CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

La vita sulla Terra arriva dallo spazio

La scoperta è stata fatta da un’equipe dell’Università dell’Arizona diretta dalla ricercatrice italiana Sandra Pizzarello. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno analizzato un meteorite appartenente alla famiglia delle condriti carbonacee, i più antichi tra questi fossili del Sistema Solare, trovato in Antartide.

Dopo aver ricreato le stesse condizioni della Terra primitiva, con acqua ad alta temperatura e alta pressione, gli scienziati hanno scoperto che nelle polveri rilasciate dal meteorite era contenuta una grande quantità di ammoniaca, elemento precursore delle molecole biologiche come gli aminoacidi e il Dna. Da qui la tesi che ad accendere la vita sulla Terra fu l’ammoniaca contenuta nella pioggia di meteoriti risalente ai 4,4 e i 2,7 miliardi di anni fa.

Fonte: Link

Annunci

Una risposta a “La vita sulla Terra arriva dallo spazio

  1. Aurelio Pattai maggio 6, 2011 alle 9:13 am

    Allora si puo’ concludere in realta’ che la vita e’ universale, non solo del nostro pianeta! Vorrei sapere se e’ possibile come mai tanti anni sono passati con l’idea che la vita Dio Creo’ solo nel nostro mondo cioe’ pianeta? Ma se abbiamo onorato DIO IL CREATORE come mai si son fatte tante guerre e pure in tutti i libri cosidetti SACRI, scrive non uccidere e altri commandamenti ! (Allora siamo un poco cretini tutti?)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: