CENTRO UFOLOGICO TARANTO MAGAZINE

PORTALE DI DIVULGAZIONE E INFORMAZIONE UFOLOGICA, MISTERI SPAZIALI, STORICI E PALEONTOLOGICI

Scienziati indiani potrebbero aver scoperto la vita sulla Luna?

Scienziati della Indian Space Research Organisation (ISRO) sono sull’orlo di una eccezionale notizia. Potrebbero aver trovato qualche forma di vita sulla nostra Luna. Questo è credibile in base ai dati rilevati dagli strumenti scientifici della missione senza equipaggio Chandrayaan-1, che raccolse “firme” di materiale organico in parti della superficie lunare. Lo sostiene Surendra Pal, direttore associato dello Isro Satellite Centre (ISAC), nel corso dell’International Radar Symposium tenuto venerdì scorso. La materia organica consiste di componenti organici, che consistono di carbonio, il blocco per la costruzione della vita. Indica la formazione della vita oppure il decadimento stesso. Pal afferma che i segni di qualcosa di organico sono stati trasmessi alla stazione scientifica di Bylalu, vicino  a Bangalore con lo spettrometro di massa a bordo della sonda indiana, attraverso il Moon Impacte Probe (MIP) il giorno 14 novembre 2008. La rilevazione dei dati è avvenuta poco prima lo schianto avvenuto vicino al Polo Sud lunare. Il MIP è stato il primo esperimento della missione  Chandrayaan-1, che è stata avviata il giorno 22 ottobre 2008. Pal, tuttavia, non ha fornito ulteriori dettagli ma ha concluso dicendo che “i risultati verranno analizzati ed esaminati, prima della convalida, dagli scienziati e tecnici della ISRO“. “E’ troppo presto per dire qualcosa“, ha dichiarato il direttore del laboratorio di fisica spaziale della ISRO R. Sridharan, che è a capo del team di studio ed analisi dei dati MIP. Egli, tuttavia, non ha negato l’accertamento. Un altro scienziato del gruppo ha dichiarato che “alcuni numeri atomici sono stati rilevati, che indica la presenza di componenti di carbonio. Ciò indica la possibilità della presenza di materia organica (sulla Luna)”. Gli scienziati della missione Chandrayaan-1, al momento, stanno analizzando la fonte di provenienza della materia organica della Luna. “Potrebbero essere state le comete oppure meteoriti a depositare la materia sulla superficie della Luna o lo strumento che atterrò sulla Luna potrebbe aver lasciato delle tracce“, afferma un altro responsabile della Chandrayaan-1. “Ma la presenza di grandi lastre di ghiaccio nelle regioni polari della Luna e la scoperta di molecole di acqua, potrebbe per davvero dar credito alla effettiva presenza di materia organica sul nostro satellite“.

Articolo completo (in inglese) su http://www.dnaindia.com/scitech/report_indian-scientists-detect-signs-of-life-on-moon_1322785

About these ads

8 risposte a “Scienziati indiani potrebbero aver scoperto la vita sulla Luna?

  1. Kla81 dicembre 14, 2009 alle 9:50 am

    Io sono sempre più convinto che sulla luna ci siano basi aliene.Che non ci vengono a raccontare sempre le steses cose… carbonio,molecole di acqua, ecc ecc!!!A me queste cose non mi convincono più!!Magari Sarò pazzo Io a pensare questa cosa….Booooooo!!!

  2. phil dicembre 14, 2009 alle 10:36 am

    tranquillo anke io la penso kome te…se poi sei pazzo allora siamo in due xD

  3. dr.kathrine martinez-martignoni dicembre 14, 2009 alle 4:15 pm

    Provare scientificamente che sulla Luna (o su Marte o,comunque, altrove rispetto alla Terra!!!)c`é attualmente (o anche:”c`é stata in passato”!!!)VITA organica equivale quasi(secondo il mio parere)ad affermare che “si sono scoperte BASI ALIENE SU QUESTI O SU ALTRI PIANETI ESTRATERRESTRI semplicemente perché il difficile é LA COMPARSA O LA NASCITA STESSA DELLA VITA E NON É ASSOLUTAMENTE L`EVOLUZIONE DELLA VITA MEDESIMA!!!
    Quindi,cari amici miei, se riuscissimo a trovare (e anche a confermare scientificamente) che ESISTE VITA BATTERICA O MOLECOLARE SU UN PIANETA O SU UN SATELITE “ESTRATERRESTRE”
    (TIPO LUNA,MARTE,IO,EUROPA,MERCURIO,PLUTONE,ECC…)allora questo significherebbe,secondo me, affermare che “le cosidette basi aliene devono -matematicamente e logicamente-esistere da qualche parte la fuori (e questo lo si potrebbe affermare al 100% anche qualora non avessimo ancora trovate queste eventuali basi aliene -ossia:se troviamo e confermiamo scientificamente microbi “estraterrestri”(es:marziani) o vita organica estraterrestre (es:lunare),allora la scoperta ulteriore di ev. basi aliene sarebbe solamente una questione di tempo e di risorse finanziarie da porre in questa ricerca ma nulla di piu`).
    Quindi,ribadisco,la conferma di vita (anche molto semplice)estraterrestre non deve essere vista da noi “ufologi” come una “quasi-delusione”(come,leggendo i precedenti commenti dei nostri lettori mi pareva di intuire)bensi` questa eventuale scoperta dovrebbe – ANZI DEVE-
    essere considerata da tutti noi COME UNA SCOPERTA STORICA,RIVOLUZIONARIA ED IMPORTANTISSIMA PER LA NOSTRA UFOLOGIA (CHE,DI COLPO, (ne sono sicura)DIVENTEREBBE UNA SCIENZA CON LA “S” MAIUSCOLA ed andrebbe percio` ad affiancare l`esobiologia ,per esempio).
    Sono anche sicura che poco tempo dopo l`ev. scoperta di vita semplice “estraterrestre”,
    si scopriranno (o qualcuno permettera` che si scoprano)anche eventuali “basi aliene estraterrestri” (nascoste o meno che siano).
    OSSIA:
    -NON SI PUO`IMPARARE A CORRERE SE PRIMA NON SI HA APPRESO A CAMMINARE….(MA UNA VOLTA CHE SI SA CAMMINARE ALLORA,PRIMA O POI, SI IMPARA OBLIGATORIAMENTE ANCHE A CORRERE…. O NO?.

    Cordiali saluti a tutti quanti Voi.
    Dr.Kathrine Martinez-Martignoni (Svizzera).

  4. Erik dicembre 15, 2009 alle 1:05 am

    Si, la prima scoperta di vita extraterrestre, sarà (non dico volutamente “sarebbe”) una pietra miliare nel campo della scienza ufficiale e, di rimando, anche per noi che ci spingiamo “oltre”. Personalmente, però, la notizia, qualora venisse confermata, mi lascerebbe impassibile, nel senso che, da sempre, sono convinto che la vita non è una prerogativa della sola Terra. Credo che anche voi la pensiate così. Cavolo, ci hanno raccontato per decenni che la vita nell’universo è rarissima, quasi introvabile, forse inesistente, e ora, ce la ritroviamo dietro l’uscio di casa. Questa è la vera bomba!! Ci volevano gli indiani per farla scoppiare?

  5. Markuzzo dicembre 15, 2009 alle 7:41 am

    A proposito di forme di vita sulla luna, come mai la nasa non ha ancora ufficializzato la scoperta di fossili di batteri scoperti nel meteorite marziano?… la dichiarazione era prevista per fine novembre mi sembra…

  6. Aiace dicembre 15, 2009 alle 8:16 am

    L’articolo dice che la sonda ha rilevato carbonio e non poteva essere diversamente dato che la composizione lunare è la stessa della terra. Da qui a dire che quel carbonio è legato a elementi di una qualsisi forma di vita ci corre come il giorno e la notte. Non mi “ecciterei” per così poco…..

  7. olp dicembre 15, 2009 alle 10:28 am

    si tratta delle solite notizie sensazionalistiche prive di ogni fondamento.
    Come hanno già detto: L’articolo dice che la sonda ha rilevato carbonio e non poteva essere diversamente dato che la composizione lunare è la stessa della terra. Da qui a dire che quel carbonio è legato a elementi di una qualsisi forma di vita ci corre come il giorno e la notte.

    ultimamente si fa molto sensazionalismo su queste cose, ed ovviamente non arriva alcuna conferma o ufficializzazione, come nel caso del meteorite marziano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 150 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: