CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Astrofisico cinese: “il Big Bang? Tutta una balla”

Nessun inizio, nessuna fine, ma un Universo in continua evoluzione, dove massa, tempo e spazio possono convertirsi l’uno nell’altro. Un Universo dunque, senza Big Bang e senza fine. Questo è il cosmo in cui viviamo, così come lo ha concepito e definito Wun-Yi Shu della National Tsing Hua University di Taiwan, che permette di risolvere molti problemi ancora aperti della teoria oggi comunemente accettata, che vuole che l’Universo in cui viviamo sia nato dal Big Bang.

Nell’Universo di Shu sono quattro gli elementi in contrasto con l’attuale teoria dell’evoluzione del cosmo e che ne danno una nuova visione. Il primo: la velocità della luce e la “costante gravitazionale” non sono costanti, ma variano con il tempo. Il secondo: il tempo non ha avuto né inizio, né fine, quindi non c’è stato alcun Big Bang. Il terzo: la sezione spaziale dell’Universo è paragonabile ad una sfera a più di tre dimensioni, un’immagine inconcepibile con la fantasia umana, ma che si spiega solo matematicamente. Il quarto, infine: l’Universo vede momenti di accelerazione e decelerazione nella sua espansione.

L’ipotesi di Shu vede da una nuova prospettiva le entità che stanno alla base dell’Universo, in  quanto il tempo e lo spazio si possono convertire l’uno nell’altro con la velocità della luce come fattore di conversione. La massa e la lunghezza sono anch’esse intercambiabili: la conversione dipende dalla “costante gravitazionale”, che è variabile nel tempo, e dalla velocità della luce, anch’essa variabile. Secondo questa nuova complessa visione, quando l’Universo è in espansione il tempo si converte in spazio e la massa in lunghezza. Quando l’Universo si contrae avviene il contrario.

“Nella mia visione dell’Universo la velocità della luce è un fattore di conversione tra il tempo e lo spazio, in quanto è semplicemente una delle proprietà della geometria dello spazio-tempo”, spiega Shu, il quale continua: “Poiché l’Universo è in espansione si può ipotizzare che in fattore di conversione vari in rapporto a tale espansione e dunque la velocità della luce varia con il tempo cosmico”.

Questa nuova concezione del cosmo in cui viviamo, tra l’altro, dà modo di spiegare la sua espansione senza ricorrere all'”energia oscura” che, secondo i canoni attuali, compone il 73% dell’Universo (il 23% è materia oscura e solo il 4% è materia ordinaria, quella di cui sono composte le stelle, i pianeti e tutto l’Universo visibile). Dell’energia oscura non si sa nulla e rimane il più grande mistero per gli scienziati.

Alcune critiche, tuttavia, sono già state mosse alla nuova teoria. Le più vigorose vengono da Michael Drinkwater, astronomo alla Univesity of Queelsland, il quale sottolinea come vi siano numerose prove che la velocità della luce è costante e non cambia con il tempo come sostiene Shu. La quantità di idrogeno, elio e altri elementi presenti nell’Universo, inoltre, sono coerenti con la nascita dell’Universo attraverso il Big Bang. Un’altra problematica riguarda la “radiazione cosmica di fondo” che, nel modello del Big Bang, corrisponde alla radiazione residua delle fasi iniziali della creazione dell’Universo e ne è considerata una conferma chiave. Shu è consapevole di queste controversie, ma secondo l’astrofisico è solo una questione di tempo e anch’esse troveranno una spiegazione nell’Universo infinito.

Fonte: http://www.repubblica.it/scienze/2010/08/03/news/nessun_big_bang_nessuna_fine_una_nuova_teoria_per_l_universo-6015046/

Annunci

7 risposte a “Astrofisico cinese: “il Big Bang? Tutta una balla”

  1. francesco agosto 4, 2010 alle 10:55 am

    concordo moltissimo con lo scienziato taiwanese. infatti il tempo non esiste, è soltanto un fattore della percezione umana, mentre la percezione del mondo materiale è sempre e soltanto parte della medesima percezione. vi siete mai chiesti come mai non riusciamo materialmente percepire il giorno di ieri o quello di domani!? la risposta è semplice, tutto il mondo materiale è soltanto un’illusione. ha ragione wun-yi shu: non esiste l’inizio o la fine perché il tempo non esiste. gli antichi mistici lo chiamavanio “l’eterno presente”.

  2. MilloRN agosto 4, 2010 alle 1:07 pm

    I cinesi sono una balla!

  3. Arthur McPaul agosto 4, 2010 alle 9:25 pm

    E’ ovvio che ci siano delle incongruenze nel modello classico del big bang. Il più grosso è rappresentato dalla comprensione di quei secondi prima dell’inizio. Chi ha creato lo stesso big bang e chi ha creato a sua volta il creatore del big bang!?
    Finché l’uomo non cambierà il modo di analizzare il rapporto tra infinitesimamente piccolo e infinitesimamente grande, ogni teoria sulla creazione non risolvera il dilemma, a mio avviso!

  4. Giovanni agosto 5, 2010 alle 10:09 pm

    Prima di tutto il BigBang è una TEORIA.
    E se ci dimentichiamo questo già stiamo sbagliando.
    Ovvero è una nostra interpretazione di ciò che potrebbe essere.
    Punto. Nulla di più.

    Personalmente ho sempre pensato che la teoria del BigBang sia tutto sommato coerente con quasi tutto ciò che possiamo osservare, a parte la famosa questione della materia oscura e dunque della massa dell’universo e dunque della velocità di espansione etc etc.

    Ma contemporaneamente ho sempre pensato che magari il BigBang non è altro che una esplosione in una data regione dell’universo che ha poi dato vita a questa parte di universo.

    Come sempre forse siamo un tantinello presuntuosi nel pensare che ciò che vediamo e osserviamo sia tutto ciò che c’è e mai ci fermiamo a riflettere che forse siamo un puntino nel nulla e che forse anche l’universo che osserviamo e su cui teorizziamo è solo una regione di questo sconfinato mistero.

  5. giovanni7 agosto 23, 2010 alle 3:34 pm

    il satellite Chandra ha visto che la materia oscura che rappresenta il 73% dell’Universo è il motore che lo fà espandere per sempre.Le stelle e le galassie nascono e muoiono in continuazione e non c’è stato Big Bang.

  6. fulvio agosto 23, 2011 alle 9:16 pm

    caro francesco mi hai confuso ma sei sicuro di quello che schivi .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: