad? Arca dell’Alleanza? Lumi eterni? Bussola Caduceo? Specchi ustori? Urim e Tummin? Lente di Layard? Sono degli oggetti “impossibili”… ma non per tutti e, seguendo le indicazioni fornite in questo libro, anche voi riuscirete a realizzarli facilmente!

EREMON EDIZIONI  Via delle Margherite, 63 – 04011 – Aprilia (LT) – info@eremonedizioni.it

200  pagine, 120 illustrazioni B/N, oltre 30 a colori –  17 Euro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: