CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Cerchi nel grano apparsi nel Torinese. Mistero o burla?

A vederlo dall’alto sembra un serpente. Che si attorciglia su se stesso, quasi a formare una spirale. Quattordici cerchi e una mezzaluna, sono comparsi ieri mattina in un campo di grano a San Benigno.

Zona del Goriglietto, area isolata: lontana dal centro abitato e dalle strade principali. Il posto ideale per mettere in atto, quella che a prima vista, sembrerebbe una gran bella burla. Devono aver lavorato sodo, gli «artisti» e ce la devono aver messa proprio tutta per far sembrare quel loro capolavoro un mistero da studiare e fotografare, capace di richiamare curiosi e sostenitori delle tesi più fantasiose. Ufologi e cultori di misteri vari. Opera riuscita, non c’è dubbio. I cerchi sono perfetti, il grano piegato a regola d’arte e i cerchi di maggiori dimensioni non hanno punti d’entrata o di uscita tanto da sembrare davvero piovuti dal cielo.

«La sera prima mio marito aveva lavorato nel campo vicino – racconta la proprietaria del terreno del mistero, Anna Senatore – e non c’era nulla di strano». Pietro Vanera, suo marito, parla di disastro: «Ci hanno causato un gran bel danno economico: se solo scopro chi è stato…». Sua moglie è preoccupata: «in paese lo hanno saputo subito che c’erano quei cerchi: c’è stato tutto il giorno un bel via -vai nel prato. Io so già come finirà: il campo verrà tutto calpestato e addio raccolto».

Qualche curioso, a dire il vero, si è spinto fin là, armato di macchina fotografica: «Indimetibaile. Sono gli alieni, non c’è dubbio». L’uomo che ha scoperto l’insolita creazione artistica è Enrico Olivero. Dice: «Quando sono tornato in paese, al bar ne parlavano già tutti: non capisco come abbiano fatto a saperlo».

Scettici e amanti del mistero ora si dividono. C’è già qualcuno che giura di aver visto strane luci e movimenti nel cielo di San Benigno nella notte fra martedì e mercoledì. C’è chi parla di avvistamenti nei giorni precedenti e chi con una scollata di spalle tira dritto: «Roba da creduloni».

Fonte: http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/227782/

Nota Redazione Centro Ufologico Taranto. Il fenomeno a prima vista sembrava interessante, ma ci siamo accorti che c’era qualcosa che non andava, che fa pendere la bilancia per un ennesimo falso. Guardate questa foto che viene di seguito:

Al centro del cerchi in primo piano c’è una strana variazione, tendente al marroncino, di colore. Dal centro del cerchio partono due linee che, allarganosi gradualmente, finiscono ai bordi del cerchio stesso, formando un triangolo isoscele. Questa particolare è sinomino di falso, come se qualcuno avesse usato degli assi di legno per piegare le spighe. Per chi scrive nessun mistero. E’ una ennesima burla di qualche buontempone.

Annunci

37 risposte a “Cerchi nel grano apparsi nel Torinese. Mistero o burla?

  1. Altratorino maggio 28, 2010 alle 10:48 am

    Al link di seguito uno schizzo che rende l’idea del crop come si vedrebbe dall’alto.

    Complimenti al CUT non avevo dato peso a quella “anomalia”.

    Questa sera scriverò un aggiornamento citandovi come fonte (se per Voi va bene)

    Saluti

  2. Altratorino maggio 28, 2010 alle 10:49 am

    Altratorino :
    Al link di seguito uno schizzo che rende l’idea del crop come si vedrebbe dall’alto.
    Complimenti al CUT non avevo dato peso a quella “anomalia”.
    Questa sera scriverò un aggiornamento citandovi come fonte (se per Voi va bene)
    Saluti

    Dimenticavo il link: http://altratorino.wordpress.com/2010/05/27/crop-circle-a-san-benigno-canavese-ufo-o-burla/

  3. Antonello Vozza maggio 28, 2010 alle 10:49 am

    C’è da dire anche che le spighe sono solo piegate e non intrecciate tra loro come nei crop circles definiti reali, notare questa foto:

    Inoltre, le linee che sono presenti nell’immagine sopra (di cui parla il nostro Direttore Generale) sono presenti in più di un cerchio, come se qualcuno avesse “spinto” con forza e abbia così smosso il terreno (come tra l’altro nel centro del cerchio, punto in cui probabilmente ha ruotato l’asse di legno utilizzato per effettuare il disegno).

    Ma sono solo supposizioni dedotte dalla visione delle foto, si aspettano adesso informazioni più dettagliate da chi di competenza su territorio Piemontese.

    Antonello Vozza
    Coordinatore Web CUT.

  4. centroufologicotaranto maggio 28, 2010 alle 11:54 am

    Ciao Altratorino, per noi nessun problema essere citati sul tuo sito. A presto.

    Antonio De Comite
    (Direttore Generale Centro Ufologico Taranto)

  5. rick maggio 28, 2010 alle 12:20 pm

    grazie Altratorino
    è interessante sembra sempre avere a che fare con il rapporto aureo

  6. Fabius maggio 28, 2010 alle 1:21 pm

    Salve a tutti..io abito a San Benigno, ieri ho fatto qualche foto e un video che presto metterò su youtube ed ho notato infatti con un mio amico che al centro di uno dei cerchi vi è un piccolo buco nel terreno, come se avessero messo appunto un paletto e avessero usato la tecnica con cui si creano i cerchi manualmente!

  7. santocerchio maggio 28, 2010 alle 1:34 pm

    scusate ma che significa: mistero o burla?
    è stato ampiamente dimostrato che TUTTI i cerchi nel grano sono delle burle.
    Vi consiglio il libro di margherita campagnolo sul tema, magari imparate qualcosa sul fenomeno.

  8. Enry maggio 28, 2010 alle 2:38 pm

    Mi spiace deludervi tutti ma non cè alcun trapezio o triangolo di sorta.. trattasi di un effetto della foto!! Io ho scattato le prime foto al mattino e con il consenso del contadino sono uno dei primi ad esserci entrato… nessun trapezio…
    Qui sotto il collegamento con la foto dello stesso cercho ma da un altra angolazione…

    Le foto scattate dalla stampa sono state fatte dopo che decine e decine di persone sono entrate senza ritegno nel disegno, di fatto rovinandone una parte…
    Non si possono più raccogliere prove, a mio avviso era da recintare subito tutto!!!

    A disposizione per eventuali alte foto..

  9. Enry maggio 28, 2010 alle 2:40 pm

    P.s.
    Anche io comunque credo nella umanità dell’opera!! 🙂

  10. Antonello Vozza maggio 28, 2010 alle 2:56 pm

    @santocerchio:

    Perfetto, tutti i cerchi nel grano sono falsi. Gli esperimenti del MIT (non uno a caso, il MIT, primo istituto di ricerca tecnologica al mondo) non sono riusciti a ricreare in un determinato periodo di tempo (non ricordo se erano o meno 6 ore, ma un lasso di tempo abbastanza lungo) un cerchio nel grano con tutte le caratteristiche che li distinguono (radiazioni, microparticelle di leghe ferrose, disegno geometrico, insetti bruciati, bulbi ingrossati – sono solo alcuni dei “sintomi” che manifesta un crop circle). Hanno, all’occorrenza per l’esperimento, costruito delle macchine che appunto volevano ricreare tutte le condizioni su citate, con conoscenze di fisica e chimica avanzata che sono un chimico od un fisico (appunto) potrebbero avere. L’esperimento, ribadisco, è fallito, il crop circle è stato sì completato, ma non nei limiti stabiliti.

    Questo esperimento è stato trasmesso da Voyager, che evidentemente si era visto recapitare troppe lamentele dopo la farsa messa in onda con il CICAP, dove hanno omesso le condizioni su espresse con molta sufficienza, limitandosi come fanno molti circlemakers alle tavolette di legno ed un paio di corde corde (ogni riferimento al CICAP è puramente casuale).

    Alla luce di quanto espresso, dire che TUTTI gli agroglifi sono dei falsi è nascondersi dietro un dito, in quanto alle parole bisogna accompagnare i fatti.
    Sì può invece dire che ALCUNI crop siano (come visto qualche giorno fa proprio qui sul CUT) delle conformazioni dovute alle intemperie, si può dire che siano circlemakers (questo è indubbio), si può dire che questi siano anche una buona parte, ma non che TUTTI siano costruiti dall’uomo. Ci sono delle formazioni così perfette, così vaste e complesse, che costruirle senza aiuto dall’alto (come per le linee di Nazca), senza luce e senza un plotone di persone è impossibile.

    Antonello Vozza,
    Coordinatore Web CUT.

  11. Cosimo Boccuni maggio 28, 2010 alle 3:18 pm

    la gente non si ferma neanche di fronte all’apparenza dei fatti!!!

  12. parvatim maggio 28, 2010 alle 4:49 pm

    poveri debunker..questa sarebbe la loro versione di juliaset

    tempo fa li avevamo sfidati in un forum a rifare juliaset, il famoso crop degli anni 90. ecco quello che hanno prodotto: una scatafecchia di proporzioni ciclopiche.
    lunga vita ai debunker

  13. Schweinsteiger maggio 28, 2010 alle 5:36 pm

    L’esperimento del MIT è stato eseguito nel tempo stabilito, e quello che ne è risultato è esattamente quello che si vede in tutti i crop circles.
    I miti e le leggende sulle anomalie sono notiramente infondati e privi di significato scientifico.
    In quell’occasione l’esperta chiamata ad istruire i ragazzini artefici dell’opera era Nancy Talbott, una dei pesonaggi respondabili della diffusione delle tante falsità che circolano sui crop circles.
    Non serve nessun generatore di microonde per produrre l’ingrossamento dei nodi, è la natura che fa tutto da sola.
    E non serve spargere ferro nei campi, visto che questo è stata trovato in un numero molto limitato di casi (uno dei quali, nonostante le analisi, è risultato essere un clamoroso falso)

    Purtroppo in questo campo le informazione che girano (anche grazie al pressapochismo degli ufologi) sono sempre le stesse, ed i luoghi comuni sui crop circles continuano ad essere tali stagione dopo stagione, nonostante le ripetute smentite.

    A proposito: le tracce marroni che si vedono nelle foto possono essere al più indicative di linee di costruzione, non certo di schiacciamento con le assi (che lasciano si segni, ma NON di quel tipo)

  14. Enry maggio 28, 2010 alle 6:19 pm

    Inolte guardando meglio si nota che la fantomatica seconda linea, che traccerebbe il trapezio, alto non è che il seguito delle impronte del trattore, si vede nella stessa foto postata!
    Complimenti per l’analisi delle immagini… di stò passo se atterrano gli UFO non ce ne accorgiamo nemmeno :))

  15. Antonello Vozza maggio 28, 2010 alle 7:14 pm

    @Schweinsteiger

    Quando qualcuno effettua delle misurazioni scientifiche accostandole al panorama ufologico diventa immediatamente un “dispensatore di falsità”, per dirla alla sua.

    Sfortunatamente, le anomalie presenti all’interno dei cerchi non sono replicate all’esterno.

    Inoltre vorrei mi spiegasse anche quelli comparsi a Chilbolton, in luoghi sottoposti a stretta sorveglianza .. ma no, lì sono stati i ricercatori stessi, ma non sempre, a volte sono stati anche i ricci in amore.

    Oppure se riesce a spiegarmi quello di Milk Hill, formato da 409 cerchi, di più di 300 metri di diametro, comparso in una notte tempestosa … ?

    Ad oggi, per mancanza di mezzi, è impossibile creare agroglifi simili in una notte.

    Vorrei che ogni tanto ci si ponesse dei dubbi, più che convinzioni che spesso e volentieri calzano strette. E prima che lo dica lei, emanazioni o radiazioni provenienti dal sole o dal centro della terra non potrebbero creare disegni geometrici così perfetti.

    Antonello Vozza,
    Coordinatore Web CUT.

    PS: Non risponderò oltre dato che non è il posto per un dibattito. Per quanto riguarda l’esperimento del MIT che dirle, probabilmente Voyager avrà mandato due versioni dello stesso esperimento. In quello che ho visto io, l’esperimento non era stato completato nei tempi prestabiliti. Come ho detto, non è il luogo per polemizzare. Perdonerà i miei toni ironici.

  16. parvatim maggio 28, 2010 alle 9:19 pm

    come vedete quando un crop è di fattura umana lo si capisce subito. bisogna dire a questi poveri debunker di migliorare un attimo. giusto per essere un pò credibili.
    anche quello di brescia vicino alla pista da cross era un fake da alunni di 5 elementare.
    lunga vita ai debunker

  17. franco29337 maggio 28, 2010 alle 10:48 pm

    Prima o poi i mistificatori verranno sputtanati ed allora si capirà chi ha vestito l’abito del credulone. Ciao F

  18. Enry maggio 29, 2010 alle 10:38 am

    Anche io ritengo sia un falso clamoroso… ma mi preme dire che gli approcci utilizzati per avvicinarsi al caso, alle volte, fanno un pò ridere…

    Si cercano punti e linee, entrate e uscite….
    TUTTE FREGNACCE… lo stesso padrone del campo mi ha fatto vedere come entrare, seguendo le linee di semona, senza lasciar traccia alcuna e senza passare dai canali dei trattori…
    Vedere trapezi e altro mi pare assurdo, falsi o veri che siano chi li ha disengati a semplicemente tracciato delle righe e poi le ha seguite per fare il disegno…
    Le stesse righe di costruzione appaiono proprio sul fantomatico Milk Hill di cui parlavate prima… LE STESSE!! Che gli alieni debbano tracciare prima di disegnare mi pare quantomeno assurdo.
    Il crop di s. benigno a mio parere si fà in un ora con 2 persone.
    Il milk Hill con 18 persone, 3 per righa… e che piovesse o meno se si è determinati a fare qualcosa lo si fà… Oltre tutto se piove e pure meglio… niente curiosi… e nella zona del Milk cè ne erano parecchi…
    Questo è comunque il mio punto di vista..
    Grazie

  19. ciube maggio 29, 2010 alle 9:39 pm

    caro henry, voi debunker v si riconosce subito anche se cercate di essere, per una volta, gentili.
    ma scusa se è tanto facile replicare mike hill, con 18-20-50 persone o juliaset con 100-1000 persone, perchè semplicemnte non viene fatto?
    viene fatto un crop ridicolo e poi: “eh vebbè, ma se lo fanno più persone è fattibile”.
    è fattibile? e ALLORA FATELO!

  20. Enry maggio 31, 2010 alle 9:57 am

    Primo non sono un Debunker, se discutere sui crop e non dare ragione a chi crede agli ufo vuol dire Debunker… fai tù.
    I crop anche più complessi di Milk Hill ci sono, solo che chi crede agli ometti verdi non li vuole veder… Il più grosso crop circle del moondo si chiama Atlas, è stato fatto in Olanda, con presenti i report della tv locale. CI sono le foto e le riprese, in 61 persone hanno disengato l’uomo di Leonardo con le ali da farfalla… Altro che Milk hill… ma immagino che anche questo, con prove alla mano, non sia vero o opera dell’uomo..
    Faccio notare che Juliaset e Milk Hill sono semplicissime figure geometriche, dove si vede chiarmanete la linea di tracciatura servita per la creazione dei cerchi.
    L’atlas invece non ha basi geometriche ma trattasi di opera d’arte fantasmagorica… Eppure cè chi dice che delle persone non sono in grado di far un centinaio di cerchi seguendo una linea!! :))))))
    Per prova ieri ho fatto un cerchio, non nel grano ma nell’erba alta…del diametro di 10mt… tempo 4minuti… Dove stà il mistero???
    Eh eh eh eh!!! Vabbè va…

  21. Enry maggio 31, 2010 alle 10:03 am

    p.s.
    Magari non viene fatto perchè a nessuno frega niente farlo… Chi disegna i cerchi nel grano è mosso da chissà cosa.. io personalmente lo trovo stupido e antipatico, sorpatutto per i contandini…
    Dal grano comunque il contadino guadagna 80 centesimi al quintale… indi il crop di S. benigno in particolare (Solo perchè e vicino a casa mia e ho potuto verificare) ha creato un danno pari a 30,40km di grano… indi 30/40centesimi di danni!!!
    Il maggior danno lo fanno gli scellerati che si fanno i giri all’interno dei crop, schiacciando e distruggendo tutto.. solo ieri ho fermato 4 ragazzi che si facevano le foto sdraiati nei cerchi di S.benigno…
    In fine, detto dal contandino, il grano piegato cresce… schiacciato dai curiosi muore!!

  22. Enry maggio 31, 2010 alle 10:04 am

    p.p.s

    Per mè non esistono misteri, tutti i crop circle sono di fattura UMANA!!!!

  23. Enry maggio 31, 2010 alle 10:07 am

    Erano Kg, non Km… 😉

  24. Enry maggio 31, 2010 alle 10:17 am

    Ecco il collegamento con i COSTRUTTORI DI ATLAS… all’interno immagini e video…
    Ma immagino che siano dei millantatori vero?? 🙂

    http://www.xld-sign.com/Projecten

  25. Enry maggio 31, 2010 alle 10:18 am

    Un ultima cosa, il progetto è stato reso pubblico 8mesi prima della sua fattura… Sti millantatori sono pure preveggenti?!

  26. ciube maggio 31, 2010 alle 10:39 am

    per piacere ancora con ‘sto progetto atlas?
    rimango ai dati di fatto: i crop fatti sono ridicoli e palesemenete falsi.se vogliono burlarci che almeno si impegnino un pò e facciano ( anche qui in italia) qualcosa di complesso e serio. se devono fare una burla che almeno la facciano bene. sennò che rimagnao al bar a giocare a scopone, và

  27. ciube maggio 31, 2010 alle 10:42 am

    eppoi non capisco: esiste il video del crop del progetto atlas e ( siccome, dici, tu è difficile assai) anche gli altri sono falsi. bah, ragionamento un pò povero: allora che rifacciano mike hill e mettano il video. semplice, no?
    per il momento si limiatno a fare questi crop ridicoli….

  28. Schweinsteiger maggio 31, 2010 alle 12:10 pm

    Antonello Vozza :@Schweinsteiger
    Sfortunatamente, le anomalie presenti all’interno dei cerchi non sono replicate all’esterno.

    E questa frase fa capire quando tu abbia compreso del fenomeno…
    E’ OVVIO che le piante all’interno e quella all’esteno sono DIVERSE, i fenomeni ortotropici agiscono solo sul grano schiacciato, mica su quello indisturbato!

    Inoltre vorrei mi spiegasse anche quelli comparsi a Chilbolton, in luoghi sottoposti a stretta sorveglianza .. ma no, lì sono stati i ricercatori stessi, ma non sempre, a volte sono stati anche i ricci in amore.

    Altro mito.
    Chibolton è una installazione civile, non militare. Le normali telecamere di sorveglianza erano prive di sistemi di ripresa notturna, e comunque non erano di certo puntato per riprendere in mezzo ad un campo limitrofo.

    Oppure se riesce a spiegarmi quello di Milk Hill, formato da 409 cerchi, di più di 300 metri di diametro, comparso in una notte tempestosa … ?

    Non c’è stata nessunissima notte tempestosa, visto che Milk Hill è stato realizzato la notte prima di quella considerata come data di formazione.

    Ad oggi, per mancanza di mezzi, è impossibile creare agroglifi simili in una notte.

    I mezzi sono semplici fettuce metriche ed assi di legno. I mezzi ci sono, così come le persone in grado di utilizzarli.
    E’ ora che gli ufologi inizino ad informarsi invece che continuare a starsene con la testa dentro ad un buco ripetendo l’eco delle solite 4 storielle riciclate per anni ed anni.

    Vorrei che ogni tanto ci si ponesse dei dubbi, più che convinzioni che spesso e volentieri calzano strette.

    Appunto: poniti dei dubbi invece che prendere per oro colato i miti e le leggende sui crop circles. Sono decenni che i circlemakers continuano a dare dimostrazioni, non te ne sei accorto?

    Per quanto riguarda l’esperimento del MIT che dirle, probabilmente Voyager avrà mandato due versioni dello stesso esperimento.

    No, Voyager ha dato lo stesso servizio. I tempi sono stati rispettati, solo che il “lanciafiamme” previsto per lo spargimento dell particelle metalliche non è stato usato, ed al suo posto è stato fatto esplodere un petardo. Tutto qui.
    Ma lo schiacciamento del grano è teminato nel tempo prefissato.
    (Ma ho già detto che le finte anomalie richieste dalla Talbott sono assolutamente superflue,perchè dettate dalla pseudoscienza perpetrata dal BLT per anni…)

  29. Schweinsteiger maggio 31, 2010 alle 12:12 pm

    ciube :eppoi non capisco: esiste il video del crop del progetto atlas e ( siccome, dici, tu è difficile assai) anche gli altri sono falsi. bah, ragionamento un pò povero: allora che rifacciano mike hill e mettano il video. semplice, no?per il momento si limiatno a fare questi crop ridicoli….

    Atlas è tutt’altro che ridicolo, è di gran lunga più grande e complicato di Milk Hill.
    Prova a ricrearne i passaggi per disegnarlo e vedrai.

  30. Enry maggio 31, 2010 alle 1:59 pm

    Falsi?? Falso è ciò che diversamente dovrebbe essere vero…?! E chi ha mai detto che i Crop siano Falsi… ci sono eccome… e solo che li facciamo noi uomini e non gli alienini… tutto quà..e così difficile da comprendere? 🙂
    Se poi Atlas ritieni sia un ridicolo crop circle, appoggio quanto detto sopra… prova con un compasso a disegnare (se ci riesci) il Milk hill.. e poi prova a fare l’Atlas.. il primo, per quanto complesso è realizzabile in men che non si dica… Atlas è un disegno vero e proprio dove non cè alcun punto di riferimento.. Chi lò ha fatto primo è un genio… secondo se dovesse riprodurre il Milk hill si metterebbe a ridere…dando dei dilettanti ai suoi autori..

    Unica nota… nel milk hill gli autori, più furbini, hanno tenuto la cosa segreta… e quindi ha fatto furore… fino ai giorni nostri.
    Atlas è stato fatto senza alcun segreto… ed ecco che la sua popolarità nn è mai salita più di tanto..

    Ora ti chiedo.. se questi Circlemakers non hanno altro da guadagnarci che la popolarità… chi è stato piu furbo?? I costruttori di Atlals o delle Milk??

    Usando i creduloni e i siti di UFFFOLOGGIIIIAA come pubblicitari incosci delle loro creazioni…

    E solo per questo che molti preferiscono tenere segreta la cosa… se andassimo a vedere non mi stupirei che gli autori di quelli inglesi paghino regolarmente i contadini per utilizzare i loro campi…, essendo più furbi di noi ne hanno fatto un business!!

  31. Enry maggio 31, 2010 alle 2:05 pm

    Questo non vuol dire che tutti gli ufoligi siano dei creduloni, ci sono per fortuna parecchi siti dove queste cose vengono trattate con il giusto peso…

    Ufo, mistero, polverine e radiazioni…. mi pare questo un pò poco per asserire che esseri intelligenti, venuti da chissa quanto lontano, non hanno da fare che zigzagare di nascosto e far disegni le grano….

    Queste baggianate buttano la polvere sopra a studi scientifici, a ricerche e scoperte reali… che così facendo spariscono in mezzo a tutto sto assurdo bailame su assurde e quanto meno impossibili prodezze degli omini verdi…

    Tranquilli, di sto passo se un alieno passa sopra la terra con il piffero che atterra x farsi conoscere… Ce lo mangiamo vivo!!!

  32. Enry maggio 31, 2010 alle 2:08 pm

    ciube :per piacere ancora con ‘sto progetto atlas?rimango ai dati di fatto: i crop fatti sono ridicoli e palesemenete falsi.se vogliono burlarci che almeno si impegnino un pò e facciano ( anche qui in italia) qualcosa di complesso e serio. se devono fare una burla che almeno la facciano bene. sennò che rimagnao al bar a giocare a scopone, và

    Scusa… e quali sarebbero i tuoi DATI DI FATTO?? Me li esponi per favore?
    Tanto riprendessero di giorno uno che rifà il milk hill non ci crederesti comunque 😉

  33. ciube maggio 31, 2010 alle 9:31 pm

    caro enry, sei sicuro che non sei un deb? di solito girano in coppia, come i carabinieri: e tu e stinco di porco…
    comunque sia:
    per enry:”Tanto riprendessero di giorno uno che rifà il milk hill non ci crederesti comunque” questa è davvero bella. l’avrò sentita centinaia di volte dire dai cicappini debunker…ma vale sempre il solito discorso: che il crop venga fatto, che venga visitato, studiato e ( come in questo di torino) ognuno trarrà le proprie conclusioni. intanto che questi di torino siano dei falsi è ovvio a tutti. sono troppo “sbiallati” e sconclusionati:è questo il dato di fatto di cui parlavo.

    per stinco di porco-giocatore del bayern: ho letto e guardato parecchio del gruppo atlas. i video che sono in rete mi sembra dicano poco. ma magari mi sono perso il vero top video. me lo linkeresti per cortesia?
    e poi voi fate il solito ragionamento deduttivo: se è falso uno, allora sono falsi tutti. ma chi l’ha detto? sono falsi tutti se esistono i video di tutti i crop.
    se io vedo il video di un crop made man penso che QUELLO sia made man. lo penserò degli altri, se vedo i video degli altri.

    vedo che dopo quasi 10 anni dal famoso mike hill ( ma ne esistono altri ben complessi) dite solo: 1- se anche venisse replicato non ci credereste.2- chi l’ha fatto non ha il video perchè volevano fare l’effetto sorpresa o che so io altro. da alcuni ho sentito tirare in ballo anche riti pagani celtici o balle simili.
    io penso ( come la replica delle statue di modì-1984) che la cosa più bella e che dirimerebbe ogni dubbio sia che questi cirlcemaker rifacessero mike hill davanti alle telecamere con una ripresa INTEGRALE del lavoro, di notte, in poche ore, come si dice sia avvenuto l’originale. cioè replicando esattamente le condizioni in cui nel 2001 (cito a memoria, posso sbagliarmi) si formò.

  34. Enry maggio 31, 2010 alle 11:59 pm

    Mi pare ovvio che questa discussione non arriver’mai a nulla… comuque sia lasciati dire che a mio parere hai manie persecutive dai debunker 🙂 Hai visto troppi films di fantascienza… Poi evita paragoni e accostamenti con chi che sia, non sai nemmeno con chi stai parlando….
    E comuque tanto non hai assolutamente risposto alla domanda… sorvolando da buon fanatico del misticismo quale sembri essere..eh eh eh eh!!!
    In coclusione Milk hill ha le linee di tracciatura, e a meno che gli alieni sono cosi rico… tracciare prima di disegnare dal celo.. di uomini si tratta *LE TRACCIATURE SONO NECESSARIE A CHI LAVORA DA TERRA X AVERE UN RIFERIMENTO E NON PERDERSI NEL DISEGNO!!!!!!
    Questo E’ il mio punto di vista e me lo tengo ben stetto caro ragazzo… te lo dice un vecchio…
    Non replichero’ ulteriormente

    P.s.
    Amo fare da solo, nn mi servono compagni…grazie!

  35. Enry giugno 1, 2010 alle 12:01 am

    p.s. non avevo letto..

    sono troppo “sbiallati” e sconclusionati:è questo il dato di fatto di cui parlavo.

    Questa era la tua risposta????

    AH AH AH AH AH !!!!!!!!!!!!!

  36. Schweinsteiger giugno 1, 2010 alle 12:18 pm

    ciube :
    per stinco di porco-giocatore del bayern: ho letto e guardato parecchio del gruppo atlas. i video che sono in rete mi sembra dicano poco. ma magari mi sono perso il vero top video.

    Magari ti sei perso il fatto che tutta l’esecuzione è stata seguita dalla troupe televisiva di “Try before you die”.
    Perchè se non te lo sei perso, e per te quello non dice niente, aallora anche il “making of” non ti dirà sicuramente nulla.
    D’altronde una volta che si ignorano già 2 video (più il resto di prove e testimonianze) che sforzo ci vuole per ignorare anche il terzo? ; )

    poi voi fate il solito ragionamento deduttivo: se è falso uno, allora sono falsi tutti. ma chi l’ha detto?

    A dire il vero il ragionamento è molto più semplice e lineare: in tutti i crop circles ci sono sempre ed inevitabilmente gli stessi segni ricondubicili ad attività umana. Ad iniziare dallo schiacciamento meccanico delle piante per finire alle linee di costruzione.
    Il fatto che il MITO dell’impossibilità realizzativa sia stato smentito continuamente, ogni anno, negli ultimi 20 anni, è solo una argomentazione accessoria.

    se io vedo il video di un crop made man penso che QUELLO sia made man.

    Forse neppure per quello lo pensi. Ne è prova il fatto che dubiti pure di Atlas.

    vedo che dopo quasi 10 anni dal famoso mike hill ( ma ne esistono altri ben complessi) dite solo: 1- se anche venisse replicato non ci credereste.

    Esatto. D’altonde la scusa, lo sai anche te, è già pronta: “replicare non significa creare”.
    E’ quello che è stato detto tutte le volte che i circlemakers sono stati sfidati a creare cerchi già comparsi. Ed allora mi chiedo: se di queste prove alla fine, una volta eseguite, non ve ne frega niente…perché chiederle? Sono 20 anni che si va avanti di questo passo, ormai anche i circlemakers si sono rotti di fare vedere sempre le stesse cose.

    2- chi l’ha fatto non ha il video perchè volevano fare l’effetto sorpresa o che so io altro.

    MA che ti credi, che i circlemakers siano gatti? Ci sono tanti gurppi. Quello che fanno dimostrazioni pubbliche, quelli che non ne fanno, quelli che fanno opera su commissione, quelli che le fanno per test e sperimentazione.
    Quelli di Milk Hill hanno dato al disponibilità per ricreare l’opera sotto alle telecamere, dietro congruo compenso. E sai che è successo? Che dopo l’uscita di Atlas…lo “sponsor” si è ritirato!

    da alcuni ho sentito tirare in ballo anche riti pagani celtici o balle simili.

    Ecco, magari invece che per sentito dire queste cose prova a leggerle dove sono state scritte: “Persi nella memoria”. Chissà che così non ti fai un po’ di cultura.

    la cosa più bella e che dirimerebbe ogni dubbio sia che questi cirlcemaker rifacessero mike hill davanti alle telecamere con una ripresa INTEGRALE del lavoro, di notte, in poche ore, come si dice sia avvenuto l’originale.

    Vedi sopra. Idea vecchia di 4 anni, già in fase avanzata di trattative. Sennonchè è arrivato Atlas, e gli “sfidanti” se la sono data a gambe levate.

    Per ogni altro tuo dubbio derivante da scarsa informazione e perpetrata lettura di divulgazione fuffologica, inoltra pure le tue richieste qui:
    http://misteriparanormale.forumfree.it/?f=6910358

  37. paber luglio 5, 2010 alle 10:22 pm

    ….ma qualcuno di voi è stato sul posto ed è al corrente che sino a tarda ora proprietari del campo e loro addetti erano fuori a lavorare e che il ritrovamento è avvenuto nelle prime ore del mattino ?
    Quante persone avrebbero dovuto essere impiegate per realizzare una tale opera perfetta persino nei minimi dettagli ? … e con quali strumentazioni per essere così precisi nel disegno ?’? … e come mai non vi erano tracce di passaggio umano tutt’intorno ? Coloro che hanno lavorato per realizzare tale opera da dove sono passati ?
    Non so se siano stati gli alieni a produrre una tale opera , ma tanta faciloneria nel giustificarla mi sembra certamente ben poco scientifica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: