CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Commento alla Conferenza “Federicus: Misteri tra Terra e Cielo”

Scrivici all’indirizzo: centroufologicotaranto@gmail.com

EnzoDomenica 26 Aprile 2015 il nostro Centro è stato graditissimo ospite dell’Archivio Biblioteca Museo Civico ( A.B.M.C. ) di Altamura , dove ha tenuto una serie di relazioni nell’ampia sala conferenze gremita da un centinaio di convenuti attenti e interessati. L’invito ci è pervenuto nell’ambito delle iniziative legate alle manifestazioni denominate Federicus 2015 giunte alla 4° edizione , connesse agli studi su Federico Secondo di Svevia e sul misterioso e affascinante Castel del Monte . I contatti sono stati elaborati con la Dott.essa Elena Silvana Saponaro , funzionario del Ministero per i Beni e le attività culturali e del Turismo dal Dicembre 1979 con la qualifica di Archeologa Direttore Coordinatore , dove dal 1987 presta la sua attività lavorativa presso il Museo Nazionale Archeologico di Altamura come responsabile dell’ufficio catalogo , della didattica e della tutela del territorio in ambito medievale . La Dott.essa Elena laureata in Filosofia e con Diploma di Laurea in Operatrice dei Beni Culturali , ha al suo attivo diversi attestati di docenza e un master In Management dei Beni Culturali. Ha scritto per diverse riviste numerosi articoli inerente la sua attività e interessi culturali , e riveste la carica di Presidente dell’A.B.M.C. di Altamura sopra citato , con il quale ci ha gentilmente invitato . I contatti presi nell’ambito della Soprintendenza Archeologica di Taranto , sede di lavoro del componente CUT Franco Pavone che ha svolto il necessario ruolo di collegamento tra il Centro Ufologico Taranto , la Dott.essa Saponaro e il suo contesto culturale , sono stati imperniati sulla massima disponibilità tra ambo le parti , con la stessa Dott.essa Elena che ci ha suggerito di ricercare connessioni tra i nostri studi e l’epopea di Federico Secondo di Svevia e Castel del Monte , cosa che noi con la nostra passione e seria ricerca abbiamo puntualmente fatto . Apro una parentesi dovuta . L’accoglienza e l’ospitalità ricevute sono state di una squisitezza , di un rispetto reciproco , di una cordialità , di una serietà e di una organizzazione che ci ha fatto onore ( cose che a Taranto non sempre abbiamo trovato ) e che dà al nostro Centro un ulteriore sviluppo culturale , aldilà del tipo di ricerca e studio svolto sia da noi che dall’ A.B.M.C. di Altamura , e non solo dell’ufologia in senso lato , ma della cultura in generale , perché quando si ha a che fare con persone intelligenti dalla notevole apertura mentale e libero pensiero , culturalmente elevate , senza preconcetti di sorta e senza disprezzo prima dello scambio di esperienze di studio e ricerca , non possono che nascere eventi interessanti di tale portata . Purtroppo devo ancora constatare che a Taranto poche volte siamo stati accolti in questo modo e dove in certi contesti i fatti non sono seguiti alle promesse . Con la Dott.essa Saponaro nel poco tempo a disposizione seguito ai contatti preliminari , si è passati istantaneamente da parte sua dall’invito ai fatti , e questo è il biglietto da vista della loro associazione e della nostra , aldilà di tante meschinerie di altri contesti e la cosa è confortante . Ovviamente appena giunti ad Altamura ci sono state le presentazioni di rito tra la Dott.essa Elena e gli altri componenti del CUT capitanati dal Presidente Vincenzo Puletto , con Eugenio Palese, Antonello Vozza e Gabriele Pavone figlio di Franco che ha preparato un bel servizio fotografico sulla conferenza . Prima dell’evento che è iniziato intorno alle ore 18,30 la Dott.essa Saponaro ci ha fatto visitare l’A.B.M.C. dove abbiamo potuto ammirare i vari tesori ivi conservati , quelli archivistici come antiche pergamene , la biblioteca composta da quasi 90.000 volumi tra cui rari incunaboli e cinquecentine , i tesori archeologici e gli splendidi arazzi . L’A.B.M.C. di Altamura nacque da un’idea del conte Celio Sabini in una lettera del 6 Settembre 1946 indirizzata al Prof. Francesco Lospalluto e accompagnata dalla donazione di 1122 volumi e 562 fascicoli . Il conte Sabini auspicava all’epoca la costituzione in Altamura di un Archivio – Biblioteca – Museo – Civico per raccogliere materiale pugliese e più propriamente altamurano , come documenti , pubblicazioni , libri e altro ancora e il progetto si concretizzò il 4 Novembre 1948 .

EugenioVoglio ora riportare alcune belle frasi nella premessa di presentazione della Dott.essa Elena Saponaro sulla brochure dedicata all’ A.B.M.C. di Altamura : “ La biblioteca è un luogo di incontro un po’ particolare , dove il sapere si acquisisce in modo silenzioso e discreto , dove ognuno si sente protagonista della sua ricerca e della sua sete di conoscenza , dove si può dare libero sfogo alla curiosità . Non si varca mai la soglia di questo luogo senza provare un sentimento di rispetto per un ambiente nel quale spesso perdiamo la dimensione del tempo insieme a persone tutte silenziosamente uguali , immerse nel proprio mondo . La biblioteca è anche questo : dedicare tempo a sé stessi , il piacere di lasciarsi stupire , di scoprire il nuovo o di riscoprire quanto già si sapeva . Essa ci ammonisce , ci ricorda che il sapere è immenso e ci richiama a una maggiore umiltà , in un mondo caratterizzato dalla comunicazione sempre più veloce , ma a volte semplicemente effimera “ . Concordiamo pienamente . La conferenza è iniziata con la presentazione da parte della Dott.essa Saponaro delle manifestazioni su Federicus 2015 e del nostro Centro a un pubblico composto anche da docenti e avvocati , da gente di cultura oltre che da studiosi interessati , e quindi ha introdotto il Presidente CUT Vincenzo Puletto che ha illustrato le varie attività del nostro Centro , la sua costituzione nel 1998 , le conferenze tenute anche all’estero , le mostre , le serate monotematiche , le apparizioni televisive , ecc. Ha poi rimarcato il fatto che la nostra associazione è totalmente apartitica , aconfessionale , non settaria e totalmente no profit , come del resto è anche l’associazione di cui è Presidente la Dott.essa Saponaro che subito dopo ha presentato i vari relatori . Facciamo ora un breve cenno sui contenuti delle relazioni che pubblicheremo prossimamente sul nostro sito internet https://centroufologicotaranto.wordpress.com . Eugenio Palese nella sua relazione intitolata : Castel del Monte , un faro per la conoscenza , ha evidenziato il fatto che non si può attribuire con assoluta certezza la costruzione di Castel del Monte a Federico Secondo di Svevia , ai Cavalieri Templari , a dei monaci cistercensi , o addirittura alla collaborazione di tutti e tre insieme . L’idea sulle sue funzioni è quella di un Laboratorio Esoterico o comunque un luogo di incontro di sapienti , tra cui il matematico pisano Leonardo Fibonacci e l’astronomo / astrologo Michele Scoto . Ha parlato anche di una mappatura geomantica che unisce tutti i siti sacri mondiali come per esempio la Piana di Giza in Egitto e la Cattedrale di Chatress in Francia , specificando che la Geomanzia è un’antica arte divinatoria sorta agli albori della civiltà dell’uomo originaria dell’Antico Egitto …

AntonelloAntonello Vozza nelle sua relazione intitolata : F.A.Q. – Frequently Asked Question – , si è posto delle domande sul significato dell’ufologia , pretesto per andare alla ricerca di tutto ciò che è conscenza , do come veramente è andata la storia umana , le nostre vere origini , cosa che sicuramente faceva lo stesso Federicus e Castel del Monte ne è la conferma . Ha parlato del fatto di come le ricerche ufologiche si intersecano con Federico Secondo e lo stesso Castel del Monte , affermando che la struttura è costruita in un punto non casuale . Sulla Terra esistono una serie di condotti linfatici che trasportano più energia di altri punti , condotti che in gergo vengono chiamati “ Ley Lines “ o linee di forza …

Franco Pavone nella sua relazione intitolata : Misteriosi fenomeni astronomici durante il regno di Federicus , ha rimarcato il fatto che anche all’epoca di Federico Secondo di Svevia e di Castel del Monte , molti furono i fenomeni astronomici e misteriosi che si verificarono a quei tempi , come del resto ai tempi dell’Impero Romano , con i sapienti di corte che cercavano di interpretarli senza i mezzi tecnologici oggi a disposizione . Ha fatto un collegamento tra Castel del Monte e un crop-circle apparso in Inghilterra a Bishop Cannings nel 2000 , avente delle configurazioni ottagonali con il famoso castello , evidenziando il fatto che molti di questi agroglifi si formano in luoghi di culto come Stonehenge o Avebury, o vicino a osservatori radio-astronomici come Chilbolton …

FrancoQuesti sono solo accenni sulle relazioni . Come detto a breve si potranno leggere in toto sul nostro sito internet . Al termine delle dissertazioni la Dott.essa Saponaro ha ringraziato il pubblico presente per la partecipazione e ha lodato i relatori per aver trovato connessioni tra gli studi su Federicus , Castel del Monte e le nostre ricerche , accennando al fatto che abbiamo anche reperito alcune cose di cui neanche loro erano a conoscenza . La professoressa Mariella Forte e una collega francese presenti in sala ci hanno posto alla fine delle domande sui nostri studi , richiedendoci copia delle relazioni che hanno trovato molto interessanti e ricche di spunti da approfondire e questo per noi è motivo di soddisfazione , perché vuol dire che abbiamo raggiunto lo scopo di interessare chi ci ascolta e di proporre nuove idee . La gentilissima ( e non è una novità ) Dott.essa Elena Saponaro , organizzatrice della conferenza ci ha già prenotato per altri incontri che eventualmente terremo con sommo piacere , a cominciare forse da Federicus 2016 . Ormai i contatti e la conoscenza tra le nostre due associazioni culturali è avvenuta e sarà fonte probabilmente di ulteriori conferenze , visto il comune denominatore che ci contraddistingue sul fatto di proporre cultura , conoscenza e verità e visti i tempi che corrono la cosa è sinonimo di intelligenza e sapere, contrasto a tutti i tipi di violenze . Fortunatamente la conoscenza , qualunque essa sia , non ha confini ideologici , politici o religiosi , come promulgava anche Federicus , ma solo lo scopo di allargare gli orizzonti e la cultura senza altri scopi reconditi .

Puro e disposto a salir le stelle .

Nota CUT: Ringraziamo repubblica.it , taranto.nightguide.it e lastoriaviva.it per aver pubblicizzato l’evento.

Palco

Elena

Sala

2 risposte a “Commento alla Conferenza “Federicus: Misteri tra Terra e Cielo”

  1. Mariella Forte maggio 15, 2015 alle 8:19 pm

    Attendiamo con ansia le relazioni di quella sera. Grazie

  2. centroufologicotaranto maggio 18, 2015 alle 4:17 pm

    Arriveranno presto🙂

    In ordine in foto troviamo, dall’alto verso il basso, Vincenzo Puletto, presidente e fondatore, Eugenio Palese, Antonello Vozza e Franco Pavone. Dopo l’articolo la dottoressa Elena Saponaro ed altre foto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: