CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

L’ affidavit di Walter G. Haut, una lezione per alcuni ufologi nostrani

Articolo di Franco Pavone – Componente CUT

Quello che voglio mettere in risalto è un documento a mio giudizio eccezionale, e cioè la dichiarazione giurata (affidavit) da aprire solo alla propria morte, sottoscritta in presenza di un notaio, dal tenente della Aeronautica Militare americana Walter G. Haut, famoso per aver diffuso alla stampa sull’ordine del colonnello William H. Blanchard, la famosa dichiarazione di Roswell nel luglio del 1947, che attestava il recupero di un oggetto volante sconosciuto nei dintorni della cittadina del New Mexico, anche se gli alti vertici del 509° Gruppo Bombardieri Nucleari della Roswell Air Base, parlarono espressamente di “flyng saucer” (piatto volante), salvo poi ritrattare tutto per occultare i fatti per come si erano svolti realmente. Jesse Marcel docet. A qualche ufologo “serio” italiano la cosa farà probabilmente storcere il naso o farà venire un travaso di bile, ma tant’è. Dopo la lettura dell’affidavit farò un commento finale.

Pagina 1
Pagina 2
Pagina 3

Come si vede le dichiarazioni del tenente Walter G. Haut sono chiare, limpide e senza ambiguità, specialmente al punto 19, dove afferma che: sono convinto che quello che io personalmente osservai era un tipo di aereo e il suo equipaggio provenienti da un altro spazio. A quelli che chiedono prove concrete, questa a mio parere è una lezione, perché se qualche “ufologo-serio-scettico” di stampo italiota crede che per avere queste prove bisogna trovare un disco volante nel proprio giardino di casa o avere un alieno sotto il letto, sta prendendo una grossa cantonata, perché questo avverrà solo se ci sarà un giorno un contatto di massa. L’ufologia mi ha insegnato in quarant’anni di studi, che l’unica prova concreta che abbiamo è quella testimoniale di gente con un certo background culturale o una carriera militare seria, vedi anche un certo Philiph J. Corso, che appunto perché ha vissuto la propria vita in certi ambiti militari e di intelligence, può affermare certe cose e, come del resto Walter Haut, può parlare perché dopo la propria morte non ha più vincoli di giuramento, se non nell’aldilà. Far capire questo a gente che si professa vessillifera di una ufologia “seria” e con prove (ma quali?), di cui non so se ridere o piangere, è alquanto arduo. Gente che non sa leggere nelle pieghe di queste dichiarazioni, perché non sa vedere questi fatti da un punto di vista prettamente umano, ma solo dal proprio punto di vista occluso e scientista, perché crede di sapere tutto ed invece non sa un bel niente, e il sottoscritto parla con cognizione di causa, perché in ambito militare c’è stato, senza però per questo credere di sapere tutto e il contrario di tutto, è questione anche di umiltà. Questa gente che non è mai stata in ambienti militari, certe cose non potrà mai capirle, perché ha un comportamento interiore ed esteriore ambiguo e teso solo al proprio tornaconto, e quindi non consono a questo tipo di ricerca, dove bisogna avere non solo la tanto conclamata serietà, cosa di cui nessuno al mondo può darci lezioni, ma anche coraggio delle proprie idee e fiducia in gente che ha visto o sentito in camera caritatis. Ma per quelli che “credono” di sapere tutto, è opera vana e inutile. Ecco perché credo che l’affidavit di Walter G. Haut e il fatti di Roswell con oltre cinquecento testimonianze convergenti, di cui non sanno un bel niente, siano una salutare lezione per questa gente ammalata solo di manie di grandezza, di speranza di un guadagno economico e della propria esagerata e stantia prosopopea.

Annunci

35 risposte a “L’ affidavit di Walter G. Haut, una lezione per alcuni ufologi nostrani

  1. pcna novembre 22, 2010 alle 4:08 pm

    Salve, volevo lasciare un saluto a chi lavora a questo blog.
    credo che sia il migliore in lingua Italiana. non sono un’ esperta, ma l’ ufologia mi intriga e qui ho la sensazione di leggere verità postate con cognizione di causa.
    grazie mille

  2. Fabio novembre 22, 2010 alle 10:27 pm

    Articolo stupendo come pochi altri!! vorrei notizie così tutti i giorni!!

    Ho una domanda..

    Ma questo Signore quando è morto? e questo Affidavit è stato recentemente aperto o cosa ? per favore rispondetemi
    vi ringrazio!
    Fabio.

  3. Franco Pavone novembre 23, 2010 alle 11:06 am

    Ringrazio dei complimenti a nome del Centro Ufologico Taranto la Signora PCNA . Noi cerchiamo solo la verità , qualunque essa sia e non di dimostrare che siamo i più bravi o i più veloci a pubblicare le notizie . Continuiamo a studiare e ricercare solo ed esclusivamente co questo scopo , a differenza di altri che hanno anche scopi di lucro . Noi ci rimettiamo anche di tasca nostra , ma ne vale la pena , perchè la ricerca della verità rende un uomo libero di pensare con la propria mente e senza condizionamenti di sorta , ed ecco perchè anni fa abbiamo deciso di renderci indipendenti . Se una notizia , un’idea , una dichiarazione o un pensiero , ci sembra valido , lo pubblichiamo senza esitazioni , perchè lo consideriamo valido e consono al nostro tipo di ricerca . Non possiamo essere simpatici a tutti , perchè ovviamente quando si esprimono le proprie idee personali si dà fastidio a qualcuno , specialmente quando si cerca la verità delle cose , ma a noi non interessa perchè il coraggio non ci fa difetto e continueremo su questa strada . Forse gli elogi che riceviamo sono frutto di questa linea editoriale . Ringrazio anche il Signor Fabio per gli elogi all’articolo , frutto anche della voglia di sapere . Alle sue domande rispondo che il Tenente Walter G. Haut è morto il 15 Dicembre 2005 non prima di aver lasciato in eredità al mondo la sua coraggiosa verità , per far sapere che non siamo soli nell’Universo , come confermato anche recentemente dal figlio del Tenente Jesse Marcel che ha raccolto i rottami dell’UFO di Roswell , il medico militare Jesse Marcel Jr. nel libro : The Roswell legacy , persona che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente a Strasburgo al Congresso di Astronomia , Astronautica e Ufologia e che mi ha anche autografato di persona . Qualcuno ha detto che l’affidavit di Walter Haut è stato redatto con condizioni psichiche non ottimali , ma forse quelli che l’hanno detto hanno bisogno loro di essere visitati da qualche medico . O forse ( ! ) sono i soliti sistemi dei debunkers . Evidentemente questa testimonianza ha dato fastidio a ” qualcuno ” , come sempre e allora cominciano a dare del pazzo a chi ha esternato . Tutto normale . La saluto , Franco Pavone , componente CENTRO UFOLOGICO TARANTO .

  4. Franco Pavone novembre 23, 2010 alle 11:23 am

    Post scriptum , ovviamente l’autografo di Jesse Marcel Jr. è stato scritto sul suo libro e non sulla mia persona , colpa della fretta nello scrivere , mi scuso con i lettori . Franco Pavone CUT .

  5. Gianni novembre 23, 2010 alle 11:30 am

    Come mai è disponibile solo una trascrizione e non i documenti originali? Chi ci garantisce che le cose scritte siano realmente quelle presenti nel documento originale?

  6. Franco Pavone novembre 23, 2010 alle 1:58 pm

    Al Signor Gianni , la garanzia è data dalla serietà , dalla attendibilità , dal coraggio e dalla carriera militare del Tenente Walter G. Haut . Il resto sono solo chiacchiere degli scettici , dei debunkers e degli ufologi ” seri ” . Franco Pavone componente CENTRO UFOLOGICO TARANTO .

  7. UFOTruth novembre 23, 2010 alle 4:13 pm

    Al signor Pavone, Lei cita gli ufologi seri, ma lo mette tra virgolette, come mai? Sono italiani? Per il resto articolo illuminante, anche se sarebbe stato ideale inserire l’affidavit originale e su questo sono d’accordo con l’utente Gianni:)

  8. Gianni novembre 23, 2010 alle 7:15 pm

    Sig. Pavone, non avevo nessun intento polemico con la mia domanda, era solo una ovvia considerazione. Non dubito della serietà del ten. Haut, ma non si capische CHI ha letto il documento originale e ne ha fatta una traduzione, voi? Se è così allora potrebbe anche starmi bene considerato che credo nella vostra serietà. Ma se così non fosse lasciatemi dubitare.

  9. Franco Pavone novembre 23, 2010 alle 8:38 pm

    All’utente UFOTruth , gli ufologi ” seri ” che cito sono in effetti italiani , perchè a sentire loro gli ufologi ” seri ” si trovano solo in Italia . Evidentemente abbiamo l’esclusiva della serietà , non ho mai capito perchè . Forse la razza italiana è di provenienza extraterrestre . Sul fatto dell’affidavit originale , gli unici che l’hanno visto sono gli ufologi americani Donald R. Schmitt e Thomas J. Carey , e quindi è un pò difficile vederlo . Bisogna fidarsi della loro parola , e sarebbe ora che cominciamo anche a fidarci di qualcuno , nonostante non abbiano la ” serietà ” dei grandi ufologi italiani . Bisogna accontentarsi anche dei meno seri . Ma onestamente preferisco questi all’ ambiguità di certi tuttologi dell’ufologia italiana , e le assicuro che ce ne sono parecchi , lo abbiamo provato sulla nostra pelle . Ripeto comunque che la serietà di Walter G. Haut è fuori discussione e i debunkers di casa nostra si mettano l’anima in pace . Franco Pavone , componente CENTRO UFOLOGICO TARANTO

  10. Goldrake novembre 23, 2010 alle 10:25 pm

    @ Franco Pavone

    Noto che il mio ultimo messaggio è stato censurato senza alcuna ragione.
    Se questo è il vostro metodo devo proprio dire che è veramente deprimente.

    Voglio anche sottolineare l’assurdità (e avrei scommesso che sarebbe stata questa la vostra risposta) della sua frase riguardo la giustissima richiesta di vedere il testo originale dell’affidavit: “gli unici che l’hanno visto sono gli ufologi americani Donald R. Schmitt e Thomas J. Carey , e quindi è un pò difficile vederlo . Bisogna fidarsi della loro parola”

    Come volevasi dimostrare state andando dietro soltanto ad una serie di bufale colossali, complimenti per il vostro “metodo” altamente serio….
    Immagino che visto il vostro coraggio dialettico censurerete pure questo messaggio…. Comunque se così fosse, sappiate che si tratterebbe di una vostra deprimente sconfitta.
    Ciò infatti dimostrerebbe che non siete neanche in gardo di dialogare con chi la pensa diversamente da voi. Complimenti davvero.

  11. Franco Pavone novembre 24, 2010 alle 8:24 am

    Al Signor Gianni , neanche il mio era un intento polemico , ho voluto solo puntualizzare alcune cose . Sono stato in ambito militare e so leggere certe dichiarazioni tra le righe . Gli ufologi americani che ho citato nella risposta a UFOTruth , Schmitt e Carey , sono fra quelli che meglio hanno indagato sul caso Roswell e quindi sono degni di fede come lei si fida di noi e la ringraziamo per questo . La traduzione è opera loro , perchè hanno parlato personalmente con Walter Haut . La sua fiducia in noi verrà sempre ripagata con la massima serietà e obiettività da parte nostra , anche perchè non saremmo capaci di mentire o inventarci qualcosa . Non siamo comunque nè creduloni ma neanche chiusi di mente . I fatti bisogna riportarli con coraggio e sta poi alla gente farsi un’opinione . Ripeto , bisogna cominciare a fidarsi di qualcuno , sennò non andremo mai da nessuna parte . La saluto cordialmente e continui a seguirci , non la deluderemo , anche perchè prossimamente parleremo sul nostro blog di altri casi scottanti , con il nostro solito coraggio di ricercatori indipendenti . Franco Pavone , componente CENTRO UFOLOGICO TARANTO .

  12. gianni novembre 24, 2010 alle 1:24 pm

    nei files si legge:
    “…era un materiale che non avevo mai visto prima in vita mia. Pezzi che sembravano fogli di metallo, carta sottile ma tuttavia molto forte e pezzi con insoliti segni lungo la loro lunghezza…”

    Quelle lamine sottili ed iper-resistenti e gli insoliti segni/simboli incomprensibili (per noi terrestri) compaiono nelle descrizioni di non pochi testimoni, civili e militari.
    La convergenza quali-quantitativa di quelle testimonianze/descrizioni è a dir poco imbarazzante.
    Così come imbarazzante è la posizione di coloro (ufologi e non) che continuano a sostenere la tesi dell’origine “terrestre” di tali reperti di Roswell.
    Per non parlare poi dei soggetti/esseri alieni recuperati.

    Sono giunto ad un punto in cui non guardo più alla forma, ma mi interessa esclusivamente la sostanza: le parole dei tantissimi testimoni così come le loro convergenze descrittive dovrebbero ormai aver svegliato tutti.

    La forma si adatterà alla sostanza in futuro, ma al momento lasciamo venir fuori la splendida naturalezza della sostanza.

  13. Fabio novembre 24, 2010 alle 4:11 pm

    Ringrazio della risposta ma, mi sfugge un punto.. perchè questo Tenente è morto nel 2005 e l’affidavit viene mostrato adesso?

    Dopo volevo sapere un altra cosa per favore, in questa storia si parla dei rottami dell’Ufo precipitato ,ok fin qua ci siamo..ma perchè nel Libro di Corso si parla appunto della tecnologia ricavata dallo scafo alieno di Roswell? dunque mi viene da pensare che gli Ufo erano 2..uno si è distrutto e l’altro No..?

  14. D. novembre 24, 2010 alle 6:09 pm

    Anche se non faccio parte del Cut penso di poter rispondere io.
    Quando l’oggetto si schiantò non si disintegrò completamente. Certo, ci furono frammenti che volarono via a causa dell’impatto, ma la struttura del disco non dovette risultare eccessivamente compromessa.
    Leggiamo infatti in questo importantissimo documento (declassificato e autentico) che trovi qui http://alieniemisteri.altervista.org/documento_roswell.htm sotto il titolo “L’astronave di Roswell sui documenti FBI sugli UFO”, che J.Edgar Hoover chiese esplicitamente il pieno accesso ai dischi recuperati a Roswell!
    Nella stessa pagina trovi altri documenti sulla questione altrettanto interessanti.

  15. centroufologicotaranto novembre 24, 2010 alle 9:05 pm

    @Goldrake:

    Il tuo precedente messaggio è stato eliminato in quanto avevano già risposto alla domanda che avevi posto. Nessuna cospirazione ai tuoi danni.

    ‘Tate bboni. (Cit)

    Antonello Vozza,
    Componente CUT.

  16. gianni novembre 24, 2010 alle 11:22 pm

    maròòòò
    goldrake stà pure quà
    noooooooo
    mò me ne vado! teng già mal’è cap!!

  17. Fabio novembre 25, 2010 alle 12:03 am

    Grazie infinite D. adesso mi leggo tutto!

    però manca la risposta alla mia prima domanda.. ):

  18. Franco Pavone novembre 25, 2010 alle 8:14 am

    A Fabio , l’affidavit non è stato mostrato adesso , in America è stato rivelato già nel 2005 , in Italia come al solito siamo sempre in ritardo . Ai soliti bastian contrari senza identità , non rispondo nemmeno , si cuociono da soli nel loro brodo . Il miglior disprezzo è la noncuranza . Un vecchio proverbio cinese dice : siediti in riva al fiume , vedrai passare i cadaveri dei tuoi nemici . Franco Pavone , componente CENTRO UFOLOGICO TARANTO .

  19. Goldrake novembre 25, 2010 alle 4:21 pm

    @ Franco Pavone

    Mettila come vuoi, ma io per ora ho visto soltanto una strage di ufologi illusi passare sul fiume in tanti anni.
    E se tu pensi che questo documento abbia una qualche veridicità mi sa tanto che rimmarrai deluso pure tu….

    Scommettiamo?

  20. D. novembre 26, 2010 alle 12:02 am

    Goldrake non parliamo di un solo documento.
    Vai al link che ho postato poco sopra.
    Il documento che io cito è autentico al 100%, fa fede il link diretto al sito del foia.

    Mi rendo conto che per gli scettici sia spiacevole scoprire che uno dei casi più “chiaccherati” dell’ufologia non è una bufala :-), ma non esageriamo.

  21. Goldrake novembre 27, 2010 alle 12:49 am

    @ D.

    Temo che come accade speso a voi ufologi, vi manchi un concetto fondamentale, ossia quello di cercare conferme da fonti indipendenti.

    Ad esempio, fra i ricercatori “seri” sul caso Roswell, è noto che nei primi telex originali che parlano del ritrovamento dei rottami, non si parla affatto di metalli o leghe sperciali, ma semplicemente di legno e carta stagnola…
    Questo avvalorerebbe ipotesi molto più “terrestri” di quelle fanatascientifiche propagandate anche dal tenete Haut, il quale, guarda caso, è anche il fondatore del museo a tema ufologico della cittadina di Roswell, per la quale tale museo rappresenta una importantissima attrazione turistica a puro scopo di lucro…
    Non vi pare un po’ strano che uno dei principali testimoni di un ritrovamento di tale portata (se davvero si trattasse di una nave aliena) apra un negozio di souvenir a tema?

    Mi chiedo se abbiate davvero una seppur minima capacità critica oppure se credete alle bufale soltanto perchè saziano il vostro bisogno di mistero a tutti i costi.

  22. Dr.Kathrine Martinez-Martignoni novembre 27, 2010 alle 5:06 am

    Malgrado il solito Goldrake (caso ormai senza speranze “di scetticismo ottuso,clinico ed inricuperabile”)…questo affidavit in punto di morte di Walter G. Haut e`un documento ECCEZIONALE,SINCERO E ASSOLUTAMENTE VERITIERO .
    Esso dimostra,a mio parere al 99.9(periodo)%, CHE IL CRASH (O I CRASHES) EXTRATERRESTRE/I DI ROSWELL ERA/NO REALE/I E CHE GLI AMERICANI CI HANNO TENUTO NASCOSTE (IN MODO ASSOLUTAMENTE ANTI-DEMOCRATICO,MESCHINO ED ILLEGALE)QUESTE VERITA“SUGLI ALIENI ,SUGLI UFOs E SUGLI EXTRATERRESTRI DA ALMENO 63 ANNI ORAMAI (SE NON DA PRIMA…)!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Please…APRITE GLI OCCHI TUTTI QUANTI E VEDRETE CHE LE COSE STANNO PROPRIO COSI`!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Cordiali saluti e buonanottte a tutti quanti.
    Dr. Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

  23. D. novembre 27, 2010 alle 4:36 pm

    @Goldrake.
    Fonti indipendenti?
    Non ti sei neanche preso la briga di vedere il documento in questione, vero?
    Se vai al link che ho postato scoprirai che la fonte originale è il sito del foia, non un sito di pseudoufologi, ma quello del Foia, che fino a prova contraria non è centrato sul fenomeno Ufo. Non ho niente contro gli scettici, ma mi irritano coloro che giudicano prima di aver visionato tutte le prove a disposizione.
    E’ importante precisare che anche qualora la testimonianza di Hault o le rivelazioni di Corso (in parte errate, infatti personalmente non tengo conto di Corso), si dovessero rivelarsi inesatte, questo documento http://alieniemisteri.altervista.org/documento_roswell.htm
    è reale, è autentico e tale resta.
    Tra parentesi sarebbe interessante se il Cut lo pubblicasse in un prossimo articolo, data la sua importanza.

    @Dottoressa, la smetta per cortesia con il caps lock e i punti esclamativi.
    Gridare non serve a niente.

  24. Fabio novembre 27, 2010 alle 8:33 pm

    tanto non capisce, gli e lo hanno detto ,spiegato 200 volte ma non gli entra in testa

  25. Dr.Kathrine Martinez-Martignoni novembre 28, 2010 alle 2:40 am

    @Goldrake
    Farei solamente e cortesemente notare a Goldrake che “alla lettura dell`affidavit” del tenente Haut (per altro,solo uno tra i 500 testimoni diretti ed indiretti del crash extraterrestre di Roswell del giugno 1947)…LO STESSO HAUT ERA GIA`MORTO,DECEDUTO,”PASSATO A MIGLIOR VITA”,ecc…
    QUINDI…A COSA POTREBBE MAI “SERVIRE IL LUCRO e l`EVENTUALE NOTORIETA`” AD UN CADAVERE?
    Lo stesso Haut aveva espressamente ordinato di aprire,di leggere e di eventualmente divulgare il suo affidavit (o “testamento post-mortem”) sul ufo alieno di Roswell SOLAMENTE DOPO CHE EGLI FOSSE GIA`MORTO (E MAI PRIMA!!!)…..
    Vedi Goldrake…che “cazzate” che scrivi per voler sempre aver ragione a tutti i costi e conto ogni evidenza e buon senso.
    Da scettico potresti al massimo(se ti fosse possibile) cercare di rispondere a questa facilissima domandina:
    -COME E` MAI POSSIBILE CHE 500 e piu` TESTIMONI DIRETTI ED INDIRETTI (sociologicamente parlando:rappresentanti tutti i tipi possibili ed immaginabili di persone (dai generali ai becchini militari)) DICHIARINO TUTTI E QUANTi (SPESSO SOTTO GIURAMENTO E SPESSO PURE SENZA CONOSCERSI TRA DI LORO!!!) CHE A ROSWELL NEL GIUGNO DEL 1947 CADDE E SI SCHIANTO AL SUOLO UN UFO ALIENO E IL SUO EQUIPAGGIO ALIENO SE QUESTA NON FOSSE VERAMENTE LA SEMPLICE E PURA VERITA`?
    COME SI PUO` CREDERE MAI ALLA “PATACCA DEL PALLONE MOGUL”(STORIA INVENTATA DAI MILITARI AMERICANI COME COVER-UP SOLAMENTE NEGLI ANNI `90) E NON CREDERE INVECE a 500 PERSONE DISTINTE,AUTOREVOLI e DIFFERENTI (TANTISSIME DI LORO PRESENTI A ROSWELL COME MILITARI DI VARIO GRADO E COME TESTIMONI DIRETTI DELL`ACCADUTO) CHE TUTTE AFFERMANO CONVINCENTEMENTE CHE NEL 1947 A ROSWELL “SI E` TRATTATO VERAMENTE DI UNO SCHIANTO DI UN “VEICOLO SPAZIALE ALIENO PILOTATO DA ALIENI”(PURE LORO RITROVATI E NASCOSTI DAI MILITARI AMERICANI)”?
    QUANTI TESTIMONI DIRETTI E/O INDIRETTI HA ANCORA BISOGNO GOLDRAKE PER POTER CREDERE A QUANTO AVVENUTO A ROSWELL NEL GIUGNO DEL 1947?
    1000,2000, un milione….?

    Buonanotte.
    Dr. Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

  26. Markjo novembre 28, 2010 alle 4:20 am

    Ciao a tutti premetto che ormai seguo questo blog da parecchio tempo, e anche se a dire la verità la mia stima per goldrake e pari a zero , devo difenderlo non come ideali ma come persona ,perchè lo vedo continuamente attacato a causa della sua cocciutaggine verso l’ impossibile ( almeno da come ho letto fra le righe dei tuoi discosi goldrake ) esistenza di altri esseri intelligenti nell intera galassia e inutile alzare i toni visto che come ha detto Franco Pavone “siediti in riva al fiume , vedrai passare i cadaveri dei tuoi nemici” dico a tutti di smorzare leggermente i toni , basta solo aspettare il tempo darà ragione a lui o a noi.

  27. Goldrake novembre 28, 2010 alle 11:03 am

    @ Fabio
    Fabio, facci ridere, dimmi cosa dovrei capire (che invece tu hai capito grazie alle “inconfutabili” prove delle quali tu e gli altri adepti avete)… con parole tue… dai sono tutt’occhi. Voglio proprio vedere!

    @ Dr. Katherine
    Ciò che affermi è totalmente FALSO…. dove sono i documenti ufficilai con le testimonianze giurate dei 500 testimoni? Tirale fuori o smettila di sparare cazzate!
    Come sempre poi dimostri non arrivare a comprendere cose banali…. io non ho detto che Haut avesse uno scopo di lucro nella lettura post mortem dell’affidavit, ma lo aveva (ovviamente) in tutto il circo messo in piedi quando ancora era ben vivo e vegeto.
    Rifletti prima di scrivere per fai così riesci a fare brutta figura perfino con chi è un credente negli UFO alieni come te…. la qual cosa se vuoi è addirittura più ridicola che tu la faccia con me.

    @ Markjo
    Ti invito a rileggere i miei post e scoprirai che contrariamente a quanto pensi io non sono affatto contro l’idea che nell’universo esistano altre forme di vita, al contrario sono convintissimo che ne esistano miliardi di casi.
    Ciò che invece reputo “quasi” impossibile è che gli avvistamenti UFO siano riconducibili a visite di alieni qui da noi sulla Terra per una infinità di motivazioni che adesso non posso mettermi qui ad elencare nuovamente.
    Motivazioni serie e scientifiche alle quali gli ufologi da strapazzo oppongono soltanto una serie di fantasiose scuse totalmente campate in aria.
    La cosa è ben diversa e se sei intellettualmente onesto, alla luce di quanto ti ho appena ribadito, probabilmente la tua stima nei miei confronti forse potrebbe essere almeno leggermente superiore allo zero.
    Ma va benissimo anche lo zero non preoccuparti perchè se tu fossi invece fra quelli ciecamente ed ottusamente convinti che gli alieni sono fra noi, cospirazionismo e bla bla bla, allora è logico e giusto che la tua stima nei miei confronti sia zero, anzi, lo pretenderei io. 😉

  28. Markjo novembre 28, 2010 alle 5:10 pm

    ok Goldrake premetto che non ho niente contro di te ne contro la tua idea, ma se tu stesso hai detto che secondo te “esistano miliardi di casi” di forme di vita sparse per l’ universo non riesco a concepire come, secondo te , nessuna o quasi di queste forme di vita siano abbastanza avanzate tecnologicamente per poter viaggiare tra diversi pianeti, se ce riuscito l essere umano che e tanto rozzo e senza un minimo di rispetto per il pianeta dove vive, perche non dovrebbe farlo una di questi ” miliardi di casi” ?

  29. Fabio novembre 28, 2010 alle 5:28 pm

    @ Goldrake

    Guarda che non stavo parlando con te, il mio post era di risposta a D. che invitava la dottoressa a non “urlare” con il suo maiuscolo fastidioso.

    rileggi bene

  30. Goldrake novembre 28, 2010 alle 7:38 pm

    @ Fabio
    Ah, allora ti chiedo scusa, ma sai, qui su questo forum di solito accusano me di non capire… ti rendi conto di quanto sia esilarante tale accusa? 😉

    Riguardo l’invito alla Dott.ssa Katherine forse capirebbe meglio se glielo dicessimo creando un cerchio nel grano sotto casa sua. 😉

    @ Markjo
    La risposta del perchè io reputi “quasi” se non del tutto impossibile che navicelle abitate da alieni scorrazzino nei nostri cieli sarebbe evidente anche a te se solo provassi a studiare un po’ di astronomia e di fisica…. basterebbero anche le basi e vedresti come stanno le cose.
    Inoltre un altro degli innumerevoli motivi è il fatto che a fronte di tante storie di UFO ancora non esiste NEMMENO UNA PROVA concreta che essi siano realmente ed inconfutabilmente di origine aliena…. in pratica credere agli UFO=ALIENI equivale ormai ad avere una religione new age (fasulla) come tante altre.

  31. gianni novembre 28, 2010 alle 7:47 pm

    avete notato quanto tempo si perde per rispondere a Goldrakkio?
    E’ tempo perso..tanto resta fermo sulle sue posizioni e chiunque non le condivide non ha neuroni in testa!
    propongo di ignorarlo!

  32. Goldrake novembre 28, 2010 alle 9:10 pm

    @ gianni

    Eh eh… quando ci si accorge di non avere argomentazioni serie si fugge vero giannino?

  33. gianni novembre 29, 2010 alle 2:16 pm

    @ goldrakkio
    hai ragione amico mio, hai proprio ragione!!

  34. Dr.Kathrine Martinez-Martignoni dicembre 1, 2010 alle 6:28 pm

    @ Goldrake (e dopo chiudo).
    Carissimo Goldrake, io nel mio precedente commento NON HO AFFATTO SCRITTO CHE ESISTONO 500 AFFIDAVIT POST-MORTEM CHE AFFERMANO SOTTO GIURAMENTO L`ESISTENZA REALE DEGLI UFOs E DEGLI ALIENI!!!
    No, io ho scritto semplicemente (…vai a rileggerti bene il mio commento in proposito e vedrai che e` cosi`) che solamente nel UFO CRASH DI ROSWELL DEI PRIMI DI GIUGNO DEL 1947 , ESISTONO ALMENO 500 TESTIMONI DIRETTI ED INDIRETTI CHE TUTTI HANNO TESTIMONIATO (IN UNA FORMA(VEDASI AFFIDAVIT POST-MORTEM) O NELL`ALTRA CHE L`UFO CRASH DI ROSWELL FU REALE, CHE L`OGGETTO SCHIANTATOSI FU UNO ( O PIU`) UFO/s ALIENO/s (NON DI ORIGINE TERRESTRE ED UMANA!!!) DALLE CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE “STRANISSIME E MOLTO AVANZATE PER NOI TERRESTRI” E CHE VI FURONO RITROVATI (CANDELINA SULLA TORTA!!!) PURE ALCUNI ESSERI EXTRATERRESTRI (CHIAMATI POI EBE (ENTITA` BIOLOGICHE EXTRATERRESTRI) DAI MILITARI AMERICANI) CHE CONFERMARONO DEFINTIVAMENTE L`ORIGINE ALIENA DELL`UFO CRASH DI ROSWELL DEL 1947.

    La lista completa di tutti questi testimoni diretti ed indiretti dell`UFO CRASH DI ROSWELL, mio carissimo GOLDRAKE, la puoi (volendo) pure trovare in internet (io l`ho trovato diversi siti in lingua inglese sopratutto che danno la lista aggiornata di questi 500 testimoni diretti e/o indiretti dell`UFO CRASH DI ROSWELL. Inoltre diversi libri sull`UFO CRASH DI ROSWELL DEL 1947 (sempre in lingua inglese) danno la medesima lista completa di testimoni (con nomi,cognomi,date di nascita,eventuali gradi miltari,sesso,ecc… di questi 500 e piu` testimoni diretti ed indiretti dell`UFO CRASH DI ROSWELL.
    Forse(dico forse poiche` non ne sono sicurissima) persino WIKIPEDIA (sotto, la voce “CRAH ( O INCIDENTE) DI ROSWELL) ti puo`fornire tale lista di circa 500 testimoni diretti ed indiretti dell`UFO CRASH DI ROSWELL DEL 1947.

    CERCA QUESTE INFORMAZIONI E LE TROVERAI PURE TU (COME GIA`LE HO TROVATE IO)…CARISSIMO IL MIO GOLDRAKE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Per quanto poi attiene agli affidavits post-mortem (tipo quello del tenente e testimone diretto del CRASH DI ROSWELL WALTER HAUT) essi saranno circa una trentina (massimo una cinquantina). Sicuramente in internet ,se veramente lo vorrai fare,potrai trovare pure la lista di tutti gli AFFIDAVITS POST-MORTEM REGISTRATI PRESSO UN NOTAIO UFFICIALE CHE ,FINORA, SONO STATI FATTI E CHE ATTESTANO,SENZA OMBRA DI UN DUBBIO;QUALE FOSSE LA VERA NATURA EXTRATERRESTRE DEL CRASH DI ROSWELL DEI PRIMI DI GIUGNO 1947 (DATO CHE I MORTI NON HANNO PIU`RAGIONI PECUNIARIE O DI ALTRO TIPO PER MENTIRE AI POSTERI SU QUESTIONI COSI` DELICATE COME LA REALE ESISTENZA DEGLI UFOs E DEGLI ALIENI)!!!!!!!!!!!!!!!!

    PURE TU CARO IL MIO GOLDRAKE, NEL TUO TESTEMENTO FINALE POTRAI EVENTUALMENTE RIVELARE ALLA TUA EVENTUALE COMPAGNA ( SENZA PIU`PAURE DI QUELLO CHE POTREBBE EVENTUALMENTE SUCCEDERE )…CHE;MAGARI;IN VITA l`HAI TRADITA DECINE DI VOLTE CON LA SUA MIGLIORE AMICA E CHE ….QUESTO TI ,IN FONDO,DISPIACE MOLTO(IO SONO SICURA CHE LA TUA EVENTUALE COMPAGNA(ANCHE SE FOSSE UNA “SCETTICA DI FERRO COME TE”) NON METTEREBBE MAI E POI MAI IN DUBBIO QUESTE TUE PAROLE FINALI VERAMENTE VERITIERE E CHE CERCANO SOLAMENTE UN SUO EVENTUALE “PERDONO” POSTUMO).

    PENSA,PENSA,PENSA…COME DICE L`ORSETTO WINNY THE POOH.
    Buonanotte a te e a tutti quanti.
    Dr. Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

    Post Scriptum:
    CARISSIMO GOLDRAKE….La tua idea del cerchi di grano sotto casa mia (per farmi cambiare “stile” di scrittura) l`ho trovata veramente divertentissima.
    QUESTO SIGNIFICA CHE,IN FONDO IN FONDO,TU NON SEI UNO DI QUESTI “OMUNCOLI ANONIMI CHE SONO SEMPRE E COMUNQUE SCETTICI PESANTISSIMI,SFIGATISSIMI E (MOLTO)ROMPI -BALLE” CHE,SPESSO,MI TOCCA (AHIME`) DI VEDERE IN TELEVISIONE (TIPO IL CICCAPPINO “SDENTATO” SIGNOR MOROCUTTI(SEMPLICE ELETTROTECNICO CHE SI ATTEGGIA PERO`A SCIENZIATO PLURIDECORATO QUANDO VA IN TELEVISIONE A CERCAR DI DIRIMERE IN 5-6 MINUTI I MISTERI “UFOLOGICI” CHE CADONO SFORTUNATAMENTE SOTTO LA SUA ATTENZIONE DI CICAPPINO DOC ED INTRNSIGENTE E CHE…MAGARI I VERI SCIENZIATI PROFESSIONISTI NON SONO RIUSCITI (BONTA`LORO) A VENIRNE A CAPO IN MANIERA DEFINITIVA DURANTE PERIODI DI TEMPO DI MESI O PERSINO DI ANNI!!!).
    Quindi,DEVO AMMETTERE CHE,PER LO MENO,TU GOLDRAKE POSSIEDI PER LO MENO UN POCHINO DI SENSO DELL`UMORISMO (IL CHE TI FA SENZ`ALTRO ONORE ED IO TE LO RICONOSCO PUBBLICAMENTE!!!).

  35. rick dicembre 4, 2010 alle 8:38 pm

    http://www.earthfiles.com/news.php?ID=1790&category=Environment
    “My father told me about the alarms they had (at Minuteman sites)
    because a missile silo had been breached, that the concrete covers that
    sit on top of the missiles were set off to one side, and the
    radioactive material in the warhead was dead.”

    – Martin Cole, son of Boeing Minuteman engineer Alden Stockwell Cole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: