CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Caronia: il CICAP spiega il mistero e definisce il CUN complottista

Sul caso dei misteriosi incendi di Caronia sono state avanzate molte ipotesi nessuna delle quali, tuttavia, mi convince. Esclusi ufo e diavolo rimarrebbero, a mio avviso, in ordine di improbabilità: fenomeni elettrogeomagnetici; induzione elettromagnetica dovuta alla presenza della linea di alimentazione elettrica della vicina ferrovia; test NATO armi a microonde; atti dolosi (a questo punto i meno improbabili).

Qual è l’attuale stato dell’arte delle indagini?

Stefano Gusman

Risponde Marco MorocuttiLei ha ragione quando parla di ipotesi improbabili. I giornali hanno cominciato ad interessarsi alla vicenda di Canneto di Caronia nel febbraio del 2004, e da allora un buon numero di “esperti” hanno avanzato ipotesi e rilasciato dichiarazioni di ogni genere. Qualcuno ha approfittato della ghiotta occasione per mettersi in mostra e far parlare di sé. Fra le ipotesi più fantasiose c’è anche chi ha proposto come causa dei misteriosi incendi la presenza di una “formazione appuntita” di magma sotterraneo, carico di elettricità, che avrebbe scatenato per induzione pericolose correnti indesiderate negli impianti elettrici della frazione messinese. Peccato che la geologia non abbia alcuna notizia di infiltrazioni di magma carico di elettricità e che, se anche fosse, la fisica non giustifichi affatto come una carica statica sotterranea possa provocare quanto avvenuto.

 

Poiché dopo anni dall’inizio dei fatti nessuno degli esperti intervenuti, compreso l’esorcista padre Gabriele Amorth ha saputo trovare una spiegazione convincente, il panorama si è reso ancor più variegato. Sul lato – se così vogliamo dire – alternativo si sono fatti avanti a fine 2007 sostenitori delle ipotesi ufo-complottistico-militari, con in testa il presidente del Centro Ufologico nazionale Roberto Pinotti, e l’appoggio del coordinatore regionale del comitato della Protezione civile siciliana Francesco Mantegna Venerando. Sull’altro lato si è mossa proprio la stessa protezione civile, ma con una modalità di indagine ed un dispiegamento di mezzi da lasciare perplessi. Sto esagerando? Niente affatto: con l’aiuto di almeno quattro docenti universitari, di un numero imprecisato di “ricercatori, studiosi e specialisti”, ed il coinvolgimento di un Ministero, due Armi dell’Esercito e almeno cinque importanti enti nazionali, un apposito comitato della Protezione Civile ha organizzato imponenti (e costose) ricognizioni per aria, terra e mare. Tutto ciò, dichiara il sopracitato coordinatore regionale, ha portato allo svolgimento di almeno undici (!) campagne di misure e rilevamenti. Per scoprire cosa? Al momento non è dato di sapere.

Pare evidente che la vicenda di Canneto di Caronia sia come minimo sfuggita di mano, e che sia stata invece colta al volo da altri soggetti che – mi azzardo a presumere – potrebbero essere mossi da interessi di tutt’altro genere.

Ma allora, cos’è accaduto veramente a Canneto nel 2004? Ho avuto la fortuna di ricevere alcuni campioni di materiale bruciato direttamente da un tecnico Telecom che fra i primi si è recato a controllare gli impianti. Oltre ad esaminare questi reperti, nel giugno del 2004 mi sono recato sul posto come consulente di una casa di produzione statunitense, che ha realizzato un documentario per la serie televisiva di indagini sul mistero Proof Positive. Sul posto ho esaminato altri materiali bruciati, giungendo ad una sola e disarmante conclusione. Nessuno dei materiali elettrici che ho avuto modo di vedere è stato bruciato per effetto della corrente elettrica. In nessun caso il calore si è sviluppato all’interno, ma ha sempre colpito le parti bruciate soltanto sul lato esterno. Esattamente come se vi fosse stata applicata una fiamma…

Per maggiore sicurezza ho sottoposto i campioni ad un laboratorio che esegue prove e misure a norma di legge sui materiali elettrici, che ha confermato quanto mi era già apparso evidente: nessun fenomeno elettrico, solo l’azione di una fiamma applicata dall’esterno.

Come atto finale, nel giugno del 2008 la procura di Mistretta ha concluso l’inchiesta in corso poiché, secondo i periti nominati dalla Procura, non vi sarebbero dubbi circa la “mano umana” dietro agli incendi nelle abitazioni, parlando proprio di una “fiamma libera” che ha provocato le non più così misteriose bruciature.

Come altri casi celebri, anche questo mistero continuerà probabilmente a suscitare emozione per gli anni a venire, e ci sarà sempre qualche studioso, giornalista o conduttore televisivo pronto ad affascinare il suo pubblico con una intrigante nuova versione mysteriosa dei fatti… costruita ad arte.

Fonte: http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=274236 

Nota di Antonio De Comite (Direttore Generale Centro Ufologico Taranto), spiegare sempre i misteri con miti, leggende o come il caso di Caronia con cause umane non è scientificamente provato. Nel caso specifico di Canneto di Caronia ci sono documentazioni ufficiali che parlano (anche) come causa dei misteriosi incendi come prodotti di “intelligenze aliene”, senza escludere quella umana, ci sono numerose foto e filmati che attestano presenze anomale di oggetti nei cieli e nei mari della zona. Quindi ricondurre tutto a cause umane non è corretto. Ma il CICAP lo fa e per bocca del signor Marco Morocutti, che non è uno scienziato (è progettista elettronico), il quale definisce complottista la più antica e seria associazione ufologica italiana del CUN (Centro Ufologico Nazionale) e il suo segretario dottor Roberto Pinotti. Secondo chi scrive il più grande complotto è proprio il CICAP, il quale usando una presunta scientificità spiega, in poco tempo, misteri importanti come appunto Caronia e anche misteri millenari come gli UFO, ciò che autorevoli scienziati non hanno compreso in oltre 60 anni di storia ufologica. Sbaglio, ma il CICAP dovrebbe occuparsi solo di paranormale, visto che gli UFO non rientrano in questa tematica? Concludendo, il CICAP e, soprattutto, il signor Morocutti sarebbero da Nobel, ormai non esiste nessun mistero spiegano tutto, anche i misteri più imprenetrabili.

Annunci

44 risposte a “Caronia: il CICAP spiega il mistero e definisce il CUN complottista

  1. Maxnever luglio 3, 2010 alle 9:18 am

    Ricordo benissimo il Sig. Morocutti quando in una trasmissione Rai nella quale si discuteva appunto sui misteri di Caronia, si era presentato con dei fili elettrici spellati e bruciati con un accendino. Fu zittito dal Carabiniere presente in studio (che aveva partecipato alle indagini), infastidito dalla solita saccenza Cicappina.

  2. mah luglio 3, 2010 alle 10:29 am

    I commenti del CUT a questo articolo sono senza senso.
    Il CUN è complottista, lo dice lo stesso CUN e lo stesso Roberto Pinotti, che da SEMPRE ed OVUNQUE propagandano fortemente l’idea che esistano COMPLOTTI per nascondere questa o quella cosa su UFO ed Alieni.
    La spiegazione diel Cun e di Roberto Pinotti alla mancanza di prove o all’esistenza di prove contrarie solitamente non è scetticismo e l’ammissione della bufala, ma piuttosto si grida al complotto per giustificare tutto questo.

    Nessun rapporto ufficiale parla di alieni o qualcosa di misterioso dietro agli incendi ci Caronia, si tratta di un noto falso giornalistico che è stato ripreso dagli UFO-maniaci.
    Le foto ed i filmati mostrano oggetti sfocati ed non riconoscibili perché sono oggetti tutt’altro che misteriosi ma ripresi da troppo lontano, è il solito fenomeno dove le luci di un aereo riprese da lontano si spacciano per sfere luminose, ecc.
    E ancora si è parlato abbastanza, e spesso era evidente, del fatto che la gente si divertisse a bruciare oggetti per attirare l’attenzione dei media e di boccaloni.

    Marco Moccutti è specialista in campo elettronico ed è quindi competente in materia, non capisco l’ostinazione quasi comica a voler sminuire la sua competenza per difendere il vostro amato CUN, ci perdete enormemente di credibilità.

    Inoltre, non per fare i pignoli ma la più seria organizzazione ufologica italiana è il CISU, come i fatti ben dimostrano.
    Stando alle riviste del CUN sembra di stare sotto invasione aliena da 70 anni, anzi ci sarebbero inumerevoli prove di alieni anche in antichità ed infine ci sarbbero anche monumenti su Marte: solo che non esiste nussuna prova, gli scienziati non riescono a trovare nulla ma anzi smentiscono, gli astronomi monitorano i cieli 24 ore su 24 ma non vedono e non registrano mai nulla, e così via.
    Qui si scambia la fantascienza per realtà e si fa di tutto per difendere questa idea.

    E addirittura il CUN è noto anche per propagandare la ridicola bufala delle scie chimiche! Non parliamo di serietà, non è il caso. Sarebebro da ricordare le geste di Giorgio Pattera del CUN, con al sua propaganda incessante a favore delle scie chimiche che ha screditato moltissimo il CUN (e tanti ricercatori seri, nonché quelli del Cicap, sono a conoscenza della cosa)

    Ricordiamo la figuraccia di Pinotti quando appoggiò pubblicamente per anni la falsa autopsia aliena, accusando il Cicap di incompetenza e di stupidità.
    Ricordiamo anche che Pinotti appoggia tuttora le balel di corso sull’origine aliena di certe tecnologie la cui origine terrestre è provatissima, come ad esempio il laser.
    Ricordiamo che Pinotti nel libro contattismi di Massa afferma di essere entrato in contatto diretto con una giovane e bella aliena….
    E infine ricordiamo che il CUN anni fa era andato a conferenze di Pinotti ed era rimasto basito dagli atteggiamenti complottistici di Pinotti, cito ad esempio dal loro sito:
    Non mi è piaciuta la loro subdola insistenza nel farci credere che siamo vittima di un complotto ed è stato veramente ridicolo Pinotti quando, ad una legittima domanda di un professore di ingegneria che voleva chiarimenti su quella metrica usata per calcolare la “vera velocità della luce”, ha cercato di spiegare le particelle aventi massa immaginaria con giri filosofici strani che mi hanno portato a pensare che il rappresentante del CUN non sappia cosa siano i numeri complessi. Ma non mi stupirei … Credo che cercare matematica in queste discussioni sia come cercare un ago in un pagliaio! Il fatto è che, dopo cinque anni che studio Astronomia all’Università, mi sento di poter dire che è impossibile parlare di concetti che riguardano la relatività generale, la fisica e la cosmologia senza “fare matematica”. Mi è sembrato, da quest’ultima parte, che questi signori abbiano voluto vendere la loro ignoranza per saccenza ed allora, se affrontano questi temi veramente scientifici con così poca serietà, come possiamo “credere” alle altre storie che ci raccontano?

    Approposito del falso rapporto di caronia, per praticità copio-incollo dalla rete come stanno i fatti:

    Cicolano spesso voci relativamente ad un rapporto ufficiale sugli incendi di Caronia dai contenuti decisamente particolari che fanno pensare addirittura agli extraterrestri, ma tutto si basa su un vecchio scoop giornalistico dell’ottobre 2007.

    Il presunto “rapporto riservato” del Gruppo Interistituzionale era una bufala, non esiste.

    Lo stesso Francesco Venerando, Coordinatore del Gruppo Interistituzionale di lavoro per l’osservazione dei fenomeni di Caronia, presunto firmatario del fantomatico rapporto, smentì attraverso gli organi di stampa e la Rai l’esistenza di un tale documento. Precisò inoltre che al momento (ottobre 2007), fra le ipotesi plausibili vi era quella di un’“emissione elettromagnetica di origine artificiale, di tipo impulsivo ed episodico, capace di generare una grande potenza concentrata”, ma tutto era ancora allo studio e non vi erano conclusioni. Successivamente, nel giugno 2008, cioè 8 mesi dopo lo “scoop”, si giunse alla conclusione delle indagini della Polizia Giudiziaria che si avvalevano anch’essi di periti nominati dalla Procura: incendi provocati da “mano umana ignota”, per cui il caso, dal punto di vista della Giustizia, è stato archiviato non essendo noti gli autori del reato.

    Questa è l’unica conclusione certificata e definitiva emessa da un organo dello Stato:
    http://www.regione.sicilia.it/Presidenza/ProtezioneCivile/up/up_ras/20080612_GDS_01.pdf

    Non c’è alcun documento ufficiale nel quale un organo dello Stato Italiano parlava apertamente di forze non terrestri e di possibili scenari da guerra dei mondi, finora di ufficiale c’è solo un decreto di archiviazione da parte della procura che ha appurato con delle indagini che gli eventi erano di origine umana e dolosa ad opera di ignoti. Sicuramente se pure vi fosse stato un documento così “rivoluzionario” non sarebbe stato dato in pasto ad un giornalista per uno scoop durato poche ore, fino alla smentita del diretto interessato.

  3. giovanni7 luglio 3, 2010 alle 10:33 am

    fenomeni simili a Caronia sono accaduti in una casa in prov.di Ancona.Si bruciavano le ruote di una 500 ,bruciavano le lampadine e ho fotografato un telo di plastica trasparente che copriva della legna.Il telo si è liquefatto e si è appoggiato alla legna.Ho la foto:

  4. Fulviuz luglio 3, 2010 alle 10:38 am

    Escludendo gli avvistamenti ufo e il famoso elicottero danneggiato da un qualcosa (e anche qui ci vorrebbe una bella indagine per capire se un pennuto con la rotazione della pala e la velocità in volo può dar luogo a quel danneggiamento) sembra che le bruciature siano appunto causate all’esterno, le prove in laboratorio d’altronde cantano.

    (Ovvio questo non esclude gli avvistamenti vari ecc… non voglio dire questo sia chiaro)

  5. Danilo luglio 3, 2010 alle 11:11 am

    Per me è ancora più difficile credere che la gente appicava il fuoco di proposito!!! Credo tanto che sia la solita arrampicata sugli specchi.

  6. franco29337 luglio 3, 2010 alle 11:16 am

    Continuare a stigmatizzare le sparate del cicap non serve , bisogna semplicemente ignorarli , prima o poi si estingueranno. F.

  7. Tardis luglio 3, 2010 alle 12:20 pm

    E come la mettiamo che “in teoria” qualunque campione di quegli oggetti era sottoposto a sequestro? Come ha fatto il CICAP ad averli? Addirittura da un tecnico Telecom! Chi ci assicura che erano reperti di Caronia e non creati ad hoc dal tecnico o dal Cicap? E se sono quelli originali perchè il Cicap non è stato denunciato per l’evidente sottrazione di materiale posto sotto sequestro???

    Questo come lo spiegano? Che si può andare contro la legge per la Scienza?

    MA PER FAVORE!!!

    Consiglio a tutti i cicappini di recuperare i numeri di Ufo Magazine contenenti il Dossier del CUN su Caronia… Magari imparano qualcosina…

  8. Fabio M. luglio 3, 2010 alle 2:13 pm

    Ricordo la frase di un utente che disse : “il Cicap deve pur inventarsi qualcosa per portare a casa la pagnotta.”
    bo era una frase del genere.
    puntualmente questi escono fuori e fanno delle considerazioni poco approfondite e argomentate . ma è inutile..ha già detto tutto De Comite.

  9. centroufologicotaranto luglio 3, 2010 alle 2:15 pm

    Oltre a non capire di quale scienza si avvalga il CICAP, di disarmante vedo solo una cosa, una persona che taccia di incompetenza un organo statale, che ha affermato che “Gli incidenti di Canneto di Caronia potrebbero essere stati tentativi di ingaggio militare tra forze non convenzionali”, una volta tanto citando anche possibili tecnologie non terrestri in un documento ufficiale, o eventuali esperimenti militari. Inoltre, vorrei proprio sapere come, in più di sei anni, non si sia arrivati ad una conclusione, ed il signor Morocutti in quattro e quattr’otto ci dona la soluzione. Vorrei però proprio sapere (oltre a sottolineare che non sono andati a fuoco solo apparecchi elettrici, ma anche elementi d’uso comune come sedie, tavoli e divani) PERCHE’ dei cittadini dovrebbero mandare a fuoco il loro paese! L’hanno deciso tutti insieme?! Voglio ricordare che sono andati a fuoco oggetti sotto gli occhi sbigottiti delle persone, senza che nessuno li toccasse. Quindi per favore, evitiamo di dire .. “castronerie”.

    Ma inutile prendersela più di tanto, più volte il CICAP ha spiegato fenomeni non convenzionali non con la scienza, di cui si farebbe portavoce, ma con una logica molto dubbia (ricordiamo tutti la figura barbina coi “porcospini in amore”, ormai entrata nella leggenda).

    Antonello Vozza,
    Coadiutore Web CUT.

  10. D. luglio 3, 2010 alle 3:35 pm

    HO UNA DOMANDA:
    sbaglio o c’erano statti problemi anche con le molle dei materassi, che si erano scaldate fino a far incendiare i suddetti?

  11. Dr.Kathrine Martinez-Martignoni luglio 3, 2010 alle 4:27 pm

    Quelli del CICAP sono fastidiosi,saccenti ed arroganti…
    Io semplicemente li ignoro …anche se il loro fastidioso “ronzio” oramai si sente in ogni trasmissione televisiva dedicata ai misteri di questo mondo.
    Possibile che questi del Cicap adesso non riescono piu` a limitare le loro attenzioni “scientifiche” solamente allo studio di fantasmi e spiriti vari ma devono “rompere le cocones” pure a noi ufologi?
    Spero che siano come i dinosauri (ossia: che prima o poi si estinguano da soli)ma ,purtroppo,temo che sentiremo ancora parlare di loro e delle loro teorie “presuntamente iper–scientifiche e iper-razionali” anche in futuro.
    Esssi sono,purtroppo, come le zanzare estive (che quando ti pungono poi ti rovinano magari pure le vacanza)…e malgrado tutti gli sforzi del mondo fatti dai vari scienziati per “debellarle” definitivamente, esse (purtroppo per tutti noi)non si possono eliminare completamente .
    Dr.Kathrine M. (Svizzera)

  12. PAT luglio 3, 2010 alle 5:27 pm

    Scusate…da ultimo vorrei fare una domanda semplice, semplice, ma è mai venuto in mente a qualcuno di verificare il livello delle tempeste solari nel periodo del verificarsi di quei fenomeni ???? Se è quella la probabile causa, tanto a questo punto qualunque cosa va bene, che ci dobbiamo aspettare con la preannunciata poi smentita, e poi nuovamente annunciata, tempesta solare del 2012/13 enunciata dalla nasa ?? Non voglio neanche pensarci !!! Buona domenica a tutti

  13. Francis luglio 3, 2010 alle 5:51 pm

    Questo morocutti è a meta strada tra un comico mancato ed un perito elettronico, ma sì il CICAP è destinato a perire.

  14. alessandro luglio 3, 2010 alle 8:28 pm

    …più che da Nobel il CICAP è da Ig Nobel (leggasi IGNOBEL), auguri a chi li sta ancora a sentire… ps. salutatemi Piero

  15. Cavaliere luglio 3, 2010 alle 9:22 pm

    E volevate che non arrivassero anche loro? Anzi, mi stavo chiedendo come mai non si fossero già fatti vivi spiegando le cause di quei fenomeni, loro che tutto sanno, loro che hanno una risposta per tutto. Sono davvero ridicoli!

  16. Alex luglio 3, 2010 alle 9:26 pm

    Il cicap molte cose le spiega in molto convincente.
    Ma mi sembra anche che punti spesso alla fama di smentire ciò che non si può spiegare,in quanto alla vicenda di Caronia che ho seguito da un po di tempo e devo dire che sono conclusioni alquanto fasulle.

  17. Dr.Kathrine Martinez-Martignoni luglio 4, 2010 alle 5:08 am

    IL CICAP DOVREBBE OCCUPARSI DI MAGHI,CHIAROVEGGENTI,IMBROGLIONI DELL`OCCULTO E COMPANIA BELLA…
    L`UFOLOGIA (CHE NON C`ENTRA NULLA CON I FENOMENI PARANORMALI DI “COMPTENZA CICAPPIANA” SECONDO LORO STESSA AMMISSIONE)E` UNA SCIENZA TROPPO COMPLICATA,TROPPO DELICATA,TROPPO “MISTERIOSA” PER ESSERE
    LASCIATA IN MANO AI SIGNORI “IO SO TUTTO” DEL CICAP CHE “USANO RISOLVERE TUTTI I MISTERI CHE GLI CAPITANO SOTTO TIRO
    IN 5 MINUTI AL MASSIMO (SECONDO PIU`,SECONDO MENO)”.
    BUONANOTTE A TUTTI…E VEDETE DI NON SOGNARE IL SIGNOR MOROCUTTI (ALTRIMENTI,CARI I MIEI UFOLOGI, STARETE PER AVERE UN TERRIBILE INCUBO).
    Dr.Kathrine M.

  18. lucianocuomo luglio 4, 2010 alle 8:43 am

    l’unico scopo del CIACAP è diffondere il convincimento che la vita è un mero accadimento biologico e che nulla esiste oltre la materia.
    Stranamente, questi notai del materialismo, non intervengono in trasmissioni in cui il tema è esposto da religiosi nè in quelle in cui sentenziano gli astrologi RAI, per il resto non c’è limite di competenza.
    Erano nati e si dicono come addetti al controllo dei fenomeni paranormali, ma tutto ciò che può dar fastidio alle ideologie cui si ispirano, in realtà, trova la loro fedele manovalanza; quali sono le risorse finanziarie del CICAP da un ventennio circa a oggi? Certamente i cachet televisivi, i libri che singolarmante pubblicano (quelli di Polidoro, se rispecchiano il rigore scientifico delle lezioni della sua cattedra universitaria… la dicono lunga sui suoi meriti di accesso alla veste accademica), gli articoli e le rubriche gionalistiche sono guadagni personali, ma quelli del Comitato, quali sono stati all’origine e quali sono oggi?

    SE la storia dell’umanità, per sua disgrazia, li avesse visti all’opera dai primordi, l’uomo oggi non avrebbe religioni, quasi tutta la filosofia, l’astronomia con la chimica e la fisica teorica sarebbero alla tavola pitagorica perchè sviluppate dall’astrologia e dall’alchimia, la psicoanalisi e le psicologie del profondo nemmeno a dirlo e la fenomenologia paranormale sarebbe sostituita dall’elettroshok di massa! Ossia, al posto della Santa Inquisizione , avremmo avuto la condanna al rogo dei 4/5 dell’umanità per mano di questi censori del pensiero umano.
    Anzi, visto che l’arte, l’amore e l’eroismo sono fenomeni non sempre spiegabili con gli ormoni e le personalità esaltate, mi chiedo quale mondo avremmo avuto, se mai così, fossimo stati in grado di averlo.

    Lasciamoli lavorare, sul miracolo di San Gennaro e sulla Sacra Sindone, sulla telepatia e sulle trance multiple a incorporzione della medianità, sull’ufologia e sui sentimenti come sulla creatività artistica e sulle visioni oniriche… chiudiamo l’archivio della nostra evoluzione antropologica e culturale e pensiamo pure che, quest’universo, i cui miliardi di galassie visibili non sono che una minima percentuale delle totali (come da poco dimostrato), sia frutto di una caso bizzarro e certamente spiegabile da Polidoro e compagni. Per il loro benessere economico e la nostra tranquillità esistenziale.

  19. gianni luglio 4, 2010 alle 12:05 pm

    il cicap non ha limiti nè dignità pudore
    manda un elettricista a contestare i risultati delle ricerche effettuate da docenti universitari, esponendosi anche al rischio di pesanti denunce da parte degli abitanti di canneto, palesemente accusati di frode.
    O sono assolutamente stupidi o la loro sfrontatezza deriva dalla consapevolezza di essere protetti.
    in ogni caso c’è da preoccuparsi!

  20. franco29337 luglio 4, 2010 alle 12:18 pm

    Siamo stati infiltrati , mah , non sò proprio che dire , è pur vero che c’è libertà di tastiera , ma certi giullari non dovrebbero più suscitare reazione , ora si riconoscono anche al buio in una notte di nabbia.

  21. Tardis luglio 4, 2010 alle 12:27 pm

    Andate sul sito del cicappino:

    http://www.marcomorocutti.it/

    In Biografia alcune “perle”….

    Non anticipo nulla per non rovinarvi la sorpresa, dico solo che Morocutti alle prime difficoltà cambia bandiera in maniera impressionante.

  22. daniele luglio 4, 2010 alle 12:29 pm

    Gli scettici ci sono sempre stati e continueranno ad esserci,ma il Cicap e il suo presidente Piero Angela ormai hanno fatto il loro tempo,e credo che spariranno come si sono estnti i dinosauri,certamente quando accadrà perchè potete star certi che accadrà io personalmente non verserò nessuna lacrima!Dopo tutte le falsità che hanno propagandato in tutti questi anni si meritano soltanto di chiudere i battenti.Le lezioni del Cicap a me non interessano e si dovrebbero soltanto vergognare quando cercano di far passare per pazzi i testimoni più credibili che hanno avuto avvistamenti di oggetti volanti non identificati.

  23. Franco luglio 4, 2010 alle 5:50 pm

    si sa ormai da tempo che il cicap è in malafede… a questo punto bisognerebbe solo ignorarli (per quanto fastidiosa sia la loro saccenza..).

  24. Antonello luglio 4, 2010 alle 10:41 pm

    @Mah:

    Caro Anonimo, prima di tutto permettimi di dirti che firmarsi è sempre cosa buona e giusta, ma posso capire come internet sia d’aiuto, in questi casi.

    Prima di tutto, il CUN (non mi esprimo sulla sua organizzazione, ma sul livello di cultura ufologica dei suoi componenti non ci sono dubbi: Roberto Pinotti è il miglior ufologo italiano, che riesce a tener testa a tutti, più volte lo abbiamo visto all’ opera in TV) non è complottista: se dice che i governi mondiali tendono a censurare i casi ufologici, E’ VERO, per il semplice motivo che fino ad oggi abbiamo assistito all’ apertura di files top secret da parte di numerosi governi tra cui anche europei ed americani. Il fenomeno UFO fino ad oggi è stato davvero occultato alle masse, quindi tutti gli ufologi che hanno detto questo fino ad oggi hanno avuto ragione, Pinotti e CUN inclusi.

    Per quanto riguarda Caronia, invece, oltre alla vaga somiglianza della vicenda con gli eventi di Roswell (una dichiarazione che coinvolge entità non terrestri immediatamente smentita con conseguente mobilitazione nazionale) ti liquido con poche e semplici frasi, non le mie, ma di Clarbruno Vedruccio (guarda tu stesso chi è dal suo sito ufficiale: http://www.clarbrunovedruccio.it/ita_chi_sono.htm), e ti rimando ad una intervista rilasciata a Mistero: http://www.youtube.com/watch?v=LY3I55fcOLU . Dato che sai farlo così bene, ti invito a leggere tra le righe di quello che viene detto, o di quello che non viene detto.

    Poi, Pinotti? Pinotti è un sociologo, non un ingegnere od un fisico, può saperne in via teorica di fisica, ma di fisica applicata dubito se ne intenda. Sarebbe come chiedere ad un astronomo di enunciare a memoria la Divina Commedia.

    Per quanto riguarda “Contattismi di Massa” in cui Pinotti scrive solo la prefazione in quanto il libro è a firma di Stefano Breccia, voglio la pagina ed il rigo in cui si afferma quello che hai scritto.

    Dire che Corso (un tenente colonnello dell’esercito USA, mica un Anonimo qualsiasi) ha raccontato il vero può essere condivisibile o meno, è però innegabile che la tecnologia abbia avuto degli sviluppi incredibili dal metà secolo scorso ad oggi (e che tutte le scoperte non hanno più avuto nomi alle spalle, ma solo “team”), cresciuta poi in maniera esponenziale. Quando si parla di queste cose si dice sempre “eh, allora l’uomo è così stupido da non riuscire a farlo?”, ovviamente non è così, l’uomo ci sarebbe arrivato comunque, ma forse dopo due o tre secoli.

    Inoltre scie chimiche, autopsie aliene e vari ed eventuali altri scenari, possono essere condivisibili o meno, ma bisogna portare prove anche del contrario ed evitare di parlare solo per dare fiato alla bocca. E come dicono i Nightwish: “The rest is silence”.

    Cordialmente,
    Antonello Vozza,
    Coadiutore Web CUT.

  25. peppone luglio 4, 2010 alle 10:55 pm

    la cosa migliore è ignorare questa gentaglia.
    Quanto prima si estingueranno.
    saluti e forza CUT

  26. Eric luglio 5, 2010 alle 12:13 am

    Seppure, per mia indole, io sia molto cauto nel dare ad ogni avvistamento e ad ogni avvenimento senza spiegazione un’origine extraterrestre, non posso che approvare totalmente quanto affermato dal Sig. Antonello Vozza. A me fanno più paura gli uomini del CICAP degli extraterrestri, ammesso che da questi ultimi si abbia da temere per la nostra incolumità. Gli aderenti al CICAP sono semplicemente dei millantatori scientifici, poichè, in stragrande maggioranza, pur non essendo scienziati si autoincensano depositari della “verità”. Come già ricordato da altri, perchè non rivolgono la loro attenzione scientifica su argomenti che senz’altro la richiederebbero come la religione? Un adepto del CICAP non può credere in Dio: la contraddizione diverrebbe insanabile. Il Signor Piero Angela, in questo caso, è coerente con sè stesso? Noi, che crediamo agli extraterrestri, invece, abbiamo il lusso, se vogliamo, di credere anche in Dio.

  27. Aiace luglio 5, 2010 alle 8:19 am

    Che vi siano stati mitomani che hanno provocato falsi danni solo per apparire in TV è indubbio.
    Come sempre, purtroppo, il CICAP perpetua il solito maledetto errore, che a questo punto comincio a dubitare sia in buona fede: prende cioè un caso di comodo e lo generaliizza a tutti gli altri.Ahime! aver analizzato i reperti di un mitomane non significa che tutti lo siano.
    CICAP, hai esaminato tutti, o almeno un numero statisticamente significativo (presi come statistica comanda e non come fa comodo) ? Eppure ti fai passare come ente scientifico……mha?!?!!!

    Ciao Aiace

    PS: personalmente credo che siano al 70% prodotti di mitomani e per gli altri esiterà probabilmente una spiegazione naturalissima (personalmente credo che la responsabilità sia un guasto ENEL, la quale per non pagare danni lascia credere agli ufo). Però non è come fa il CICAP che lo si dimostra !!!!
    VERGOGNA!!!!!!!!

  28. Franco Pavone luglio 5, 2010 alle 9:11 am

    Tanto per incominciare il Sig. ( ! ) sconosciuto Mah dovrebbe avere il buon gusto di dichiarare le generalità prima di esprimere il proprio parere , così è facile sparlare , ma bisogna avere il coraggio delle proprie azioni e dichiarazioni che a noi del CUT certo non fa difetto . Inizialmente ha già preso tre solenni cantonate . E’ completamente falso che gli astronomi non hanno mai visto degli UFO , basta solo la testimonianza di Clyde Tombaugh , che il Sig. Mah dovrebbe conoscere se ha davvero studiato come dice l’astronomia per cinque anni , ma mi riservo qualche dubbio . Questo Sig. Tombaugh è quello sconosciuto tizio che ha scoperto nel 1930 il pianeta Plutone , che qualcuno ha poi declassato ad una luna , non ho mai capito con quale diritto . Il Sig. Tombaugh avvistò un UFO dalla sua villa nel deserto e un astronomo è poco probabile che scambi lucciole per lanterne . Roberto Pinotti non ha mai detto che l’autopsia di Santilli era vera , ma ha solo detto che poteva essere plausibile . Io ho letto il libro Contattismi di massa , mi vuol dire a quale pagina Pinotti dice che ha incontrato la bellissima aliena ? Sto cercando da anni di incontrare qualche bellissima aliena , ma fino ad ora ho visto solo quelli del Cicap , anche se sulla Terra le belle figliole non mancano di certo . Evidentemente ho letto male il libro , visto che questa pagina non la conosco . A parte queste doverose precisazioni , mi chiedo se quelli del Cicap invece di distruggere il lavoro altrui , perchè non cercano di creare qualcosa ? Di cosa hanno paura ? Di perdere le loro certezze ? Da umile studioso quale mi ritengo sono convinto che l’unica certezza è che non ci sono certezze . I tuttologi non mi sono mai piaciuti , perchè il dono della ” verità assoluta ” non c’è l’ha nessuno . Di fronte alla maestosità e al mistero dell’Universo , questa gente dovrebbe abbassare le arie e non dire che il CISU è l’unico centro serio e per forza , secondo loro gli avvistamenti sono tutti IFO . Noi del CUT ci siamo fatti una fama proprio per la nostra serietà e non perchè ci crediamo i padreterni venuti sulla Terra per portare l’illuminazione . Evidentemente il Sig. Mah non ha mai letto un libro serio di ufologia e neanche uno serio di astronomia e astrofisica se parla in questi toni . Di fronte ai misteri del Cosmo , di cui non sappiamo quasi niente , nessuno ha il dogma assoluto . Poi se ha il coraggio , vada a Caronia e dica in faccia alla gente del luogo che gli incendi sono stati appiccati di proposito . Sarei un tantino preoccupato per la sua incolumità . Poi prima di parlare di ufologia , si documenti per bene . L’ufologia è ben altro rispetto a quello che lei pensa e il sottoscritto lo dice con cognizione di causa visto che è stato 13 mesi in Aeronautica , periodo che ricordo con un pò di nostalgia . Se poi un ufologo è un ricercatore della verità , sono ben orgoglioso di essere un ufo-maniaco . Franco Pavone , vicepresidente CUT .

  29. gianni luglio 5, 2010 alle 4:41 pm

    @ lucianocuomo, Antonello e Franco Pavone:

    leggere i vostri commenti mi ha fatto stare bene e mi fatto ri-sentire la dignità dell’essere razionale.
    possa la responsabilità accompagnata alla razionalità accompagnarci sempre meglio sui sentieri nuovi di cui si nutre il cosmo e la vita tout court.

    fiat lux

  30. ciubecca luglio 5, 2010 alle 6:12 pm

    cioè, scusate, stiamo commentando quello che dice morocutti? alias zio tibia? ao, vabbè che fa caldo, però c’è un limte a tutto…

    besos

  31. franco29337 luglio 5, 2010 alle 6:31 pm

    Parlate , parlate , anche male , purchè se ne parli , ecco il loro gioco , ed io avevo suggerito di ignorarli , vabbè ormai è andata , la prossima volta però ……no comment

  32. Franco Pavone luglio 6, 2010 alle 8:25 am

    A questa gente ( ! ) bisogna rispondere a tono , sennò pensano di essere i soli depositari della verità . Queste organizzazioni cosiddette ” razionali ” e i loro seguaci con la loro arroganza e le loro arie da sapientoni , solo perchè hanno dei titoli accademici con cui sono convinti di spiegare tutto e poi magari non hanno neanche il coraggio di identificarsi , sono nate apposta per poter esercitare una simil-inquisizione scientifica di altri tempi . Sembra di essere tornati ai tempi di Galilei e Giordano Bruno . Gli UFO non possono esistere e quindi non esistono . In tutta sincerità preferisco essere un credulone degli UFO e non somigliare di certo a questi soloni della scienza . La nostra mente è fatta per pensare , come il buon Dio ha deciso , per aprirsi ai misteri del Creato e non per fossilizzarsi in concetti triti e ritriti , ma per studiare i misteri che ci circondano e se qualcuno pensa che l’Universo sia stato creato solo per noi sta sbagliando di netto . Sono convinto che il fine ultimo dell’Universo è la creazione della vita , qualunque essa sia , a dispetto di quell’antropocentrismo scientifico che ancora vige sul nostro pianeta . Dobbiamo smetterla di guardare il Cosmo dalla nostra prospettiva , ma pensare che anche il Cosmo ci osserva dalla sua e soprattutto riacquistare quella spiritualità e mentalità che ci farà ragionare in modo diverso e progredire per davvero . Franco Pavone , vicepresidente CUT .

  33. vincenzo puletto - CUT - presidente luglio 6, 2010 alle 11:59 am

    Ritengo opportuno intervenire per chiarire che il CUN e R.Pinotti non ha alcuna a-oarter con il CUT, proprio perchè la nostra indipendenza è premiante, ragione questa che non limita la nostra considerazione di tecnici verso alcuno. CHIARO. Per quanto attiene al Sig. Morocutti , non ci interessa il suo “mestiere” o la sua voglia di continuare a voler essere presente sempre e comunque. Per essere nel tema che riguarda Caronia, voglio spiegarvi che lo stesso capo della protezione civile siciliana, non esprime la verità, ma è capibile, il suo rischio è quello di perdere il suo ruolo. Noi sappiamo che oltre al signor Venerando, fu chiamato un autentico scienziato “C.V.”, inviato governativo per risolvere il problema. Egli consigliò di porre alcune antenne radar sotto la superficie del mare. per registrare sui radar la presenza di cui tanti, senza sapere ignorano. Il Sig. Morocutti, non può fare la parte del pesce in barile, atto ad esaltare la sua persona e la sua struttura (CICAP). Quindi non possiamo trasformare questo evento, sostenendo che la povera gente di Caronia, appiccasse i fuochi, a quale scopo per quale motivo? Vogliamo dare al Carabiniere menzionato, ma anche ai Vigili del Fuoco che intervenuti, che scapparono terrorizzati dagli eventi in quelle case. Noi sappiamo la verità, così come la conosce il CUN. Mi dispiace intervenire per sottolineare questi eventi guarda caso, solo e soltanto il Sig. Morocutti non lo sa o fa finta di non sapere. Certo il caso Caronia è sotto protezione dello Stato Italiano ed ancora oggi ci sono problemi per il fatto che queste strutture estranee, cercano di spostarsi di zona per non essere individuati. A questo punto, chi vi scrive non è come Morocutti, quando dimostrò che un cerchio nel grano si può fare.
    Certamente noi ricercatori della verità non confezioniamo artefatti per esaltare il nostro ruolo, così come ha fatto il sig. Morocutti in occasione della dimostrazione televisiva della costruzione di un cerchio nel grano, impiegando numerose strutture fra i quali “Tir – Grù – personale, telecamere e terreno, avvenuto di notte, per nascondere le macchine impegnate” oppure, entrare nel terreno con lo scopo di rivolgersi al Padre Eterno affinchè il risultato si verificasse. Ordunque Sig. Morocutti, prenda coscienza di ciò che le ho riferito e che riguarda la sua persona, proprio per essere almeno una volta fuori da un contesto prefabbricato ed assuma una dignità professionale.
    Per quanto attiene al resto, sono a disposizione per ogno chiarimento, ma per favore non inganniamo gli utenti, che in forza di un rispettabile CICAP, non è giusto.
    Firmato Vincenzo Puletto – Presidente C.U.T.

  34. albertino luglio 6, 2010 alle 4:30 pm

    E’ POCO TEMPO CHE USO il computer e sto cercando ciò che mi interessa. Avrei qualcosa da dire a riguardo del problema CICAP. Mi sono sempre interessato di UFO ma ancor di più di FENOMENI PARANORMALI. Il CICAP secondo la mia modesta conoscenza della verità è un convivio di atei miscredenti che non vuole credere a nulla perchè hanno paura della verità. E quale può essere in questo caso la verità? La scoperta dell’esistenza di qualcosa che travalica il conosciuto è causa di paura, così come lo è il buio per i bambini. Esiste solo ciò che vedo, non vi è nulla oltre la siepe. Ed è la SUPERBIA A GESTIRE OGNI ANALISI, OGNI PENSIERO. La razionalità di cui si riempiono la bocca non è parente della mente indagatrice libera da pregiudizi innati. Si, proprio INNATI . E’ probabile che sia una caratteristica genetica alimentata da una paura inconscia che potrebbe addirittura arrivare dall’istinto di sopravvivenza che dice: NON ANDARE OLTRE, oltre può esserci il pericolo, fai in modo che anche gli altri la pensino come te così non sarai solo a sostenere la tua certezza, più siamo e più saremo nel giusto. Qusto ho scritto sulla nuova e vecchia trasmissione condotta e gestita da PIERO ANGELA…………
    Egregio sig PIERO ANGELA la seguo da sempre apprezzando tutti i servizi che
    riguardano la conoscenza scientifica, ma quando l’argomento tocca la
    SPIRITUALITA’ o le percezioni extrasensoriali, noto in LEI un atteggiamento che
    oserei definire “ATEISMO BIGOTTO”. Questo non le fa onore e non onora nemmeno
    il metodo scientifico che dovrebbe lasciare quantomeno la porta aperta ad
    eventuali altre possibilità. La sua sicurezza a me pare motivata (più che dalla
    certezza dei fatti) dalla sua paura di scoprire che le leggi dell’universo non
    sono il frutto del caso ma nascondono una realtà al cui interno potrebbero
    contenere anche l’aspetto SPIRITUALE con tutti i risvolti collegati a tale
    ipotesi. Ogni qualvolta LEI ha sfiorato gli argomenti che trattano il
    “PARANORMALE” sembra che la sua intelligenza venga “SOFFOCATA” proprio come
    succede ai “FANATICI” di qualche setta pseudoreligiosa. LEI che ha la
    possibilità di comunicare attraverso la televisione non dovrebbe assumere
    quell’atteggiamento sprezzante nei confronti di tutte quelle persone che a
    torto o a ragione, tengono in considerazione il fatto che il 2012 potrebbe
    realmente essere il momento in cui l’umanità attraverso qualche sconvolgimento
    potrebbe assistere ad un cambiamento radicale per ciò che riguarda le nostre
    certezze materiali e SPIRITUALI. Certo lei è ATEO e me ne dispiace perchè non
    sa quanto la sua vita sia limitata nelle percezioni della realtà. L’ostinazione
    a rifiutare qualcosa che non si può quantificare è un atteggiamento che denota
    superbia e la superbia è il freno alla CONOSCENZA che dovrebbe essere per LEI
    il mezzo attrverso il quale comunica al popolo le VERITA’ raggiunte dall’uomo.
    Dove le ha lasciate tutte le PROFEZIE sul 2012? E della MADONNA di MEDJUGORJE
    CHE COSA NE PENSA? Anche i miracoli sono per LEI un puro fenomeno fisico
    spiegabile con le conoscenze scientifiche? E GUSTAVO ROL? E PADRE PIO? Il
    fanatismo in qualunque luogo si trovi è la negazione dell’intelligenza, ma esso
    a volte si nasconde proprio all’interno di quelle persone che lo combattono
    facendone una CROCIATA. Ciò che mi chiedo è il perchè LEI ha così paura di
    ammettere l’esistenza di DIO, come se ciò sminuisse l’alone di scientificità
    che si è creato intorno a LEI in tutti questi anni. Molte certezze sono state
    spazzate via da una REALTA’ inconcepibile per i SUPERBI, faccia in modo di
    dimostrare (almeno a se stesso) di non appartenere a quella categoria. CORDIALI
    SALUTI…ALBERTINO FECCHIO

  35. Franco Pavone luglio 7, 2010 alle 8:52 am

    Concordo appieno con il nostro presidente Vincenzo Puletto e con il Sig. Albertino Fecchio che hanno fatto una disamina ad hoc della questione . Purtroppo per certa gente quello che non si vede non esiste , ma per fare un esempio terra terra , anche l’energia elettrica esiste ma non la vediamo , anche il vento non lo vediamo ma lo sentiamo . Vorrei solo capire , forse sono solo un umile ignorante , che cosa vuol dire metodo scientifico o razionalità ? Quando si osserva l’Universo che cosa c’è di razionale e plausibile ? Piero Angela , di cui sono un ammiratore quando affronta temi già noti della scienza ( ! ) e il suo Cicap , dovrebbero però lasciar perdere le tematiche di frontiera perchè non è il loro campo e perchè non sono documentati a sufficienza . Poi sono già pieni di pregiudizi a priori e questo non aiuta certamente il progresso della loro vecchia e cara scienza . Essi non vedono aldilà ( che brutta parola ) del proprio naso ed il perchè io credo è la paura dell’ignoto e di vedere crollare quello per cui hanno studiato tutta la vita . Chi vede le loro trasmissioni è convinto che tutto è stato spiegato ed è spiegabile , ma la voglia umana di progredire è trasmessa proprio dall’ignoto e dalle nuove frontiere della scienza . Questi signori sono convinti che tutto è stato già scoperto , ma se non conosciamo ancora neanche le abissali profondità dei nostri oceani e delle sue creature . Il vero progresso scientifico è la ricerca dell’ignoto e come diceva il grande Albert Einstein ( che non ha mai detto che la velocità della luce è un limite invalicabile , ma è il limite che noi conosciamo ) il mistero è la fonte di ogni vera arte e di ogni vera scienza , chi non conosce l’insondabile mistero non è neanche un vero scienziato . Un certo A. De Saint Exupèry disse questa frase eccezionale : Il mistero non è un muro , ma un orizzonte . Il mistero non è una mortificazione dell’intelligenza , ma uno spazio immenso che Dio offre alla nostra sete di verità . Non ha bisogno di ulteriori commenti . Franco Pavone , vicepresidente CUT .

  36. Ipazia luglio 7, 2010 alle 9:46 am

    Io sono d’accordo con Franco, mi sembra molto più saggio e produttivo ignorarli, senza gridare allo scandalo se fanno affermazioni di questo tipo. Dopo tutto è la loro “missione”; lasciamoli pure fare, tanto non intaccano di un centimetro tutto il lavoro che fa l’ufologia vera…

  37. albertino luglio 7, 2010 alle 3:08 pm

    Mi ha fatto piacere leggere i vostri pensieri e vorrei che molte persone sole con i propri, potessero su queste pagine esporre i loro, fare di questo semplice spazio un luogo dove poter affrontare non solo i problemi legati all’ufologia ma anche ai problemi inerenti alla vita tutta, permettendo uno scambio per sostenere chi si sente isolato per la propria singolarità di pensiero. Alcuni esseri umani (oserei dire la maggioranza) vive relegato nelle proprie convinzioni che potrebbero anche essere in armonia con le leggi che governano l’universo, e noi che non sappiamo aprire quelle porte restiamo poveri della loro conoscenza. Invito tutti quelli che leggono queste righe ad intervenire con i loro pensieri, troveranno senza dubbio qualcuno che laprà ascoltarli e sostenerli oppure consigliarli o chiarigli alcuni aspetti che non sono facilmente individuabili. Io con le mie conoscenze mi metto a loro disposizione. Tutti dovrebbero CONDIVIDERE ciò che conoscono con chi ha percorso altre strade, quindi è l’apertura verso il prossimo il segreto dell’evoluzione dell’uomo. Ho notato che su queste pagine le persone sono molto aperte di mente e questo è il primo passo per coinvolgere chi è meno fortunato di noi. Spetta ai maestri esporsi per sostenere chi cerca una verità che si nasconde tra le molte chiacchiere degli uomini. Ogni uomo è studente davanti al maestro ed ogni uomo è maestro davanti allo studente. Non temere di essere maestro, non temere di essere studente, porta semplicemente il tuo pensiero su queste pagine e potrai contemporaneamente essere studente e maestro.

  38. vincenzo puletto - CUT - presidente luglio 8, 2010 alle 4:30 pm

    per il ruolo che svolgo insieme al gruppo cut, sono felice di leggere e ascoltare le proprie intellettive, sopratutto perchè è giusto adottare questo tavolo in quanto scambio culturale e approfondimento sui temi che ci avvinghiano quotidianamente, insomma instaurare una tavola rotondo quale essa sia, farebbe bene alla mente e allo spirito.
    pensando al DIO creatore di tutto, mi viene voglia di pensare che in fondo noi tutti siamo parte della creazione e dunque, sono convinto che ognuno di noi rappresenta una cellula di quella Entità che definiamo DIO. Non è necessaario annunciare la propria Fede seguendo lqa Chiesa e i suoi insegnamenti che hanno costruito. La verità è dentro di noi e per questo motivo abbiamo il dovere di far in modo che tutti abbiano contezza della nostra evoluzione di uomini liberi che hanno voglia di sapere, per meglio servire chi non ha le stesse possibilità. Le risposte che ho dato a Morocutti e quanti la pensano come Lui era doveroso, poerchè nel comparto scientifico, registriamo che si diventa SCIENZIATI solo se l’accademia scientifica lo decide , ma questo non è valido per coloro che, soltanto perchè hanno scelto di far parte del CICAP (che rispetto nella sua funzione) si sentano scienziati, specialmente quando, e questo lo sappiamo non hanno nemmeno questi titoli da vantare. Abbiamo altro da pensare, da ricercare per erudire chi non sa, per farli partecipare senza remora ad un disegno che è fatto di conoscenza e di sapere. Siamo così impegnati nel Sociale che veramente nion abbiamo tempo per continuare a rispondere alle trappole tese da Morocutti & compani, Agli amici che sono solidali con queste scelte, sarei lieto di imstaurare una tavola rotonda, seria e densa di nuove scoperte. Dopo tutto è questo il motivo cge ci impegna e ci lega, sopratutto perchè quando parliamo del nostro futuro, dimentichiamo che quell’ausoicato futuro, lo VIVIAMO TUTTI I GIORNI! Saluti a tutti : Vincenzo Puletto.

  39. albertino luglio 9, 2010 alle 9:15 am

    A VINCENZO…..
    Sono perfettamente in accordo con ciò che dici e mi auguro che davvero questo spazzio possa diventare un luogo dove poter affrontare i vari argomenti che interessano la mente il corpo e lo SPIRITO. Per ciò che riguarda me , metto a disposizione di chi lo desidera la mia conoscenza teorica e pratica sui fenomeni paranormali. Oggi ho 62 anni ed ho iniziato quando ne avevo 18 passando dal controllo dei sogni alle sedute spiritiche e ai vari libri connessi. Ho formato un gruppo di ricerca nel 1975 per sospenderlo nel 1980. Abbiamo cercato e cercato poi ognuno ha vissuto la propria vita continuando a cercare separatamente. Io ho avuto la fortuna nel 2001 di vivere un’esperienza STRAORDINARIA che mi ha permesso di chiudere il cerchio. In questi anni ho potuto verificare che ciò che mi è successo rientra in quei fenomeni atipici che capitano a qualche essere umano fortunato. Se interesserà a qualcuno sarò lieto di esporlo in queste pagine. HO RICEVUTO L’ILLUMINAZIONE.

  40. Franco Pavone luglio 9, 2010 alle 2:55 pm

    Sono ancora una volta d’accordo con le frasi di Vincenzo e di Albertino , che denotano una profondità di animo che non tutti hanno . In effetti facciamo tutti parte e siamo singoli atomi di quel grande infinito mistero che si chiama Universo , ma la verità di ognuno di noi risiede nel nostro animo ed è un altro mistero della creazione . Questo scambio di idee e di concetti fanno veramente bene alla mente e allo spirito , perchè ci elevano dalle beghe quotidiane , portandoci a cercare di capire chi siamo , da dove veniamo e dove stiamo andando . Sono d’accordissimo sul fatto che ogni nostro giorno è il futuro , da vivere intensamente cercando di sapere verità occultate che potrebbero cambiare gli scenari spirituali e materiali del pianeta Terra . Come dice Enzo , è proprio degli uomini liberi il fatto di voler imparare nuovi orizzonti da mettere a disposizione di chi vuole sapere aldilà del bieco materialismo di questa era contemporanea . L’uomo ha bisogno di sapere , perchè se c’è qualcosa da scoprire , la ricerca deve esser fatta , è nel nostro DNA e quindi bisogna andare avanti . Quindi questo forum può anche servire ad aprire un serio dibattito sulla vita aliena , su altre tematiche di frontiera , ma soprattutto su noi stessi . Franco Pavone , vicepresidente CUT .

  41. gianmaria agosto 5, 2010 alle 1:12 pm

    Il Cicap riesce a spiegare solo i trucchi di prestidigitazione (a volte anche con pessimi risultati in termini di chiarezza).. vogliamo lasciare agli scienziati veri lo studio dei fenomeni ufologici? Il Cicap non ha requisiti in merito. Sullo studio degli UFO, il loro compito è quello di screditare il lavoro serio di studiosi e ricercatori sia italiani che internazionali molto molto preparati che hanno raccolto e continuano a raccogliere dati preziosi e inconfutabili sulla presenza di OVNI nei nostri cieli.
    Ormai tutti sanno che quello che è successo a Caronia sia sotto segreto di stato e molti scienziati che hanno collaborato al caso hanno dovuto negare i loro stessi dati e non sono stati fatti trapelare all’opinione pubblica e ai giornalisti, dopo anni di ricerca, perchè ricattati dal punto di vista professionale. In alcuni casi sono spariti anche portatili con dati sensibili dai domicili di ricercatori che hanno collaborato alla vicenda..e non dico altro..

  42. luciano luglio 1, 2012 alle 4:04 pm

    Lasciando perdere coloro i quali si sono venduti per ridicolizzare ed azzerare tutto cio che non è materiale o comunicato ufficialmente che esite, sono assolutamente concinto che se si vuole essere giudicati razionali le cose occorre dimistrale o dimostrare il contrario, oppure avere la sacrosanta onesta di dire non so potrebbe essere. Quello di Caronia per me continua ad essere un mistero, un mistero che, visto il disinteresse delle autorita (quelli che stipendiamo per rappresentarci e difenderci), mi fa pensare senza essere complottista che qualcuno deve avere per forza la coda di paglia. In genere sono i politici ma stavolta potrebbero esser i militari HAARP irradia cissa come e quando terawat nella atmosfera. Per studio certo come lo scienziato che utilizzava il lanciafiamme per studiare i microbi.. La guarra metereologica è una realta e chissà quante altre cose i nostri amici militari americani sanno e fanno che noi non sappiamo.. Certo non abbisognano di autorizzazioni (ve la ricordate la storia della funivia tranciat?) e se fanno guai non rispondono certo al nostro governo che da buon suddito è sempre disposto a farsi i fatti suoi (Ustica ,piazza fontana etc etc) e a coprire tutto.
    Credo che solo la buona volontà e l’onesta intellettuale di quelli che oggi vengono screditati o ignorati, quando non ostacolati da saccenti esperti della disinformazione (CICAP), poptra dare risposte e per questo mi sento di partecipare di cuore agli abitanti di Caronia il mio Forza Gente non fatevi fregare andate fino in fondo. Se le autorità ignorano il fenomeno si può sempre ricorrere alla corte europea e fare un bel casino!!

  43. francesco ottobre 21, 2014 alle 7:32 pm

    Il cicap si muove solo se sotto il fumo c’è davvero carne al fuoco ed il suo compito istituzionale è depistare gli effetti dell’energie biologiche (potenziali di campo magnetico ed elettrico di natura bio-chimica e chimica). Gli esseri umani hanno il “potenziale” di attivare ed usare queste energie ma ne sono normalmente inconsapevoli, dunque quando essi agiscono sono quasi sempre “strumenti” usati e pilotati da “altri esseri consapevoli” i quali per altro non hanno le medesime capacità umane (altrimenti le userebbero da se!). Evidentemente qualcuno giunto sul luogo, che ha questa consapevolezza, deve essersi fatto questa idea, prova ne è il fatto che sul posto è stato invitato Padre Amoth, che è un luminare di queste manifestazioni umane inconsapevoli pilotate da creature evidentemente non umane (fin qui nienete di nuovo).
    Questo perché nessuno dei servizi (servi) del potere ci capisce niente, a loro il potere interessa solo esercitarlo…dunque si sono mossi in cerca di orientamenti e di conferme.
    In parole povere hanno associato questi eventi a quello che la filosofia ha definito con il termine di magia e la chiesa con il termine di demonio, in realtà manifestazioni relative allo spirito.
    Il fatto che padre Amoth sia rimasto scettico (se è vero) sgonfia questa ipotesi.
    Comunque esperimenti con le frequenze elettromagnetiche ultra basse (VLF, ULF) cioè di pochi herz, sul cervello umano hanno dimostrato che in parte il cervello agisce automaticamente sotto l’azione di questi stimoli fisici, ed inconsapevolmente: in questo campo la notevole esperienza di Padre Amoth non è di aiuto sebbene la sua correttezza ed onestà è indiscutibile.
    Dal punto di vista fisico è noto che campi (sorgenti) e frequenze (effetti) elettromagnetici ad alta frequenza (HF, VHF) sono in grado di concentrare notevole energia nei corpi e nei materiali: gli esempi di questo principio fisico sono il forno a microonde (sull’acqua) e i forni ad induzione (sulle
    leghe ferrose).
    Le antenne di HAARP (ovvamente) emettono proprio in questi due spettri di frequenza (i cui effetti di somministrazione sono tossici in entrambi i casi sull’attivita biologica cellulare).
    Le cause, dunque, possono essere “tecnologiche” e “psichiche” e in questo non c’è nulla di davvero nuovo (nemmeno la relazione “istintivamente ovvia ma non logica” tra amina, spirito e psiche), la vera incognita resta la motivazione, lo scopo di queste manifestazioni, lo dico solo per la personale convinzione che a questo mondo nulla accade pere caso, mai.
    Quanto appaena scritto è rintracciabile in milioni di pubblicazioni scientifiche (incluse pubblicazioni di medicina psicologica e psichiatrica e di scienziati canonici, prelati. ed in alcune Encicliche).
    Ovviamente nessun lettore voglia dare il minimo credito a quato ho appena scritto, anzi mi scuso sin da ora con tutti quelli che saranno inevitabilmente infastiditi da tutte le corbellerie suddette, in realtà il solo desiderio che mi ha spinto a scrivere è che le mie parole siano un innesco capace di accendere un fuoco, capaci di “accendere” il desiderio di conoscenza, autentico e segreto di ciascun lettore.
    Prova ne è il fatto che anche io, come tutti voi, non ho prove, solo indizi…
    Buon viaggio a tutti!
    Francesco
    PS
    Denigrare il caicap non significa assolvere il CUN: per sapere che l’acqua è bagnata non ho bisogno di un organismo certificatore, e nemmeno di aver conseguito una patente abilitante alla risposta!
    Cosa differente è avere paura di sapere…essere obbligati a conoscere poi è violenza. Per questo entrambi gli organismi svolgono un ruolo sociale e tutti i loro collaboratori sono pagati per questo: a loro va il mio plauso e mi dispiace che così tante volte la finalità etica del loro infaticabile lavoro, non è apprezzata quanto dovrebbe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: