CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Svezia: lotta alle “Scie Chimiche”

La leader del Partito Ambientalista (Miljöpartie) della città di Vingaker, Pernilla Hagberg, ha aperto un’accesa discussione sulle scie chimiche sui principali media svedesi. Da tempo si attende un ampio dibattito pubblico sulle misteriose scie che formano nubi artificiali proprio sopra le nostre teste. In Svezia come da noi. La discussione è iniziata con il commento di questa coraggiosa politica su una foto che ritraeva scie chimiche, ma titolava ‘scie di condensazione’.

Qui c’e la traduzione dell’articolo di giornale che ha aperto la discussione:

Parlamentare convinta di uno strano fenomeno
La leader del partito ambientalista a Katrineholm, Pernilla Hagberg, ha reagito a una foto pubblicata sul giornale Katrineholm Kuriren, che mostrava fumi di scarico o di condensa – secondo la didascalia della foto. Secondo lei invece, virus e metalli pesanti rilasciati nell’aria per il controllo climatico.

“Le scie chimiche contengono varie misture di agenti chimici e a volte persino virus. E’ fastidioso vederle formarsi nel un cielo limpido, e persistono per tutto il giorno. Non si vede più il sole in quelle giornate.”
Secondo Pernilla Hagberg, le scie chimiche servono a controllare il clima ed a influenzare i raggi solari e la natura. Non sa esattamente chi sia il responsabile delle scie chimiche ma suppone che lo scopo sia ottenere più controllo sul mercato globale, i prezzi delle merci e del cibo. “E’ un qualcosa diretto dagli Stati Uniti e dalla Russia. Connesso alla sfera militare”, dice Pernilla Hagberg.

Katrineholms Kuriren 20 Sep 2012,
http://kkuriren.se/nyheter/vingaker/1.1554491

Solo un altro giornale ha riportato la storia [2], ma si possono già osservare i tentativi di screditare la signora Hagberg:

Politica: la CIA rilascia veleni sopra la Svezia
Prodotti chimici, virus e metalli pesanti vengono rilasciati nell’aria sopra la Svezia – dalla CIA e dal governo.
Questo è ciò che crede la leader della fazione parlamentare del Partito Ambientale.
“Dobbiamo convincere i tecnici degli aeroplani a non istallare più questi serbatoi” dice Pernilla Hagberg. (Aftonblandet, 20 settembre 2012)

http://www.aftonbladet.se/nyheter/article15478012.ab)

Il giornale Katrineholms Kuriren ha pubblicato le sue tesi nel supplemento del giovedì, denunciato da tutti gli scienziati più di spicco come pura teoria della cospirazione:

Rilascio di veleni
Pernilla Hagberg ha visto una foto su un giornale con la didascalia di fumi di scarico e scie di condensazione. Ma secondo lei queste scie sono le cosiddette scie chimiche, veleni emessi dagli aerei per controllare il clima. “E’ uno dei fenomeni più seri in Svezia oggi. Queste scie contengono una moltitudine di agenti chimici, virus e metalli pesanti, come l’alluminio che è in grado di influenzare il clima”

E’ una questione di potere
Pernilla Hagberg dice di credere che dietro questi rilasci ci siano la CIA e la NSA americana (Agenzia di Sicurezza Nazionale). “Riuscire a controllare il clima ed usarlo per i propri scopi è molto vantaggioso per le strutture di potere. Potrebbe essere coinvolto anche il governo svedese” dice.
“Ho sentito di decisioni governative che favoriscono le scie chimiche in Svezia”

Ci impegniamo ad investigare la questione
Sottolinea che sta parlando come privata cittadina e non come rappresentante del Partito Ambientale. Ma si impegna a cercare di fermare le scie chimiche se sarà rieletta. “Si tratta di un tema molto controverso e delicato. Su cui sarebbe interessante fare luce. Conosco diversi politici che vorrebbero farlo ma non osano.”
Cosa vuole fare in concreto per fermare le scie chimiche?
“Per prima cosa dobbiamo convincere i tecnici aeronautici a smettere di installare quei serbatoi sugli aerei. Si tratta solo di superare la propria paura.” Ma Pernilla Hagberg non ottiene molto supporto dai meteorologi. Annette Levin del SMHI (Istituto Idro-meteorologo Svedese) dice: “Io non ci credo per niente. Non posso credere che qualcuno manipolerebbe il clima in questo modo.”

Una semplice spiegazione
“Le scie che si vedono nel cielo dietro ad un aereo possono essere spiegate semplicemente”, dice. “Quando il carburante dell’aereo brucia si creano piccole particole. Se l’aria è abbastanza umida su queste particole si fermano gocce d’acqua, creando una scia di condensazione. A volte si fermano, a volte scompaiono rapidamente. Dipende tutto dall’umidità dell’aria in cui stanno volando” dice Annette Levin. Alcuni membri del Partito Ambientalista hanno preso le distanze dalle teorie di Pernilla Hagberg. “C’è una quantità di temi ambientali ancora aperti. Non è necessario inventare cose stupide”, ha commentato Gudrun Lindvall, leader locale del partito ambientalista di Katrineholms al Katrineholms Kuriren.

La cospirazione prospera in internet
“Scie chimiche” è una popolare teoria della cospirazione che imperversa in internet. Secondo la quale veleni ed agenti biologici vengono spruzzati da aerei ad alta quota. Molti di quelli che credono alla teoria parlano di una cospirazione di ufficiali, governi ed agenzie di sicurezza dietro a questi rilasci. Le scie lasciate dagli aerei vengono spesso citate come “prova”. Ma secondo i meteorologi queste scie sono il normale risultato di particole di scarico che agiscono da nucleo di condensazione. Non esiste qualsivoglia prova scientifica per la teoria delle “scie chimiche”. Chiunque si metta a cercare su internet, troverà facilmente che le tecniche di modifica del clima mediante il rilascio di sostanze dagli aerei sono state usate negli ultimi 40 anni. E’ una tecnica conosciuta anche come “cloud seeding” (seminare nubi), e si usavano inizialmente piccoli aeroplani a basse altitudini. Oggi si usano grossi aerei a grandi altitudini, e si fa riferimento all’”ingegneria geo-stratosferica”. Ricerche indipendenti hanno dimostrato che le scie chimiche contengono alluminio e bario. Persino la marina statunitense ammette di spruzzare minuscole particole di alluminio. [3] Non ci sono dubbi sulla connessione militare con le scie chimiche, non dovete far altro che cercare “guerra climatica” e viene fuori tutto, con aggiunta di enfasi: Un documento di ricerca prodotto dall’Aviazione degli Stati Uniti, scritto nel 1966, specula sul futuro uso di nanotecnologie per produrre “climi artificiali”, nubi di microscopiche particelle di computer che comunicano fra di loro per formare una nebbia intelligente, che possa essere usata per vari scopi. “Le tecnologie per il controllo del clima non esistono attualmente. Ma nel momento in cui verranno sviluppate, l’importanza delle loro potenziali applicazioni crescerà rapidamente.” Le tecnologie per modificare il clima sono descritte come ” un moltiplicatore di forza con un tremendo potere, che potrebbe essere sfruttato su tutto lo spettro degli ambienti bellici.”[4] Chiunque dubiti ancora dell’esistenza delle scie chimiche (come i meteorologi svedesi che hanno commentato la affermazioni di Pernilla Hagberg), o è male informato, o sta cercando di ridicolizzare una coraggiosa politica che ha avuto il fegato di parlare. La dice lunga anche il fatto che i membri del Miljopartie abbiano preso le distanze dalle affermazioni di Mrs. Hagberg. A dire la verità di questi tempi può essere pericoloso per la carriera, di scienziato come di politico. Per favore supportate Pernilla Hagberg in ogni modo possibile. Può essere contattata qui pernilla.hagberg@yahoo.com

Cospirazione o teoria della cospirazione?
Le scie chimiche sono un fatto e non una teoria della cospirazione – la soppressione di qualsiasi informazione sull’argomento dai media principali, e gli attacchi personali e la ridicolizzazione di chiunque si azzardi a parlarne, sono una cospirazione.
R. Teichmann

Fonte: http://news-beacon-ireland.info
Link: http://news-beacon-ireland.info/?p=7388
20.10.2012
ripreso da globalresearch
Traduzione per http://www.comedonchisciotte.org a cura di PUNDAMYSTIC
NOTE:
[1] Katrineholms Kuriren 20 Sep 2012
http://kkuriren.se/nyheter/vingaker/1.1554491
[2] Aftonbladet 20 Sep 2012
http://www.aftonbladet.se/nyheter/article15478012.ab
[3] “Effects of Navy chaff release on aluminum levels in an area of the Chesapeake Bay.”
PubMed. US National Library of Medicine. June2002:
http://www.ncbi.nl.nih.gov/pubmed/12061831
[4] “Weather as a Force Multiplier: Owning the Weather in 2025″. US Air
Force. http://csat.au.af.mil/2025/volume3/vol3ch15.pdf. Retrieved April 17, 2012.

Fonte: Link

Advertisements

2 risposte a “Svezia: lotta alle “Scie Chimiche”

  1. giacomo ottobre 25, 2012 alle 8:02 pm

    purtroppo, sulle scie chimiche, sono convinto che tutti i presidenti (e, non solo) di ogni nazione mondiale (forse, non tutte quelle africane) hanno firmato un trattato per irradiare questi nocivi componenti chimici che, oltre a nuove patologie infiammative e nuove malatie, ci vanno di mezzo per lo più bambibi ed anziani. La copertura o allargamento di queste scie nei nostri cieli, parerebbero da sommare alle antenne H.A.A.R.P. dislocate in più punti sulla terra. Le scie, dovrebbero svolgere il compito tipo “specchio” per oscurare il sole, far piovere violentemente (bombe d’acqua) e quant’altro a noi sconosciuto. Certo che è una aghiacciante schifezza a livello mondiale, per oscuri moventi non solo politici ma anche di potere globalizzato.-

  2. Daniele novembre 11, 2012 alle 5:46 am

    Che in molti ci abbiano provato ed esperimentato, non cè dubbio.
    Che continuino a provarci, anche se ciò significa avvelenare il mondo intero, non cè dubbio.
    Ma che ci siano già riusciti, è altamente in provabile.
    Mi auguro vivamente, che chiunque avveleni la terra, per scopi come sempre speculativi, per fama di soldi e potere, potere e soldi, soldi e potere muoiano 1000 volte per ogni singolo danno fatto al mondo e all’intera umanità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: