CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Le stelle sono 3 seguite da 23 zeri

Le stelle sono tante, milioni di milioni: o, per la precisione, 3 seguite da 23 zeri!

La stima e’ di astronomi americani che hanno pubblicato il loro calcolo sulla rivista Nature.

La ricerca di Pieter van Dokkum di Yale e del collega di Harvard Charlie Conroy mette in dubbio l’opinione corrente nel mondo degli astrofisici che la maggior parte delle galassie hanno le stesse proprieta’ della Via Lattea.

Van Dokkum e Conroy hanno triplicato il numero delle stelle dell’universo sulla base dell’osservazione che le stelle ‘nane rosse’ sono molto piu’ numerose di quanto non si pensasse finora. Fino ad oggi, nelle stime sul numero delle stelle, gli scienziati avevano presupposto che le altre galassie avessero lo stesso numero di stelle nane della Via Lattea.

Ma un terzo delle galassie sono ellittiche, non a spirale, hanno argomentato van Dokkum e Conroy.

I due astronomi hanno quindi esaminato otto distanti galassie ellittiche e scoperto che la presenza di nane rosse e’ molto piu’ alta rispetto alle galassie a spirale. Finora si riteneva che ogni galassia avesse da cento miliardi a mille miliardi di stelle. Secondo l’astronomo di Cormell Carl Sagan ci sono nell’universo cento miliardi di galassie, ciascuna con cento miliardi di stelle.

I calcoli di van Dokkum correggono al rialzo la stima di Sagan tenendo in considerazione le galassie ellittiche. Il risultato e’ stato di tre volte tanto: 300.000.000.000.000.000.000.000 stelle. Il nuovo calcolo dei due astronomi e’ stato accolto con prudenza dai colleghi: per Richard Ellis, del California Institute of Technology, e’ ancora presto per dire se van Dokkum e Conroy hanno ragione anche se il loro lavoro sta scuotendo il campo dell’astrofisica ”come un gatto in mezzo ai piccioni”.

Fonte: Link

Annunci

18 risposte a “Le stelle sono 3 seguite da 23 zeri

  1. Fra gennaio 8, 2011 alle 9:49 am

    Che dire.. Le possibilità sono solo due : 1 siamo completamente soli sul nostro pianeta, e quindi siamo una eccezione in tutto questo universo…Oppure 2 ci sta tanta vita che c’è l’imbarazzo della scelta..
    Io sinceramente, non capisco perchè la ricerca della vita non sia presa seriamente dalla Nasa e company..
    D’altra parte però, la storia ci insegna che è sempre stao così..Gli esploratori non è che se ne fregassero molto delle popolazioni indigene..

  2. Goldrake gennaio 8, 2011 alle 12:48 pm

    @ Fra

    Perchè affermi che la Nasa e company stanno trascurando la ricerca di vita extraterrestre?
    Ti faccio notare che quasi tutte le sonde e gli strumenti a terra sono dotati, fra le altre cose, di apparati ed attrezzature didicate esplicitamente proprio alla ricerca di forme di vita.

    Ad esempio:
    – Tutti i rover e le sonde spedite su Marte (ma anche su Giove e Saturno) hanno strumenti a bordo in grado di rilevare eventuale presenza di organismi biologici o almeno di acqua.
    – Tutti (o quasi) i telescopi professionali a terra svolgono costanti monitoraggi di pianeti extrasolari per analizzarne le eventuali atmosfere al fine di individuare possibili pianeti adatti alla vita.
    – I più potenti radiotelescopi del mondo raccolgono segnali radio che poi vengono costantemente vagliati dal team ufficiale di ricercatori del SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence).

    Insomma, l’idea che Nasa & C. stiano boicottando tale ricerca è solo il frutto della fantasia di qualche complottista da strapazzo… credimi.

  3. Fra gennaio 8, 2011 alle 5:41 pm

    Certo volentieri.. Purtroppo devo smentirti..

    -Marte – Le uniche sonde ad aver effettuato test “seri” (è lungo da spiegare per seri cosa intendo, ma fidatevi) sono state le care e vecchie viking.. Tra l’altro hanno dato risultati positivi, poi confutati per via di giuste osservazioni sui dettagli dell’esperimento. Anzichè approfondire la questione, le sonde lanciate successivamente, ovvero i rover, sono state dotate di scarse apparecchiature per la ricerca di vita, ma piuttosto sono state indirizzate per la ricerca di acqua(presente e passata) e per studi metereologici.. Sarebbe stato più opportuno organizzare una missione specifica per la verifica dei test viking, ma non è stato fatto.

    -I telescopi a Terra, aimè, non vedono i pianeti, ma immaginano che essi ci siano,facendo una miriade di interpretazioni sui dati di onde e luce delle stelle che ci arrivano.. Sicuramente viene fatto bene, ma viste le distanze, i tempi, le velocità, l’incertezza, si ricava ben poco.Comunque sono università private..

    – Bene..Il Seti.. E qui ci sarebbe da stendere un velo.. Nel 77 ci fu quell’episodio, quel segnale che fu captato( segnale alieno, interferenza..chissà) e poi nulla.. Quel radio telescopio fu smantellato, la Nasa progettò impianti mastodontici per la ricerca di vita (per ascoltare e per inviare “messaggi” a lunghe distanze), il Seti sembrava dovesse essere finalmente un mezzo appropriato..Ed invece quel progetto rimase tale, e persero tutti i finaziamenti..Oggi il Seti non è più di competenza Nasa, ma bensì privato.. Decisamente insufficiente per gli obbietivi preposti..

    Ad ogni modo, non penso che boicotti, ma ignori che è l’aspetto più importante. Ma vi rendete conto che momento importante sarebbe per l’umanità trovare vita altrove?

  4. Goldrake gennaio 8, 2011 alle 7:21 pm

    @ Fra

    Mi dispiace, ma le tue informazioni sono parziali ed imprecise.
    Non posso mettermi adesso a spiegarti perchè dico ciò, ma se approfondisci l’argomento (evitando i siti di ufologia) capirai da solo che le cose non stanno come dici.

  5. Dedo gennaio 8, 2011 alle 7:22 pm

    /OT
    A proposito del seti, potrebbe far piacere leggere unarticolo su una possibile risposta al segnale trasmesso nel ’74 http://www.cropfiles.it/special/Arecibo_Reply.html.
    A me, visionario e contento, e’ risultata una lettura piacevole.
    OT/

  6. Dedo gennaio 8, 2011 alle 7:28 pm

    Btw, la scienza e’ bella perche’ dopo un po’ che ha posto un limite INVALICABILE, viene smentita da se stessa dopo suoi stessi approfondimenti.
    Curioso.

  7. Goldrake gennaio 8, 2011 alle 8:07 pm

    @ Dedo

    Faccio notare il sito… http://www.CROPFILES.it…..
    Affidabile davvero come fonte… complimenti…

    La scienza differisce dalla fede proprio perchè ciò che rende la scienza una cosa seria è la sua falsificabilità, e guarda caso solo la scienza può evolversi e migliorarsi, mentre la fede (in Dio, negli UFO o altro) è statica e se è errata in partenza lo sarà per definizione per sempre!

  8. gianni gennaio 9, 2011 alle 1:19 pm

    mi dispiace ma le tue informazioni sono parziali e imprecise, adesso non posso mettermi a spiegare ascolta me che sono un esperto di questo e quello e quell’altro ancora ti consiglio di visitare siti seri ..bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
    adesso goldrake fà pure l’astrofisico (dopo l’ottica delle persiane ecc. ecc.)
    spiegami una cosa..ma se questo sito non lo reputi serio (lo ribadisci sempre) tu che ci stai a fare continuamente qui?!?

  9. gianni gennaio 9, 2011 alle 1:28 pm

    dimenticavo la religione, vedo che adesso sei anche teologo!
    Ti è bastato fare il chierichetto da bambino per reputarti tale?
    ps: la scienza non è una “cosa” seria.

  10. Dedo gennaio 9, 2011 alle 2:40 pm

    Mi vedo costretto a risponderti.
    Non ho detto che fosse un sito affidabile, ma una (secondo me) piacevole lettura.
    Per l’autosputtanamento della scienza manco ti rispondo.

  11. Winter gennaio 9, 2011 alle 3:11 pm

    Sinceramente ancora non capisco perchè il Sr. Goldrake faccia continuamente riferimento all’ufologia come se fosse una “fede”, una “religione”. Non ne vedo proprio il motivo.

  12. Dr.Kathrine Martinez-Martignoni gennaio 12, 2011 alle 12:43 pm

    @GOLDRAKE.
    TU,purtroppo per noi,SEI SEMPRE LO STESSO.
    Esempio:
    Consigli aL Signor “Fra” di evitare “come il diavolo” i siti ufologici (per le sue ricerche “scientifiche” sulla vita extraterrestre) ma poi sei tu il primo ad utilzzare un forum ufologico (questo) per “riempirci della tua “spazzatura” e della tua miopia iper-scettica e per partito preso sugli UFOs extraterrestri & sugli alieni”.

    GIOVANOTELLO “Goldrake-Ufo-Robot” …..ma che che coerente che sei …

    Buona giornata a tutti.
    Dr. Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

  13. Goldrake gennaio 13, 2011 alle 6:56 pm

    @ Winter

    L’analogia fra fede/religione e ufologia è del tutto evidente.

    Quali sono i presupposti alla base di una religione?
    1) Una storia inverosimile e non verificabile accompagnata da fenomeni che vanno contro ogni conoscenza scientifica e contro la normale logica.

    2) L’esistenza di alcuni “illuminati” che hanno “capito il messaggio” che invece altri non riescono a capire.

    3) Le manie persecutorie dei devoti

    4) La forte propensione a “credere” sempre e comunque in assenza di alcuna prova.

    e mille altre cose….

    Quali sono invece i presupposti alla base dell’ufologia?

    Semplice… ESATTAMENTE gli stessi esposti ai punti 1,2,3,4 di cui sopra.

    Quindi UFOLOGIA = RELIGIONE.

  14. Dr.Kathrine Martinez-Martignoni gennaio 14, 2011 alle 10:05 am

    PECCATO …CHE PERSINO ASTRONAUTI LUNARI ALLA EDGAR MITCHELL (OSSIA:PERSONE ALLENATISSIME PSICO-FISIOLOGICAMENTE DALLA STESSA NASA E RAZIONALISSIME PER PRINCIPIO)E ALTRI “BIG ” DELLA SCIENZA MONDIALE (VEDI:IL FISICO-TEORICO STEVEN HAWKINGS PER ESEMPIO) CI STANNO RACCONTANDO ESATTAMENTE L`OPPOSTO DI QUELLO CHE CI STA RACCONTANDO QUI “GOLDRAKE”.
    OSSIA:QUESTI SCIENZIATI,ASTRONAUTI,PILOTI E COMPAGNIA BELLA CI STANNO RACCONTANDO CHE DA 60 ANNI ORAMAI NOI TERRESTRI SIAMO VISITATATI DA CREATURE EXTRATERRESTRI (ALIENI) A BORDO DEI LORO UFOs EXTRATERRESTRI (E.QUESTO,CHE PIACCIA Ò CHE NON PIACCIA NO AL GIOVANTELLO “GOLDRAKE” E AI SUOI AMICHETTI DI MERENDE E` …PROPRIO COSI`).
    ORAMAI SOLAMENTE I CIECHI,I SORDI E GLI “IGNORANTONI” CHE SI CREDONO “SCIENZIATI PER PARTITO PRESO” (ALLA “GOLDRAKE”)…POSSONO FINGERE DI NON VEDERE COME STANNO EFFETTIVAMENTE LE COSE SUL FRONTE UFOs & ALIENI.
    Dr. Kathrine M.

  15. Fra gennaio 14, 2011 alle 12:15 pm

    Dunque, confermo quanto scritto sopra, le mie fonti risalgono ai tempi dell’università ad alcune riviste scientifiche presenti in biblioteca, quindi rimando a loro ogni responsabilità!
    Francamente nno ho i mezzi per verificare tutto, ed internet non è affidabile.. Ma direi che neanche tu possa averli… Quindi lasciamo le cose così.
    Sulle ultime affermazioni ci andrei cauto, ti ricordo che quei 4 punti andrebbero bene anche ad altro, che ne so all’elettromagnetismo quantistico per esempio..

  16. Goldrake gennaio 15, 2011 alle 11:41 am

    @ Fra

    Il discorso su quanto facciano o non faccia la Nasa o altri enti circa la ricerca di vita extraterrestre è lungo e qui non possiamo farlo, ma ti assicuro che se ti informi meglio vedrai che vengono fatti enormi sforzi tecnico-finanziari proprio in tale direzione poichè la Nasa per prima sa benissimo che se vuole fondi statali per le proprie attività deve in qualche modo avere l’appoggio della popolazione e questo lo si ottiene molto più facilmente promuovendo proprio attività di ricerca di esobiologia invece che di ricerca di astrofisica pura della quale al popolo non interessa praticamente niente.
    Fidati, businness is businness…. e alla Nasa lo sanno benissimo.

    Riguardo invece i 4 punti che dimostrano l’analogia di massima fra ufologia e religione, è forse vero che sono anche applicabili ad altri campi con la differenza fondamentale però che spesso gli altri campi studiano fenomeni VERI e MISURABILI da tutti, dei quali magari non abbiamo capito ancora il meccanismo, ma i fenomeni ESISTONO, mentre la religione e l’ufologia studiano il NULLA poichè non vi è ancora NIENTE di misurabile e verificabile in entrambi i campi.
    In pratica in ufologia, come nella religione, manca addirittura il “fenomeno” e non solo la “cuasa”….. foto o racconti mirabolanti non possono essere considerati affatto “fenomeni”.

  17. Lorenzo febbraio 1, 2011 alle 6:36 pm

    Per me se ci sono così tante stelle, nel’universo ci sarà sempre un altra vita oltre alla nostra.
    Infatti 300.000.000.000.000.000.000.000 stelle sono un po’ tante, anche se pensavo che ci fossero di più.Comunque non è certo questo numero.Nell’astronomia i numeri sono …circa, probabile.

    Saluti

  18. Lorenzo febbraio 1, 2011 alle 6:57 pm

    Quello che dici tu, Goldrake non mi sta’ tanto in piedi.”religione e l’ufologia studiano il NULLA poichè non vi è ancora NIENTE di misurabile e verificabile in entrambi i campi.
    In pratica in ufologia, come nella religione, manca addirittura il “fenomeno” e non solo la “cuasa”….. foto o racconti mirabolanti non possono essere considerati affatto “fenomeni”.

    Per me la religione e la ufologia non sono completamente uguali; sì…avranno una uguaglianza, tipo per la fine del mondo o per il Big Bang, che per la religione è l’inizio del mondo.
    Pensa quello che vuoi, naturalmente; tutti hanno una opinione diversa.

    Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: