CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Attrazione gravitazionale delle comete e terremoti, correlazioni?

Sul web circolano alcune voci secondo la quale una cometa (che in realtà potrebbe essere una nana rossa, e qui giù di speculazioni su Herculubus, Tyche e Nibiru), scoperta dal Professor Leonid Elenin lo scorso 10 dicembre, sarebbe in parte la causa del terremoto accaduto in Giappone lo scorso venerdì, e che sta facendo tremare il mondo a causa del possibile meltdown nucleare.

Questa cometa a quanto pare sarebbe in avvicinamento costante ed avrebbe superato la fascia degli asteroidi frapposta tra Marte e Giove. Nell’articolo da cui prendiamo queste informazioni non si fa menzione al terremoto in Giappone, anche perchè l’articolo è datato 22 Febbraio, e quindi antecedente. Lo stesso riporta come un allineamento in cui la Terra sarebbe circa a metà strada (nei commenti delle fonti vi è scritto che l’allineamento non sarà perfetto) tra questa cometa ed il Sole dovrebbe verificarsi in data 15 Marzo (domani) potrebbe avere ripercussioni sull’attrazione gravitazionale del nostro pianeta, e di conseguenza scatenare una serie di reazioni, come tra l’altro teorizzato dall’autodidatta Raffaele Bendandi più di un secolo fa.

L’articolo rincara la dose dicendo che Google Heart sezione Sky avrebbe censurato le immagini alle coordinate attuali della cometa (5h 53m 23s – vedere foto a lato), e che la cometa si troverà al perigeo con la Terra il 17 ottobre di quest’anno. L’articolo invita comunque a fare attenzione riguardo un eventuale falso allarme, e così facciamo anche noi del CUT, d’altronde abbiamo sentito di centinaia di fine del mondo puntualmente non avveratesi ..

Fonte: LinkLinkLink
Fonte: Tracciato Elenin NASA

Annunci

6 risposte a “Attrazione gravitazionale delle comete e terremoti, correlazioni?

  1. Franco Pavone marzo 15, 2011 alle 10:18 am

    Molti anni fa uno scienziato cosiddetto ” eretico ” dal nome Raffaele Bendandi , studioso autodidatta , che aveva studiato i terremoti , il ciclo delle macchie solari , che si era costruito da se un telescopio , si era fabbricato addirittura dei sismografi che aveva venduto anche in America , si era creato nella sua casa di Faenza un osservatorio , una ricca biblioteca scientifica , un monumentale archivio dei suoi studi e che non aveva potuto finire gli studi scolastici per motivi puramente economici e che non aveva quindi titoli onorifici , elaborò una sua teoria secondo la quale i terremoti sono causati dal fatto che la Luna , gli altri pianeti del Sistema Solare e il Sole stesso sono la causa dei movimenti della crosta terrestre che effettivamente si deforma con tempi e ritmi che dipendono dalla posizione dei corpi celesti all’interno del nostro sistema stellare . In effetti noi sappiamo che per esempio la Luna influenza le maree sulla Terra . Il 23 Novembre del 1923 registrò ad un notaio di Faenza una sua previsione , e cioè che il 2 Gennaio 1924 si sarebbe verificato un terremoto nelle Marche , che effettivamente si verificò a Senigallia . Le sue tesi lo convinsero che anche la mitica Atlantide sarebbe scomparsa per il fatto che le forze grvitazionali planetarie , sommandosi , avrebbero provocato lo spostamento del polo geografico con relativo spostamento del rigonfiamento equatoriale e allagamento di alcune zone della Terra . Secondo lui le eruzioni solari , che in effetti sono una gigantesca emissione di energia nucleare , da cui sul nostro pianeta ci proteggono le fasce di Van Allen , sarebbero la causa dei terremoti , perchè questa energia comprimerebbe le placche continentali soprattutto nelle zone altamente sismiche , vedi per esempio la faglia di San Andrea in California dove è atteso il famoso Big One , l’Italia stessa , le isole del Giappone , il Sud America , la Nuova Zelanda e via discorrendo . Ultimamente c’è stata una potente eruzione solare con conseguenze sulle telecomunicazioni , specialmente in Cina . Stranamente dopo questa eruzione c’è stato un terremoto in Nuova Zelanda , con uno strano spiaggiamento anche di cetacei , e adesso il catastrofico terremoto e maremoto in Giappone . Fermo restando che queste catastrofi si sono sempre verificate , ma se questo scienziato ” eretico ” rimasto molte volte inascoltato , avesse ragione ? Forse sarebbe un modo di prendere precauzioni atte a salvare vite umane , anche se non è facile . Comunque come amo sempre dire , solo il tempo potrà essere giudice della veridicità delle teorie sopra esposte , nel frattempo speriamo che queste catastrofi possano diminuire . Franco Pavone , componente CENTRO UFOLOGICO TARANTO .

  2. Franco Pavone marzo 15, 2011 alle 1:56 pm

    POST SCRIPTUM . Tra l’altro Raffaele Bendandi si appassionò allo studio dei terremoti in seguito all’evento sismico di Messina del 28 Dicembre 1908 , e nel 1920 nonostante non avesse titoli scolastici entrò a far parte della Società Sismologica Italiana dove formulò la sua teoria ” sismogenica ” , che non è mai stata riconosciuta dalla comunità scientifica . Egli si occupò anche di studi sulle stelle variabili , sul Sole , di studi cosmici , atmosferici , e della radioattività atmosferica . Durante il periodo fascista fu nominato nel 1927 da Benito Mussolini : Cavaliere dell’Ordine della Corona D’Italia , ma fu diffidato dal pubblicare previsioni sui terremoti in Italia , per non essere mandato in esilio , ma lui continuò a farlo sui giornali e riviste americane . In seguito pubblicò con finanziamenti propri un volume chiamato : Un principio fondamentale dellUniverso , dove descrisse tra l’altro la scoperta , secondo i suoi calcoli di quattro pianeti extra nettuniani . L’astronomo americano Wood e quello inglese Smith , raggiunsero gli stessi risultati di Bendandi , ma non citarono il libro dello scienziato faentino . Bendandi predisse anche il terremoto del Friuli del 1976 , avvertendo le autorità preposte , ma fu trattato come un incompetente ( solito comportamento della scienza cosiddetta ortodossa ) . La sua morte risale al 3 Novembre del 1979 nella sua casa -osservatorio di Faenza . Attualmente la casa di Raffaele Bendandi è diventata un museo , ed è nata l’associazione ” La Bendandiana ” , che cerca di riordinare il suo lavoro e i suoi studi , dove sono state raccolte 103 previsioni , 61 delle quali riguardano il nostro paese . I suoi ultimi studi risalgono al 1977 . In seguito Giovanni Gronchi lo nominò Cavaliere della Repubblica . Negli ultimi anni della sua vita ha previsto eventi sismici che dovrebbero riguardare la nostra penisola , augurandoci che si sbagli . Franco Pavone , componente CENTRO UFOLOGICO TARANTO .

  3. Goldrake marzo 15, 2011 alle 2:06 pm

    [Intervento Moderativo: Commento Contenente Insulti]
    Goldrake i tuoi commenti vengono eliminati perchè poni le tue frasi con poco rispetto ed a volte non sono neanche argomentate.
    Indi per cui ti consiglio di adeguarti al rispetto reciproco di questo blog.

    Saluti,
    Antonello – CUT

  4. franco29337 marzo 15, 2011 alle 7:38 pm

    @ Rick
    ringrazio per l’informazione , anche se tradotta in googolese perfettamente comprensibile ed illuminante F.

  5. gino maggio 16, 2011 alle 12:15 pm

    Speriamo bene…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: