CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Mostra ufologica a cura del CUT – dal 18 Giugno

Per contattare il CUT: centroufologicotaranto@gmail.com
Il CUT su Facebook

Apertura al pubblico dal 18 Giugno al 23 Giugno 2013
Dalle ore 15.00 alle ore 20.00
Vi aspettiamo Martedì 18 per l’ INAUGURAZIONE!

img009

Per la prima volta forse , a nostra memoria , si organizzerà una mostra di ufologia in una chiesa . Per quello che ricordiamo una cosa del genere non è mai accaduta . Noi del CUT abbiamo messo in moto la nostra macchina organizzativa e stiamo preparando questo avvenimento con la collaborazione di Nicola Giudetti , direttore artistico delle chiese antiche di Taranto per il centro storico , di Pasquale Chiochia , presidente del Centro Culturale S. Maria della Scala , nonché restauratore della stessa chiesa Madonna della Scala , dove si svolgerà tale mostra , e di Franco Ursoleo , pittore oltre che dipendente della Soprintendenza Archeologica della Puglia , che ha allacciato i contatti con i due curatori . Noi del CUT metteremo a disposizione la nostra cultura ufologica e il materiale consistente in oltre 100 foto in formato A-3 con tutta la storia degli UFO e materie connesse . La manifestazione che dovrebbe durare una settimana , inizierà indicativamente verso la metà di Giugno , e prossimamente comunicheremo la data esatta e l’ubicazione della chiesa , con tanto di locandina e una presumibile conferenza stampa il giorno dell’inaugurazione . Adesso facciamo dei cenni storici sulla chiesa Madonna della Scala . Situata nella centralissima via Duomo a 200 metri dall’antica cattedrale di San Cataldo nel centro storico di Taranto vecchia al n. 178 , proprio di fronte all’ Osservatorio Meteorologico “ Luigi Ferraiolo “ nonché Museo meteorico-sismico , la Madonna della Scala risale al 12° secolo , esattamente all’anno 1181 , quando fu edificata dall’Arcivescovo Basilio 2° Paleano , patrizio tarantino che a proprie spese creò un diritto patronale per i suoi eredi fino al 1586 , quando poi passò a una famiglia feudataria che arrivò a Taranto con i Normanni : gli Artenisio . Nel 1881 la chiesa fu donata alla Curia e adibita ad Oratorio fino al 1950 con la gestione dei fratelli sacerdoti Francesco e Salvatore Di Comite . In seguito dopo il 1950 la chiesa fu sconsacrata e adibita a circolo culturale , gestita dalla Parrocchia di S. Agostino . Successivamente fu chiusa e tenuta murata per 40 anni . Della struttura fanno parte sui diversi piani : la Chiesa vera e propria , dove si svolgono attualmente mostre di vario tipo , dalla pittura alle poesie , la Sagrestia , la Cripta con sotto un ossario dove c’erano le spoglie dei preti defunti , la canonica che dà sulla famosa via Paisiello , con all’ interno testimonianze come vecchie foto , un letto in stile Liberty , un comò degli anni 40 , un inginocchiatoio ed uno scrittoio entrambi di fine ‘800 , assieme ad altri oggetti d’arredo . Il restauro della Chiesa ha permesso la valorizzazione degli ambienti che erano ormai soggetti a incuria e degrado . Le antiche pareti avevano delle differenze rispetto all’attuale colorazione celeste , tipica della toga della Confraternita . L’intonaco è rimasto lo stesso , mentre i soffitti sono stati rifatti . Il sistema d’illuminazione , che prima non c’era , è stato creato con l’aggiunta di lampadari . Per le finestre tonde rifatte perché mancavano del tutto i vetri , sono state aggiunte strisce di vetro di cattedrale . Già nel 1881 fu abbassato il soffitto della navata centrale per ricavare l’oratorio . Pasquale Chiochia , gestore a proprie spese della Chiesa , ha intrapreso il restauro nel 2002 , terminando una prima parte nel 2005 . Questi lavori , in attesa della loro conclusione , hanno però permesso di ripristinare la bellezza e la fruibilità di questa Chiesa che si conosce ancora poco , conoscenza che dovrebbe essere approfondita in virtù della memoria storica , culturale e documentale che essa riveste . Si spera che con la prossima 6° mostra ufologica del CUT , si possa contribuire nel nostro piccolo alla conoscenza di questi antichi tesori di Taranto , specialmente con questo intrigante e affascinante connubio tra scienza e fede , non necessariamente in antitesi , come siamo convinti noi del CUT , viste anche le recenti aperture del Vaticano sulla possibilità di vita extraterrestre intelligente nel Cosmo . Vedremo quindi tra un po’ gli effetti di questa inusuale mostra sulla cittadinanza tarantina . Prossimamente pubblicheremo la locandina con la data esatta dell’evento .

L’ingresso sarà rigorosamente GRATUITO , come da nostro statuto no-profit e senza scopi di lucro , ma solo per scopi culturali.

I cenni storici sulla Chiesa della Madonna della Scala sono a cura della Dott.essa Mariarosa Rondinelli , laureata in Conservazione dei Beni Culturali , Università degli Studi di Lecce .

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: